Europe Live Tour: rivincita dei Jazz

9aa9fe23dad5a4f2671fc962a6f3edeb-getty-91025994nsb002jazz_real_madrid L’NBA Live Tour sbarca in Spagna a Madrid, presso il “Palacio De Deportes”  dove gli Utah Jazz, dopo la rocambolesca sconfitta a Londra contro i Bulls, hanno nettamente sconfitto il Real Madrid di coach Messina.

Real  Madrid – Utah Jazz 87-109 (21-23; 37-56; 63-89)

Jazz: Williams 8, Matthews 23, Brewer 9, Boozer 5, Okur 13, Kirilenko 47, Millsap 24, Koufos 41, Maynor 3, Johnson 30, Korver 26, Suton 11, Dupree 21, Harpring ne ; Harris ne; Miles ne
Allenatore:  Sloan

Real Madrid: Prigioni 5, Bullock 22, Hansen 6, Velickovic 14, Garbajosa 15, Kaukenas 13, Llull 23, Lavrinovic 7,  Hervelle 17,  Dasic 21, Vidal 20,
Allenatore: Messina

Top Performance:
Rimbalzi : 6 Hansen, Lavrinovic (MAD)
Assist: Maynor  7 (UTA)
Recuperi: Boozer  3 (UTA)
Palle Perse: Velickovic  5 (MAD)
Stoppate: Lavrinovic  2 (MAD)

MVP:  Paul Millsap,  20 punti (9/10) 3 rimb, 1 ass

Cronaca:
Inizio subito aggressivo di Utah che si porta in vantaggio 9-2 (con un break di 9-0) a -8’20”. Dopo il time-out chiamato da coach Messina il Real si fa più aggressivo e a -4’, con una tripla di Llull, firma il suo massimo vantaggio nel match (+2). Il secondo quarto vede in campo solo i Jazz che grazie alla maggiore reattività soprattutto nei rimbalzi e nella fase offensiva (Boozer e Millsap su tutti) chiudono il primo tempo con un parziale di 19-4 negli ultimi 4 minuti. Terza frazione che si apre con un Real più determinato che si riporta sotto con un parziale di 7-0 grazie a Bullock e Hansen a -10’12” , per poi però spegnersi totalmente sia offensivamente che difensivamente e lasciare l’intera manovra in mano ai Jazz che a -5’12” raggiungeranno il loro massimo vantaggio (+28) grazie all’ottimo Maynor. La quarta frazione procede sulla scia della seconda parte del 3 quarto con Utah sempre ottima a sfruttare i tanti errori in attacco (con gli efficaci Suton e Dupree) di Madrid (buona comunque la prova di Lavrinovic e Kaukenas) e portare a casa una limpida vittoria.

Highlights:

Niccolò Strocchi

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B