Magic-Heat 98-99

111bd815b078f00ea5c3817d9e4dc1cd-getty-90041019fm007_heat_magic Finale thriller ad Orlando con la schiacciata sulla sirena di Beasley. Wade bene ma un po’ troppo falloso per i suoi standard, Orlando paga gli errori dalla lunetta di Williams nel finale, bene Carter.

PARTITE DELLA NOTTE

Orlando Magic – Miami Heat 98-99 (24-26; 44-43; 71-66)

Magic: Pietrus 10, Lewsi 9, Howard 12, Carter 22, Williasm 25, Anderson 12, Redick 2, Gortat 3, Johnson, Barnes 3, Nelson ne, Bass ne
All. Van Gundy

Heat: Jones 16, Beasley 15, O’Neal 13, Wade 24, Chalmers 4, Cook 5, Hasllem 10, Arroyo 6, Anthony 6, Diawara ne, Magloire ne, Randolph ne, Wright
All. Spoelstra

Top performance:
Rimbalzi: Howard 16 (4 off, ORL)
Assist: Wade 6 (MIA)
Recuperi: Wade 3 (MIA)
Palle perse: Howard 4 (ORL)
Stoppate: O’neal 2 (MIA)

Mvp: Michael Beasley 15 pt (7/13, 0/3, 1/2), 12 rimb (2 off)

Cronaca:
Doveva essere Wade contro Howard, è stato così ma a decidere il match è stato l’ottimo Mike Beasely, schiacciata sulla sirena che ha regalato alla compagine di coach Spoelstra il derby della Florida. Le aspettative non son state tradite; Miami parte bene e chiude avanti il primo parziale, a 3′ dalla fine del primo tempo arriva il sorpasso Magic (40-39) con la poderosa schiacciata di Howard che innervosisce, e non poco, Jermaine O’Neal accendendo anche un diverbio che porterà al tecnico l’ex lungo dei Pacers.
Terza frazione che vede i padroni di casa allungare grazie a J-Will e J.J Redick, quest’ultimo che a 1’36" dalla fine con il drive shot ha dato il +8 (70-62).
Wade non ci sta e guida la rimonta Heat fino al 95 pari con 15" sul cronometro. Tripla da campione di Vince Carter (98-95), segna Wade e Jason Williams va in lunetta, 0/2 per "White Chocolate". Rimessa dal time-out per gli ospiti, sbaglia il fade-away Flash ma arriva Michael Beasley che realizza il suo primo "clutch" regalando così la W alla franchigia di coach Eric Spoelstra

Highlights:

 

F.Bertoli

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B