Artest contro i Cavs, Arenas -6!

artest-arenas L’ala dei Lakers non ha usato mezzi termini per descrivere i Cleveland Cavaliers senza LeBron James, intanto è previsto per il prossimo week-end la sentenza sul futuro in NBA di Gilber Arenas. I Wizards pensano già al sostituto, individuato in Andre Miller.

PARTITE DELLA NOTTE

Forse è la frustrazione di averci perso 2 volte su 2 in stagione o forse di non esser mai stato in grado di marcare LeBron James, sta di fatto che Ron Artest (30 anni) dei Los Angeles Lakers se ne è uscito con la seguente frase: “Senza James, Cleveland è niente!”.
Effettivamente, tolto “The Choosen One” i Cavaliers non sarebbero di certo dove si trovano adesso, però quest’anno il supporting cast sta facendo la sua figura e non è detto che entro il 13 febbraio non arrivi qualcun’altro (Jamison in pole-position), ma Ron Ron lo conosciamo e ha proseguito, regolandosi e (in parte) giustificandosi: “Non è che sono niente, sono solo umani. Giovedì non ho giocato come so e lui (LBJ, ndr) ci ha fatto quello che voleva. Adesso rimbocchiamoci le mani e vediamo cosa succede nei playoff”.

Caso Arenas: -6 alla sentenza
E’ prevista per il prossimo week-end la sentenza che decreterà la lunghezza della squalifica di Gilbert Arenas (28 anni), a rivelare la notizia è stata la ESPN che ha anche sottolineato il problema del contratto di “Agent 0”. Il presidente dell’associazione giocatori, Derek Fisher (35 anni) si è detto contrario alla ri-ammissione di Arenas: la squalifica resti indefinita o che comunque sia molto lunga in quanto ritiene il gesto del play dei Wizard molto grave.
Intanto i Wizards stanno parlando con i Portland Tral Blazers per lo scambio tra Brendan Haywood (30 anni) e Andre Miller (33 anni). Che tra coach McMillan e l’ex play dei Nuggets non ci sia mai stato feeling è risaputo ma nelle ultime uscite il prodotto di Utah sta ottenendo ottimi risultati alzando anche le sue medie: 13.2 punti, 3.0 rimbalzi e 5.0 assist.

F.M.B

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B