76ers-Collins trattano, polemiche ORL-BOS

collins-howard Sono iniziate le trattative tra i 76ers e l’ex coach di Bulls e Wizards e molte voci danno l’affare ormai vicino alla chiusura; i Nets confermano il proprietario ma non il General manager. I Pacers potrebbero lasciare Indianapolis, Chandler arrestato, infine il fallo di Howard su Pierce fa discutere con la mancata sospensione del centro.

PLAYOFFS: FINALI CONFERENCE

Dopo la pesca fortunosa alla Draft Lottery, assicurandosi la 2^ scelta assoluta, i Philadelphia 76ers stanno iniziando a porre le basi per la squadra del futuro e il primo tassello è quello dell’allenatore.
Dopo aver stilato una lista dei possibili successori di Eddie Jordan, sembra che Doug Collins sia in pole-position tant’è che le parti stiano iniziando a trattare: il “Philadelphia Daily News” narra che sono recentemente iniziate le negoziazioni tra i Sixers e il coach, quest’ultimo impegnato con la TNT nelle telecronache della finale della Western Conference tra Lakers e Suns. Collins ha interrotto la sua carriera da coach nel 2003 quando era alla guida dei Washington Wizards, in otto anni di carriera ha collezionato 332 vittori e 287 sconfitte, tra l’altro nel 1973 lo stesso Collins (da giocatore) fu scelto al Draft proprio da Philadelphia.

New Jersey: Vandeweghe OUT!
Dopo una Draft Lottery sfortunata (4^ scelta) i new Jersey Nets hanno iniziato a rifondare la propria franchigia e la prima mossa del neo proprietario Mikhail Prokhorov è stata quella di confermare come Team President Rod Thorn ma di non confermare la fiducia al GM ed allenatore Kiki Vandeweghe: “il suo contratto è scade questa estate e gli auguro ogni bene” ha dichiarato il magnate russo. Il diretto interessato, mentre si stava per imbarcare sull’aereo, ha detto di non sapere nulla a riguardo.
Vandeweghe ha allenato i Nets in questa stagione, succedendo a stagione in corso Lawrence Frank in seguito ad un avvio di stagione umiliante 0-16 (peggiore avvio di sempre). La squadra ha chiuso la stagione 2009/10 col record di 12-70, 12-52 con Vandeweghe allenatore.

Indiana: Pacers via da Indiana?
La crisi economica ha colpito molte franchigie NBA e una di queste è stata quella di Indianapolis, i Pacers i quali potrebbero cambiare casa!
Il problema alla base è l’affitto per giocare alla Conseco Fieldhouse, $14.5 milioni che l’attuale proprietario, Herb Simon, non ha a disposizione. Se non si dovessero trovare i fondi per pagare l’affitto, l’unica soluzione sarebbe quella di trasferire la franchigia in Canada, riportando la pallacanestro a Vancouver.

New York: Chandler arrestato per possesso d’erba
L’ala dei New York Knicks Wilson Chandler (23 anni) è stata arrestata la scorsa notte per possesso di marijuana.
Chandler si trovava nel Queens alle 23:15 mentre girava con la sua Mercedes a fari spenti, gli agenti lo hanno fermato nei pressi di uno stop e quando il giocatore ha abbassato il finestrino l’odore dell’erba è stato percepito dagli agenti. In macchina con lui un suo amico, Lamonte Yarbrough, il quale ha ammesso ai poliziotti che stava fumando. I due sono stati presi in custodia dalle autorità, l’addetto stampa dei Knicks ha dichiarato che ha parlato col giocatore e che non ci sono commenti da fare.

ORL-BOS: Howard e il fallo su Pierce
Nella serie tra gli Orlando Magic e i Boston Celtics (Boston guida 2-0) ha fatto molto discutere il metodo arbitrale usufruito dagli uomini in grigio; la stampa di Orlando ha attaccato più volte la direzione ritenendo che la terna favorisca i Celtics, la stampa di Boston invece si è limitata ad un semplice “va bene così”. A tener banco recentemente è stato il fallo a rimbalzo di Dwight Howard nei confronti di Paul Pierce (video) nel secondo quarto di Gara2. La Lega ha ufficializzato che il centro dei Magic non verrà sospeso per Gara3, alzando un polverone in quel del Massachusetts Qui sotto vi proponiamo il fallo, giudicate voi.

F.M.B

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B