Noah Vs LBJ, problemi invece a Toronto

james-tor A Joakim Noah non sono andati giù i balletti di LeBron James nel match dominato dai Cavs nella notte, ecco cosa il lungo dei Bulls ha detto alla star di Cleveland; a Toronto spogliatoio, ancora una volta, diviso: USA Vs Europa. Infiene i “Player of the Mouth” di Novembre

PARTITE DELLA NOTTE

VIDEO: I CAVS OMAGGIANO M.JACKSON

Nel match vinto stanotte dai Cleveland Cavaliers contro i Chicago Bulls è successo un fatto curioso: Joakim Noah, dalla panchina, ha scagliato contro LeBron James parole poche piacevoli in merito ai balletti della stella dei Cavs, ecco le seguenti: “Stai perdendo la testa, a nessuno gliene frega niente dei tuoi balletti”.
Contro risposta del “King”: “A volte dovresti volare basso con le parole che dici”. La lega non ha preso provvedimento in merito a questo fatto, James a fine partita ha detto è acqua passata e che non voleva mancare di rispetto ai Bulls. Se ve siete persi l’accaduto, ecco il video:

Non sorprende invece la situazione interna dei Toronto Raptors. Anche per questa stagione i problemi dello spogliatoio non stanno mancando, a parlarne è uno che in queste situazioni è sempre in prima fila, Chris Bosh: “C’è un problema di comunicazione con gli altri (intesi come non americani, ndr). Quando siamo in difesa e magari dobbiamo chiamare qualcuno sulle rotazione, c’è sempre molta incomprensione”.
Come scritto in precedenza per i Raptors queste non sono novità, infatti situazione simile si verificò nella stagione 2006/07 quando il problema era sull’asse play-lungo: Bosh riusciva a dare il meglio solo con T.J Ford in campo che con Calderon.

PLAYER OF THE MOUTH (Novembre)
Eastern Conference: LeBron James (CLE): 29.2 pt, 6.7 rimb, 8.0 ass

Western Conference: Carmelo Anthony (DEN): 31.0pt, 6.0 rimb, 3.5 ass

F.B

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B