Celtics – Hawks 86-97

capt.8c930bbb05b24ca4809fd83bba854f48.hawks_celtics_basketball_mack107 Magistrale prestazione degli uomini di coach Woodson all’ex Garden; nell’ultimo periodo grazie a Joe Johnson e Al Horford le aquile volano via e battono dei Celtics disastrosi nel tiro pesante e solo in mano a Double P.

PARTITE DELLA NOTTE

Boston Celtics – Atlanta Hawsk 86-97 (22-24; 42-41; 70-72)

Celtics: Pierce 24, Garnett 14, Perkins 14, Allen 10, Rondo 4, Daniels 9, Wallace 7, House 2, Williams 2, Huson, Scalibrine, Giddens.    4
All. Rivers

Hawks: Williams 6, Smith 14, Horford 12, Johnson 24, Bibby 13, Pachulia 6, Smith 4, Crawford 18, Teague, Evans, Collins, MNorris ne.
All. Woodson

Top performance:
Rimbalzi: Horford 13 (4 off, ATL)
Assist: Rondo 9 (BOS)
Recuperi: Horford 3 (ATL)
Palle perse: Perkins 4 (BOS)
Stoppate: Smith 3 (ATL)

Mvp: Joe Johnson 24 pt (8/18, 1/3, 5/6), 7 rimb, 3 ass, 1 rec

Cronaca:
Gli Hawks si confermano come quarta forza della Eastern Conference vincendo vincendo co autorità a Boston contro i Celtics. Tre quarti di sostanziale equilibrio con Pierce e Johnson che si rispondono colpo su colpo. Quarto periodo che si apre col +2 per gli ospiti che nel giro di 2′ si portano sul +10 (72-82) con i liberi di Pachulia, Boston con Rondo e Perkins prova la rimonta ma non è serata per gli uomini di Rivers. Johnson e Crawford sono perfetti e mantengono sempre il vantaggio sulle 10 lunghezze (84-94) a 3′ dalla fine, partita chiusa e dopo i Suns di Nash anche gli Hawks di Johnson espugnano l’ex Garden.
Inquietante e determinate è stata la statistica del tiro pesante per i padroni di casa, 6.7% con 1/15 (tripla di Wallace) e i rimbalzi concessi sotto i propri tabelloni, ben 16. Gli Hawks hanno fatto capire di pasta sono fatti, Jamal Crawford sta stupendo (in positivo) per la sua attitudine nel giocare 6° uomo, mentre J.J continua a dimostrare il suo valore da giocatore di lustro, peccato che nella lega non sia mai considerato tale.

Highlights:

 

F.Bertoli

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B