Raptors – Suns 94-113

sn Resistono solo un tempo i padroni di casa alla furia offensiva dei Phoenix Suns; Nash meraviglioso sia in fase realizzativa che in quella di creazione, Richardson e Barbosa (infortunato) perfetti da tre punti. Bene Bargnani e Bosh per coach Triano, Turkoglu e Belinelli impalpabili.

PARTITE DELLA NOTTE

Toronto Raptors – Phoenix Suns 94-113 (25-33; 49-50; 76-84)

Raptors: Turkoglu 10, Bosh 30, Bargnani 24, DeRozan 14, Calderon 2, Wright, Johnson 2, Jack 10, Belinelli, Banks ne, Evans ne, mensah-Bionsu 2, Nesterovic ne, O’bryant ne, Weems ne.
All. Triano

Suns: Hill 10, Stoudemire 18, Frye 15, Richardson 22, Nash 20, Dudley 3, Amundson, Barbosa 17, Dragic 6, Lopez, Clark 2, Collins ne, Griffin ne, Tucker ne
All. Gentry

Top performance:
Rimbalzi: Bosh 17 (7 off, TOR)
Assist: Nash 16 (PHX)
Recuperi: Calderon 2 (TOR)
Palle perse: Turkoglu 3 (TOR)
Stoppate: Johnson 3 (TOR)

Italian JobBargnani 24 pt (7/14, 1/5, 7/7), 7 rimb (3 off), 2 ass; Belinelli (0/2, 0/3 da 3), 3 rimb

Mvp: Steve Nash 20 pt (6/11, 2/4, 2/2), 3 rimb, 16 ass

Cronaca:
Steve Nash torna a “casa” e nel primo quarto periodo prima duetta meravigliosamente con Stoudemire e poi dispensa assist (7) ai tiratori, J-Rich il primo a sfruttarli; i padroni di casa che, malgrado le difficoltà difensive, sfruttano a loro volta quelle degli ospiti con il rookie di L.A DeRozan (8 punti) e l’eccellente Bargnani (12 pt) rimanendo a contatto (22-25). Phoenix però ha la mano calda e nell’ultimo minuto con Barbosa riesce a chiudere sul +8 (25-33) la prima frazione.

Secondo quarto che si apre con Dragic che regala il massimo vantaggio ospite (25-35), cala il ritmo del match ed entrambe le squadre sbagliano molto con i secondi quintetti; per i padroni di casa Tukoglu è impalpabile, il Beli entra ma spara a salve forzando molto, mentre Chris Bosh da solo (17pt) tiene in vita i suoi portando la franchigia di coach Triano sul -2 (39-41) grazie ai liberi del fallo antisportivo di Amarè. Primo tempo che si chiude con ancora la franchigia dell’Arizona avanti ma solo di un punto, 49-50, con i Raptors ampiamente in partita.

Terza frazione che vede subito i Suns allungare sul +13 (57-70) dopo 5’, firmato dalla tripla di Richardson e dalle invenzioni di un strepitoso Nash (14 ass).
Toronto fatica molto in attacco con molte forzature di Bosh e Bargnani, regalando di conseguenza molti contropiedi agli ospiti che con Channing Frye e Stoudemire non perdonano e allungano ancora il distacco tra le due franchigie, +17 Suns (61-78) a -4’41” dal termine del periodo. Gli uomini di Triano evitano di naufragare e reagiscono con il nostro Bargnani, autore per’altro di una bella schiacciata, riuscendo a chiudere sotto di 8 (76-84).

Ultimo quarto che si apre con l’infortunio di Leandrinho Barbosa alla caviglia sinistra per i Phoenix Suns che comunque restano saldamente al comando delle operazioni con l’intensità di STAT sotto le plance su entrambi i fronti di gioco. Bargnani mette un po’ di punti a referto come Turkoglu, ma gli ospiti tengono sempre quegli 8/9 punti di margine che li consentiranno poi di dilagare nel finale. Vince Phoenix che si porta al comando della Western Conference (), Toronto bene  a sprazzi ma le troppe forzature sono state pagate a caro prezzo.
Per gli italiani Bargnani salva la faccia con una, tutto sommato, distinta prestazione, Belinelli non pervenuto.

F.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B