LEBRON JAMES a MIAMI!

James-MIA La notizia dell’anno è arrivata e ai microfoni di ESPN il “King” ha dichiarato che vuole inseguire il titolo con i suoi amici Wade e Bosh.

FREE-AGENCY 2010

L’attesa è finita e finalmente LeBron James (26 anni) ha annunciato la squadra dove giocherà la prossima stagione: i Miami Heat!

Sin da gennaio si vociferava che il “Choosen One” avrebbe giocato con l’amicone Dwayne Wade e l’ingaggio di Chris Bosh avrebbe convinto del tutto l’ex Cavaliers ad approdare in Florida. Per ora si sa solo che il nativo di Akron ha firmato un contratto che lo lega alla compagine della Florida per 6 anni.

Le parole di James ad ESPN: “Ho deciso stamattina, pochissime persone sono a conoscenza della mia decisione” ha esordito il “King”, proseguendo: “Il fattore che ha influito di più? Vincere, avere la possibilità di lottare per l’anello” poi la decisione: “Giocherò nei Miami Heat! Mi possono dare l’occasione di poter lottare per vincere”.
Alla domanda sui Cavs: “E’ dura per me, città stupenda, pubblico unico, saranno sempre nel mio cuore”.
Su Riley: “E’ un grande, sa come si vince”.

La stagione 2009/10 è stata chiusa con 29.7 punti, 7.3 rimbalzi e 8.6 assist di media, vincendo per il secondo anno consecutivo il premio di MVP.

LeBron come promesso a febbraio non vestirà più il #23 ma il #6, quello che utilizza in Nazionale.

In campo
lebron_wade Dwyane Wade, Chris Bosh e LeBron James in campo insieme con la stessa uniforme, come li si gestisce?
Pat Riley è uno che la sa lunga su come gestire più stelle insieme ma qui, tolto Bosh che giocherà PF, come regolare il duo delle meraviglie?
Ipotesi più probabile, Wade SG e James SF con un PG di distribuzione tipo Mario Chalmers che, fino a prova contraria, è sotto contratto fino al 2011. I media USA hanno anche ipotizzato un James in versione PG/SG, visto le immense doti di passatori, con Wade terminale principale in SF.
Sennò la più suggestiva che vedrebbe il ritorno sul parquet di Allen Iverson ad alternarsi con James nelle posizioni di SG/PG, vantando un 6° uomo come Mario Chalmers.
Come cantava Battisti “Lo scopriremo solo vivendo”..

Le sconfitte
Senza ombra di dubbio la più beffata è stata New York che puntava tutto su LBJ e adesso deve ripiegare sul altri giocatori;il “Piano B” Joe Johnson è andato in fumo e che contando anche il fattore Stoudemire bisognerà cercare un giocatore o un PG dotato di genialità e fantasia (idea CP3?); Chicago si è comunque salvata con l’ingaggio di Carlos Boozer, New Jersey non è mai stata in lizza malgrado le avance di Jay-Z verso ‘Bron.
E Cleveland? Lasciate ogni speranza voi che entrate.

Miami dopo stagioni senza gloria e senza infamia, con un pubblico misero, torna alla ribalta schierando non una ma ben due superstars di livello mondiale con un’altra disposta a diventare alfiere pur di vincere l’anello, dopo i Celtics anche gli Heat avranno i loro “Big Three” e se vi ricordate bene alla prima occasione non fallirono.

Opinioni
Esclusi i tifosi dei Miami Heat che stanno giubilando comprensibilmente, la decisione presa dal James non ha rilevato molti pareri positivi; Alessandro Mamoli (Telecronista SKY Sport) nella sua pagina di Facebook ha evidenziato un fattore non da poco: “forse ne vinceranno 8 dei prossimi 10… ma ogni volta, per ognuno dei tre, sentiremo la solita cantilena : “Ha vinto grazie agli altri due”.

Ecco il momento della decisione:

Francescomatteo Bertoli

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B