Knicks – Pistons 99-91

har Nel giorno di Martin Luther King New York suda ma alla fine riesce ad avere la meglio sui derelitti Pistons (privi di Bynum, Hamilton, Prince e Gordon) fermando a 3 la striscia di vittorie consecutive. Harrington e Robinson (27 punti) dalla panchina danno la spinta giusta e il Gallo segna quando conta, per gli ospiti deleterio il tiro da 3 (0/12).

New York Knicks – Detroit Pistons 99-91 (23-23; 57-43; 68-70)

Knicks: Gallinari 16, Jeffries 5, Lee 11 (15 rimb), Chandler 17, Duhon, Harrington 16, Robinson 27, Hill 6, Bender ne, Douglas ne, Hughes ne, Landry ne.
All. D’Antoni

Pistons: Jerebko 6, Wilcox, Wallace 16 (14 rimb), Daye 16, Stuckey 22, Atkins 2, Villanueva 16, Maxiell 13, Summers, Brown ne, Prince ne, Gordon ne.
All. Kuester

Top performance:
Rimbalzi: Lee  15 (2 off, NYK)
Assist: Duhon 5 (NYK)
Recuperi: Stuckey 4 (DET)
Palle perse: Gallinari 4 (NYK)
Stoppate: Chandler 4 (NYK)

Italian Job: Gallinari 16 pt (3/6, 3/6, 1/2), 3 rimbalzi, 2 assist, 4 perse

Mvp: Al Harrington 17 pt (2/6, 2/3, 7/10), 2 rimbalzi, 2 perse

Cronaca:
Partenza lenta per i Knicks che vanno sotto 1-9 nei primi 5 minuti ma con un break di 12-0 guidato da Wilson Chandler (9 punti) riprendono e sorpassano gli ospiti sul 13-9. Frazione che prosegue in modo equilibrato con le franchigie che rispondo colpo su colpo chiudendosi sul 23 pari.

Nel secondo quarto Al Harrington (9 punti) lancia i suoi e con la solita spinta di Nate Robinson NY vola sul +11 (40-29). Per i Gallo 3 punti con solo 3 tiri presi dal campo e (come spesso succede) poco coinvolto dai suoi compagni. Padroni di casa che tengono bene le redini del match con Chandler (17 pt) in evidenza; le assenze di Hamilton, Prince e Gordon si fanno sentire per i Pistons con il solo Stuckey a portare avanti la carriola. Negli ultimi 40” gli uomini di D’Antoni toccano il massimo vantaggio sul +14 andando così al riposo lungo sul 57-43.

Terzo periodo che vede subito i rosso-blu in gran spolvero che ri-portano sotto la doppia cifra lo svantaggio con un mini parziale di 6-0 (57-49) e i Knicks con ancora la testa negli spogliatoio.
La reazione casalinga arriva da Danilo Gallinari con 5 punti consecutivi ma Detroit c’è e sfrutta alla perfezione l’efficienza sotto le plance di Maxiell e Wallace che dominano letteralmente David Lee: New York non esce dal tunnel, Stuckey con lay-up impatta a quota 64 e Jerebko realizza il vantaggio ospite 64-66 a 3’ dalla fine del periodo. Robinson con una magata in entrata tiene a -2 New York che ha subito un quarto da 11-27, Detroit gioca l’unica pallacanestro che le è consentita e per ora le sta dando ragione.

Ultimo quarto e Knicks che ritrovano la leadership dalla lunetta con Harrington, causa flagrant di Villanueva e con la bomba senza ritmo di Robinson (75-70). Gallinari torna col botto con 7 punti consecutivi (15 pt) e NY vola a +9 (83-74)!
KryptoNate (ancora da 3, 27 pt) rimette 10 lunghezze tra i suoi e gli ospiti (88-78) ma ancora una volta gli uomini di Kuester rendono la vita difficile ai padroni di casa con Daye (88-83) a 4’06” dall’ultima sirena. Detroit le prova tutte ma i Knicks resistono e si rifanno dopo la brutta sconfitta a Detroit e tornano in lizza per la post-season ad Est.

Francescom. Bertoli

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B