Knicks – Heat 87-93

Wade Dopo un primo tempo spento, la partita si ri-avviva nella ripresa con le squadre che arrivano negli ultimi 2 minuti punto a punto con il Gallo e Wade trascinatori delle rispettive compagini; a decidere è un tiro dalla media di Jermaine O’Neal che spezza i sogni di gloria per i Knickerbocker, pessimi da tre.

New York Knicks – Miami Heat 87-93 (23-21; 37-41; 54-64)

Knicks: Jeffries 3, Lee 19, Chandler 15, Duhon 7, Gallinari 26, Harrington 12, Hughes 3, Bender 2, Curry ne, Douglas ne, Hill ne, Landry ne, Milicic ne, Mobley ne, Robinson ne.
All. D’Antoni

Heat: Beasley 19, Richardson 8, O’Neal 11, Arroyo 2, Wade 30, Haslem 12, Anthony, Chalmers 11, Wright, Cook, Diawaa ne, Jones ne, Magloire ne, Quinn ne.
All. Spoelstra

Top performance:
Rimbalzi: Lee 15 (5 off, NYK)
Assist: Wade 5 (MIA)
Recuperi: Wade 4 (MIA)
Palle perse: Lee 4 (NYK)
Stoppate: Anthony 2 (MIA)

Italian Job: D.Gallinari 26 pt (5/7, 3/11, 7/7), 8 rimbalzi (1 off), 3 assist

Mvp: Dwyane Wade 30 pt (10/19, 1/2, 7/8), 9 rimbalzi (1 off), 5 assist, 4 recuperi

Cronaca:
Knicks in maglia verde per onorare l’occasione e Wade che calza le prime “Jordan”, il primo match del “Christmas Day” ha inizio a Madison Square Garden.Inizio sotto tono da parte di Danilo al tiro che parte con uno 0/3 da tre punti, ma dopo 8 minuti sono proprio i Knicks ad essere in vantaggio sul 13-12. A 30” dalla fine del primo periodo si sblocca il Gallo che piazza due tiri liberi e poi va a bersaglio dai 7.25 con una tripla, portando NewYork sul 23-19. Partita molto fallosa sotto l’aspetto realizzativo e costruttivo, Wade si dedica ai compagni ed in particolare duetta con Jermaine O’Neal tenendo la compagine della Florida a contatto dei padroni di casa, dopo la prima sirena il punteggio recita 23-21 per i Knickerbockers.

Secondo quarto che si apre con Miami che riesce a ottenere subito un piccolo vantaggio a inizio quarto (26-31) ma la reazione dei Knicks non si fa aspettare, David Lee guida un  parziale di 6-0 e portando i suoi sul 32-31. La secondà metà di periodo si trasforma in una specie di “garbage time”: NY spara a salve da 3 (Gallo 1/5) con Miami che in fase offensiva crea molta confusione senza concretizzare. Solo nell’ultimo minuto gli uomini di Spoelstra trovano il guizzo con la tripla dell’ex Quentin Richardson, portando avanti gli Heat all’intervallo lungo (37-41).

Il terzo quarto si apre con Miami che raggiunge il vantaggio massimo (37-47) con O’Neal e Wade trascinatori e a una difesa dei Knicks  che fa acqua da tutte le parti. Harrington disastroso e DG8 che cerca di tenere a galla la squadra. Gli Heat però non affondano il colpo con molteplici errori in contropiede e di forzature, consentendo agli uomini di D’Antoni di non sprofondare. Il terzo quarto si chiude con Wade e Co. avanti 54-64 (Gallinari 13 pt).

Ultimo periodo che vede gli ospiti cambiare tattica difensiva pressando subito a tutto campo e poi toccare il massimo vantaggio (+14) dopo 4’ col layup mancino di Mike Beasley (58-72), senza Flash in campo.
Danilo si ri-carica i Knicks sulle spalle con 5 punti consecutivi e con Chandler riporta sotto la doppia cifra lo scarto, successivamente Harrington segna il -7 (67-74) ma poi si fa fischiare in modo molto ingenuo un pesante fallo tecnico per proteste.
Ultimi 2’ che vedono il ritorno di fiamma dei Knicks che rispondo ai numeri di Wade e a -1’28” David Lee realizza il gancio del -3 New York (80-83). Jumper fortunoso di Jermaine O’Neal dal gomito sinistro regala il +5 Miami e sul capovolgimento di fronte Wilson Chandler prende il palo del tabellone dall’angolo. Vince Miami anche con un pizzico di fortuna, per New York non basta un eccellente Gallinari, fatali le 18 palle perse e la brutta serata al tiro pesante (4/26, 15%).

Francescomatteo Bertoli

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B