Arenas in comunità, Jackson vuole i Lakers

arenas-pj Arrivata la sentenza giudiziaria nei confronti di Gilbert Arenas che sarà costretto a rimanere  30 giorni in una casa di accoglienza, mentre a L.A. l’head coach spera di restare ancora sulla panchina giallo-viola anche nella prossima stagione. Intanto i Suns vogliono rinnovare Steve Kerr.

PARTITE DELLA NOTTE

Per Gilbert Arenas (28 anni) è arrivata nella giornata di ieri la sentenza giudiziaria in merito ai fatti accaduti nel dicembre 2009 nello spogliatoio dei Wizards: il giocatore dovrà stare 30 giorni in una casa di accoglienza.
Il giudice della Corte Superiore del Distretto della Colombia Robert E. Morin ha assegnato all’ex “Agent 0” 400 ore di servizio alla comunità con multa di $5 mila, da sottolineare che in queste 400 ore Arenas non potrà toccare palla da basket. Morin ha dichiarato: “La faccenda (quella successa negli spogliatoio del Verizon Center) si poteva risolvere in pochi minuti, invece non si sono comportati da uomini maturi tirando in gioco la faccenda del rispetto per poche centinaia di dollari”.

L.A Lakers: il futuro di Jackson
L’head coach dei campioni NBA in carica Phil Jackson spera di poter continuare la sua avventura sulla panchina Californiana anche per la prossima stagione e, racconta a NBA.com, che i problemi di salute e le negoziazioni non saranno un ostacolo.
Più volte il coach più titolato della storia NBA (10 anelli) ha espresso il pensiero di andare in pensione ma ultimamente si sente meglio e non vuole lasciare il suo lavoro: “Fisicamente sto sempre meglio e me la sento di continuare questo progetto. Penso a George Karl (coach Nuggets, ndr) che sta attraversando un brutto periodo e penso che sia un gran peccato perchè Denver ha un progetto che lo vede coinvolto direttamente. L’accordo finanziario? Non sarà un problema”.

Phoenix: rinnovo in vista per Kerr
I Suns stanno trattando col loro GM Steve Kerr per rinnovargli il contratto anche nella prossima stagione. A riportare la notizia è stato l’Arizona Republic che riporta i virgolettati dell’ex giocatore dei Bulls: “Io e Rober (Sarver, proprietario dei Suns) abbiamo parlato in questi giorni del mio rinnovo e ci sono state ottime sensazione da entrambe le parti”. La notizia non è stata ben accolta da tutto il pubblico Suns in quanto Kerr è reo di alcune mosse assai discutibili come l’aver preso Shaquille O’Neal la scorsa stagione, aver ceduto Shawn Marion e quella su tutte di aver rotto con Mike D’Antoni lasciandolo andare in quel di New York.

F.M.B

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B