Western – Eastern 139-141

wade Davanti alla cifra record di 108 mila anime venute al Cowboys Stadium LeBron fa pentole e coperchi e, insieme a Dwyane Wade (MVP) e Superman Howard, guida l’Est alla rivincita sulla Western Conference priva di Kobe ma di quel solito cannoniere chiamato Carmelo Anthony.

ALL STAR GAME 2010

Western Conference – Eastern Conference 139-141 (34-37; 69-76; 106-113)

Western: Duncan 3, Nowitzki 22, Stoudemire 12, Anthony 27, Nash 4, Gasol 13, Billups 17, Williams 14, Durant 15, Randolph 8, Kaman 4, Kidd.
All. Karl:

Eastern: James 25, Garnett 4, Howard 17, Johnson 10, Wade 28, Pierce 8, Bosh 23, Rondo 4, Wallace 2, Horford 8, Lee 4, Rose 8
All. Van Gundy

Top performance:
Rimbalzi: Bosh 10 (2 off, EST)
Assist: Nash 13 (WST)
Recuperi: Wade 4 (EST)
Palle perse: Wade 3 (EST)
Stoppate: Howard 3 (EST)

Mvp:  Dwyane Wade (EST) 28 punti (12/15, 0/1, 4/6), 6 rimb (3 off), 11 ass

Cronaca:
Eccoci al Main Event dell’All Star Weekend ma soprattutto eccoci al Cowboys Stadium di Darlington dove sono attesi 90 mila se non 100 mila (108, 713 per l’esattezza che fa entrare Mark Cuban nei Guinness) spettatori per la 59esima edizione dell’All Star Game!

8e5e0e3bad912bf749452dc35884307c-getty-95705409bc175_allstar_game Ricordiamo le assenze illustri: per l’Ovest Kobe Bryant (caviglia), Brandon Roy (bicipite femorale) e Chris Paul (ginocchio) ma tutti e tre presenti alla presentazione delle squadre mentre per l’East niente da fare per Allen Iverson, rimasto a Philadelphia per i gravi problemi di salute (cuore) di sua figlia Messiah.

Si parte e i primi punti non potevano che portare la firma del padrone di casa Dirk Nowitzki. Ovest più pimpante e reattiva in campo rispetto ad un East fallosa eccetto la “remix” di Wade e tripla frontale realizzata da Dwight Howard (!) che porta sul -4 East (16-12). La frazione prosegue in modo molto equilibrata, botta e risposta con sorpassi e controsorpassi che vedono Melo Anthony (tanto per cambiare) violentare la retina scrivendo a referto 8 punti (6/11 dal campo). Seconda parte di quarto con in campo le riserve ed occhi puntati su Kevin Durant che piazza il tap-in di fine quarto ove gli uomini in canotta blu guidano 34-37, James ancora in sordina.

2f40e8016b15e276a8686832d63da840-getty-95705409bc187_allstar_game Secondo quarto con altri esordienti a segno come Zibo Randolph, David Lee, Gerald Wallace e Deron Williams autore di due distinte affondate. Wade inizia a carburare mentre Gasol gioca la sua sempre elegante pallacanestro e con la bimane a -7’40” porta avanti i suoi sul 51-47.
Esordio anche per Al Horford, Chris Kaman e D-Rose (malgrado l’infortunio alla schiena); tornano LeBron, subito a segno con una reverse, e “Bunder Dirk” a segno col suo jumper dal gomito. Da sottolineare a -2’43” dalla sirena il primo canestro in un ASG di Joe Johnson (0 in quel di Phoenix) che porta sul +6 i blu (61-67). James entra ufficialmente nella manifestazione con recupero più assist (sempre per J.J) e poi stoppata seppur irregolare su Melo.
Primo tempo che si chiude sul 69-76 sempre per gli “ospiti”: Anthony top-scorer del match e dell’Ovest con 17 punti, per l’Est 11 a testa per Superman Howard e LBJ, unici non a bersaglio Jason Kidd e Steve Nash, quest’ultimo con un solo tiro tentato ma 7 assist a referto.

Intervallo condito dalle straordinarie prestazioni canore di Shakira ed Alicia Keys con le nomination del Team USA per i Mondiali di Turchia 2010.

Si riparte con i quintetti base e “coast to coast” di Howard con affondata, Duncan e Garnett proseguono il loro calvario, “Gol!” di Nash che nel frattempo la passa solo al tedesco, Melo continua a segnare ma Eastern avanti di 12 (78-90) dopo 5’ .
King James si scalda: assist, due coreografiche reverse (una con assistenza Wade) più qualche sua tipica inchiodata, 21 a referto con 2’21” alla fine del terzo periodo. Deron Williams si carica l’attacco Ovest sulle spalle e accorcia le distanze ma CB4 tiene avanti gli uomini di coach Van Gungy e alla fine della terza frazione il punteggio recita 106-113.

d637a9906acf291c3d3a4b2e8a7ac824-getty-95705409bc222_allstar_game

Ultimo quarto che vede le riserve di entrambe le franchigie sul parquet ma soprattutto il rientro in partita degli uomini in canotta rossa, la schiacciata in contropiede del “Principe” firma il 116-118 e tornano i tre bravi blu: Wade, Howard e James.
Billups continua la gara del tiro da tre punti (4/6), la premiata ditta James-Wade fa il suo e il gancio di Randolph segna la parità a quota 124, abbiamo una partita!
Karl va fino in fondo con i suoi di Denver (Anthony e Billups) mentre Van Gundy da fiducia a Rajon Rondo; James fa il playmaker ed è Carmeluzzo a prenderselo in difesa, mini parziale di 7-0 Est che con la schiacciata di Flash vola a +9 (126-135) a 3’ dalla sirena!
I rossi sono nelle mani dei due Nuggets, i blu in quelle di James e Wade e a -1’46” il 2/2 dalla lunetta di Nowitzki scrive il 135-137 Est.

Bosh sbaglia l’halley-oop su invito di LeBrone Billups non perdona, pari 137!!!
Palla a “Choosen One” che perde la maniglia ma trova la rimessa dal fondo con solo 3” per concludere l’azione con ancora 49 sul cronometro per chiudere il match: sbaglia LeBron, rimbalzo STAT ma Wade la ruba a Williams che spende il fallo sul #3 degli Heat con 12” alla sirena.

Flash è glaciale dalla linea della carità e nuovo vantaggio Est 137-139.

La Western Conference trova la lunetta con il tedesco che fa abboccare Howard (fallo sospettoso) sulla finta: 2/2 e nuova parità (139-139) ma mancano 7” alla fine.

6a5fb90fb6578e0cd7a95a1aaa2fc1eb-getty-95698541bc308_as_port Palla a Chris Bosh che si butta dentro e trova il fallo dello “Smooth Criminal”: l’ala dei Raptors non trema, 2/2 e +2 Eastern Conference (139-141) a -5”.

Tira Melo ma va corto e vince l’Est di Wade e James!

Il trofeo di MVP va a… DWYANE WADE!

Francescomatteo Bertoli

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B