Bynum peggiora, Barnes non al 100%

bynum-barnes-kobe Alla vigilia delle Finali di Conference per la “favorite” sulla carta vi sono dei problemi: ad Hollywood Bynum ancora sofferente al ginocchio, ad Orlando Barnes soffre alla schiena, intanto Phoenix studia come fermare Bryant.

PLAYOFFS: FINALI CONFERENCE

MULTIMEDIA: CLEVELAND CANTA PER LBJ: “RESTA CON NOI!”

I Los Angeles Lakers inaugureranno domani la loro serie di finale della Western Conference allo Steaples Center contro i Phoenix Suns, ma a tener banco è il ginocchio di Andrew Bynum (22 anni).
Il centro di Phil Jackson ha dichiarato che l’infortunio al suo ginocchio destro sta gradualmente peggiorando ma che non ha nessuna intenzione di stare fuori: “Continuerò a curarmi e dovrò convivere col dolore, ma giocherò”. Bynum è dall’inizio della post-season che soffre al ginocchio destro (strappo al menisco) ma ha categoricamente rifiutato l’operazione consigliata dai medici. Grazie allo sweep fatto ai danni degli Utah Jazz, i Lakers hanno avuto l’opportunità di riposare, riposo che è stato sfruttato a pieno dal lungo nativo del New Jersey: “Sarà limitato, ma apprezzo la sua volontà ed è bello vederlo giocare” ha dichiarato Phil Jackson. In questi playoffs Bynum sta viaggiando ad una media di 10.8 punti e 8.6 rimbalzi con ben 20 stoppate nelle 10 partite giocate dai giallo-viola.

Phoenix: staffetta su Kobe
In questa stagione Kobe Bryant (31 anni) ha avuto una media realizzativa di 27.5 punti col 54% dal campo contro i Phoenix Suns. Nella scorsa finale di conference contro i Denver Nuggets, il “Black Mamba” viaggiò addirittura a 34.0 punti ad uscita.
L’head coach della compagine dell’Arizona, Alvin Gentry, ha deciso che a limitare il potenziale offensivo del leader giallo-viola ci penseranno Grant Hill (37 anni) e Jason Richardson (29 anni). A parlare è stato il veterano ex Magic: “Lui può fare qualsiasi cosa quando ha la palla in mano, devi dare il massimo e non scoraggiarti mai e continuare a lavorare”. Se per Hill la scelta è stata basata prevalentemente sull’esperienza, per J-Rich, a convincere Gentry, sono state le eccellenti prestazioni difensive svolte nella serie contro i Portland Trail Blazers (marcando Andre Miller) e contro i San Antonio Spurs (marcando Richard Jefferson e Manu Ginobili).
Per vedere se il duo Suns riuscirà a limitare il fuoriclasse, domani alle h3:00 diretta SKY Sport 2.

Orlando: Barnes acciaccato ma giocherà
L’ala degli Orlando Magic Matt Barnes (29 anni) non ha preso parte all’ultimo allenamento per un problema alla schiena.
Barnes ha dichiarato che soffre nella parte sinistra inferiore alla schiena, dolore che percepì dopo Gara3 nella serie contro gli Atlanta Hawks. Malgrado il fastidio alla schiena, Barnes prenderà regolarmente parte alla prima partita della serie contro gli Orlando Magic che inizierà questa sera (h21:30, diretta SportItalia); nei piani di coach Stan Van Gundy, l’ala ex UCLA dovrà alternarsi nella marcatura su Paul Pierce e Ray Allen.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B