Evans in giudizio, AK47 fedeltà ad Utah

evans-ai-gil-ak Problemi per il rookie di Sacramento che è stato citato in giudizio per l’omicidio di un 19enne da parte di suo cugino, Kirilenko vuole restare con i Jazz, Iverson torna sulla sconfitta di Minnesota in merito alla panchina nel supplementare a Minnesota, le sorti di Gilbert Arenas e la geniale idea di Shaq per salvare lo Slam Dunk Contest.

PARTITE DELLA NOTTE

FOCUS: THE KOMBO

Tyreke Evans (21 anni) è stato citato in giudizio per via dell’omicidio da parte di suo cugino Jamar (19 anni, 16 quando fu protagonista di quella sparatoria).
L’accaduto risale al novembre 2007 quando il cugino del rookie dei Kings sparò dei colpi di pistola proprio dalla macchina di Tyreke nei pressi di Chester (Philadelphia). I proiettili esplosi dall’arma di Jamar Evans hanno colpito e ucciso un 19enne, Marcus Reason. Jamar sta scontando dai 9 ai 20 anni di carcere dopo aver dichiarato di essere colpevole del reato ascrittogli, per la famiglia Evans un risarcimento che ammonta a più di $50 mila.

Kirilenko e Utah
Qualche anno fa sembrava non volerne più sapere dei Jazz e dell’NBA ma oggi Andrei Kirilenko (30 anni) non ha nessuna intenzione di lasciare la franchigia dello Utah. Nell’estate che verrà AK47 doveva diventare free-agent, ma con un contratto che lo lega fino al 2011 pari a $17 milioni annui, portandolo ad un complessivo di $86 milioni: “I soldi non sono tutto, io qui mi sento bene, è ormai casa mia” ha dichiarato l’ala russa, che in questa stagione sta viaggiando alle medie di 10.1 punti e 4.5 rimbalzi ad uscita.

Iverson e l’OT di Minnesota
Nell’ennesima sconfitta in volata subita dai Philadelphia 76ers in quel di lunedì a Minnesota, Allen Iverson (34 anni) ha parlato del suo non impiego nel supplementare: “E’ stato frustrante per uno come me che in carriera ha fronteggiato moltissime battaglie”. Non si può dare torto al prodotto di Georgetown che, come se non bastasse già l’opinione pubblica, mette in evidenza la mal gestione di Eddie Jordan.

Caso Arenas
Michael Lee del “Washington Post” ha analizzato la situazione contrattuale di Gilbert Arenas (27 anni) e i presupposti non fanno bene sperare: Arenas (tornato in affari col suo ex agente Dan Fegan) è sì un giocatore di talento ma nessuna squadra è disposta a pagargli $80 milioni per quattro anni. Al 99% Arenas non si muoverà prima del 1/7/2010 quando diverrà Free-Agent e lì la situazione si potrebbe fare interessante, ma tutto dipenderà dalla decisione del Giudice il 26/3 in merito allo spiacevole evento che ha visto Arenas coinvolto.

L’idea di Shaq
Il lungo dei Cleveland Cavaliers Shaquille O’Neal (36 anni) non è stato l’unico a storcere il naso quando ha letto la lista di partecipanti allo Slam Dunk Contest e ha lanciato un’idea molto allettante: “Vorrei vedere competere LeBron (James, ndr) contro Vince Carter e Kobe Bryant!” aggiungendo che lo scopo è a favore della tragedia che ha colpito Haiti. Idea splendida, ma come realizzarla?
L’ex Lakers ha la risposta pronta: “Facebook, Twitter, E-Mail. Cercherò di contattarli e convincerli perchè ora come ora tolto
Nate (Robinson, ndr) non vedo competizione”.
Come disse nel DVD dedicato alla sua carriera: “Like no other”.

F.M.B

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B