Mercato 2009: chi avrà ragione?

Articolo NICOIl mercato Estivo Nba sarebbe dovuto essere un   mercato di transizione che avrebbe portato ai grandi colpi del mercato 2010, invece ci si sbagliava: ci son state trade e cambi di maglia di rilievo. Ad ognuno il giudizio dei vari acquisti o cessioni, in questo post vi è un riepilogo di quelli che potrebbero essere i migliori, i dubbiosi o le sorprese di questo mercato.

 

 

MIGLIORI

1) Rasheed Wallace (35 anni): L’ala ex Detroit (nonostante sia in parabola discendente) , va a rinforzare una squadra la quale era già competitiva. Questo arrivo agevolerà il lavoro del rientrante Kevin Garnett (33 anni) sotto i tabelloni e aumenterà anche la pericolosità perimetrale; Infatti nei Celtics non vi è stato un 4 o un 5 perimetrale, quindi coach Doc Rivers avrà l’’opportunità di rigirare le carte tattiche dei verdi.

2) Heedo Turkoglu (30 anni): Un giocatore come il turco è sempre utile perché può benissimo ricoprire tre ruoli, cosa che faceva ad Orlando, però proprio in Florida era inserito perfettamente nei meccanismi di squadra, bisogna vedere come si comporterà in una squadra nuova come i Toronto Raptors, e soprattutto bisogna guardare in proiezione futura quando Heedo all’età di 33 anni andrà a guadagnare 12-13 milioni di dollari, sarà una giusta scelta per il mercato della franchigia del Canada?

Courtney_Lee(6) 3) Courtney Lee (23 anni): Scelta #77 al Draft 2008, rivelazione del 2009, passato  alla corte dei New Jersey Nets; una guardia con degli ottimi fondamentali di gioco, buon tiro dalla lunga distanza e con delle letture di gioco sia offensive che difensive importanti; errore dei Magic a inserirlo nella trade  con i Nets.

4) Richard Jefferson (29 anni): L’ex Bucks potrà dare quell’atletismo e quel pizzico di incoscienza che magari è mancato proprio agli speroni in questi ultimi anni. Altro aspetto non da poco il fatto che Jefferson potrà ricoprire il ruolo di Manu Ginobili (32 anni), rientrante quest’anno ma sempre a rischio di infortunio visto la caviglia “ballerina”. Non conforta il fatto che Jefferson vada a guadagnare 29 milioni di dollari in due anni appesantendo non poco il tetto salariale.

5) Trevor Ariza (24 anni): Giocatore che nella scorsa stagione è definitivamente esploso nei Los Angles Lakers sotto la guida  di coach Phil Jackson; Ariza è stato molto importante lo scorso anno, il quale è migliorato molto dal perimetro, oltre che essere un grande rubatore di palloni, forse è arrivato il momento per avere maggiori responsabilità in una squadra dove manca ancora un’identità, dove tra l’altro rientra Tracy McGrady (30 anni).

DUBBIOSI

1) Shaquille O’Neal (37 anni): passato da Phoenix a Cleveland. I Cavs hanno pensato, subito dopo essere stati demoliti da Dwight Howard (23 anni) in finale di conference, di mettere sotto i tabelloni uno che potesse lottarsela alla pari col Superman della Florida, però è un punto interrogativo! Soprattutto per l’età del centro ex Heat, inoltre gli infortuni sono sempre dietro l’angolo. Però non si può negare che stuzzica l’idea di vedere il prescelto insieme a O’Neal.

2) Vince Carter (32 anni): Un giocatore sempre discontinuo, mai vincente, anche se dalle grandi doti atletiche e tecniche, sarà difficile ricoprire il vuoto lasciato da Turkoglu, i Magic si sono indeboliti visibilmente, ma sul perimetro, grazie proprio a Vince, restano sempre la squadra più pericolosa dell’Nba.

3) Emeka Okafor (26 anni)- Tyson Chandler (26 anni): Gli Hornets vanno a rinunciare ad un buon difensore, che con Chris Paul (24 anni) aveva un’ottima intesa d’attacco, l’unica spiegazione può essere un milione risparmiato dal contratto di Chandler con il contratto di Okafor. I Bobcats acquistano un ottimo difensore ma perdono dalla metà campo in su, e l’anno scorso sono arrivati quart’ultimi per punti segnati, ma forse la franchigia della North Carolina si vuole liberare di Chandler subito l’anno prossimo per avere delle buone possibilità nel prossimo mercato.

jamal crawford14) Jamal Crawford (29 anni): Classico giocatore solista, con gran talento offensivo, il problema è giocare di squadra e mettersi d’impegno per la fase difensiva, magari Atlanta avrebbe fatto meglio a spendere i suoi soldi al posto che per Jamal, per allungare la panchina..

5) Shawn Marion (31 anni): 5 anni e 40 milioni di dollari per un giocatore che sembra essersi perso in se stesso, dopo la grande parentesi di Phoenix, non più quell’atleta devastante, non si riesce a capire dopo avergli offerto tutti quei soldi dove si possa collocare nel sistema Mavs.

SORPRESE

1) Brandon Bass (24 anni): Accasatosi a Orlando, l’ex Dallas va a completare un buonissimo reparto lunghi. Bass che fa dell’atletismo il suo punto di forza può essere il cambio giusto per Howard, può dare punti, rimbalzi e soprattutto tanta energia.

2) Charlie Villanueva (25 anni) & Ben Gordon (26 anni): Obiettivamente dai Detroit Pistons ci si poteva attendere di meglio magari avendo un briciolo di pazienza in più. Bisognerà vedere come si rapporterà Ben Gordon con Rip Hamilton (31 anni) e come si integrerà Charlie V. nel gruppo, non si parte già prevenuti. Da ricordare che l’ultima volta che Gordon e Villanueva hanno giocato nella stessa franchigia hanno vinto il titolo NCAA con Connecticut nel 2004.

andre_miller 3) Andrè Miller (33 anni): In una squadra giovane come quella dei Trail Blazer arriva finalmente la tanto sperata esperta point guard che si cercava da tempo. Miller  nell’ultima stagione è risultato più e più volte l’uomo decisivo dopo Andre Iguodala (25 anni). Chissà se finalmente Portland potrà fare il salto di qualità?

4) Ron Artest (29 anni): l’acquisto che ha fatto più scalpore, quello che è stato definito da tutti follia pura,  anche se come citato negli articoli precedenti, Artest ha dichiarato di non avere nessun problema con il 24 gialloviola, sarà curioso come si comporteranno in campo. Leggi qui

5) Allen Iverson (34 anni): “The Answer” sbarca a Memphis, dove tra tanti giovani talenti potrà fungere da leader e potrà portare sicuramente tanta esperienza per concludere al meglio la sua carriera. Leggi qui

Dopo tutti questi movimenti di mercato si potrebbe essere smentiti già dopo due mesi di regular season, queste in teoria sono le premesse, poi alla fine vedremo chi avrà ragione.

MERCATO EASTERN CONFERENCE

MERCATO WESTERN CONFERENCE

Nicolò Paterini

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B