Dunleavy si dimette, Kobe sotto esame

kb-cp3-iggy-dun Finisce l’avventura di Mike Dunleavy sulla panchina dei Clippers causa un mede di gennaio pessimo con risultati al quanto imbarazzanti. Sempre a L.A si analizza il problema alla caviglia del “Black Mamba”, Paul dovrà stare a riposo dalle 4 alle 6 settimane e dichiara “Tornerò più forte!” ed infine forti rumors tra Philly e Phoenix.

PARTITE DELLA NOTTE

ALL STAR GAME

Mike Dunleavy si è ufficialmente dimesso dal ruolo di head coach dei Los Angeles Clippers, mantenendo però il ruolo di GM della compagine della California: “Penso sia arrivato il momento di lasciare la guida tecnica di questa squadra e di concentrarmi più sull’aspetto manageriale, soprattutto in previsione del mercato della prossima estate” ha dichiarato il coach ex Bucks. 
I Clippers hanno perso 5 delle ultime 6 partite disputate, il loro record parla di 21 vinte e 28 perse ma il fattore più preoccupante è stato il gioco espresso dalla squadra, che sembra aver perso quello smalto collettivo che le ha concesso di vincere pure il derby con i Lakers.
A sostituire Dunleavy ci penserà il suo assistente Kim Hughes che già guidò i Clips dopo la sfortunata stagione del 2002/03.

L.A Lakers: occhi sulla caviglia di Kobe
Malgrado la cerimonia e la premiazione per aver superato il record di Jerry West, non si può dire che è stata una serata del tutto felice quella di Kobe Bryant (31 anni) nel match contro i Bobcats: Kobe infatti ha chiuso con soli 5 punti a referto (2/12 dal campo)  causa soprattutto una distorsione alla caviglia rimediata nel primo tempo.
La sua presenza nella partita di stanotte contro i Denver Nuggets verrà decisa solo prima del match, ma conoscendo il “Black Mamba” al 99% scenderà in campo.

New Orleans: aggiornamenti su CP3
Intervento riuscito alla perfezione al ginocchio di Chris Paul (25 anni), il Dt. James Andrews ha stimato i tempi di recupero per il leader degli Hornets dalle 4 alle 6 settimane di stop: “"Ovviamente questa è una cosa dura per me. Sono stato fortunato nella mia carriera non ho mai subito gravi infortuni. La cosa più importante è guarire bene e tornare al più presto per aiutare i miei compagni. So che tornerò più forte che mai e ho la massima fiducia in Darren Collison!” sono state le parole di CP3.

Phila-Phoenix, si tratta…
Il soggetto è sempre lui, Amar’e Stoudemire (27 anni), che malgrado le dichiarazioni di non voler uscire dal contratto con i Suns, l’intenzione è quella di andarsene e dalla East Coast arriva una forte offerta, i Philadelphia 76ers stanno trattando con Steve Kerr uno scambio che comprenderebbe Andre Iguodala (25 anni) e Samuel Dalembert (29 anni) per STAT: “E’ la migliore scelta possibile in questo momento” ha dichiarato il GM Sixers Ed Stefanki e sembra che dall’Arizona ci stiano pensando su.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B