Look around: rabbia CP3, idea di LBJ

cp3-hja Il leader degli Hornets non ha gradito l’esonero di coach Scott e vorrebbe capire la situazione della squadra che ora come ora è assai problematica; intanto il leader dei Cavs ha lanciato una proposta che lo vede direttamente.

Ieri l’annuncio ufficiale dell’esonero di Byron Scott dalla funzione di allenatore dei New Orleans Hornets, con successore il GM degli Hornets, Jeff Bower.
New Orleans sta affrontando una stagione difficile, dopo neanche un mese dall’inizio della stagione, Chris Paul e i suoi si ritrovano un record di 3 vittorie e 6 sconfitte esprimendo un gioco molto discontinuo e falloso.
Proprio il leader dei bianco-azzurri si è ribellato alla decisione della società di esonerare l’ex coach dei Nets. Fonti vicine al playmaker riportano una grande frustrazione e rabbia di Paul, il quale aveva un ottimo rapporto con Byron rispetto a Jason Kidd che nel 2003 ribellò lo spogliatoio Nets contro l’ex giocatore dei Lakers.
Ecco le parole dell’ex Wake Forest : “Sicuramente era necessario cambiare qualcosa , ma non sono sicuro che la colpa fosse tutta del coach.  Byron Scott era molto più di un semplice allenatore per me,  è stato un mentore, mi ha fatto diventare la persona che sono oggi. Sono in questa squadra da cinque anni, e ho sempre mantenuto un profilo umilissimo: mi sarebbe piaciuto, magari, sapere dell’esonero del coach in modo diverso. Non per avere la mia approvazione, perché io sono soltanto un giocatore, ma almeno per rispetto…”

LeBron James, dopo la vittoria di stanotte sul campo degli Heat, ha lanciato una proposta a tutti i giocatori della lega: “In onore di Michael Jordan, sarebbe bello e corretto che nessuno vestisse più il #23!”. James, che veste il #23, vestirà il suo numero che usa in Team USA, il #6, nella prossima stagione.

Risultati della notte
Miami Heat – Cleveland Cavaliers 104-111
Los Angeles Lakers – Phoenix Suns 121-102

F.Bertoli

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B