Olimpia-Knicks 113-123

STATOttimo debutto per Stoudemire (32 pt) che guida i suoi con un superbo Gallo come alfiere. Milano tiene botta per il primo tempo ma si deve arrendere nella ripresa, bene Pecherov con 23 punti.

Olimpia Armani Jeans Milano – New York Knicks 113-123 (23-26; 52-58; 79-91)

Olimpia: Mancinelli 13, Maciulis 18, Petravicius 8, Hawkins 11, Jaaber 16, Mordente 8, Rocca 9, Pecherov 23, Ganeto, Melli 7, Finley ne.
All. Bucchi

Knicks: Gallinari 24, Stoudemire 32, Turiaf 5, Chandler 17, Felton 5, Mason 3, Randolph 16, Douglas 2, Mozgov 10, Walker 8, Fields 3, Ewig Jr. ne, Rautins ne, Williams ne.

Top performance:
Rimbalzi:
Assist:
Recuperi:
Palle perse:
Stoppate:
Mvp:
Cronaca:
Highlights:
Top performance:
Rimbalzi: Gallinari 7 (NYK)
Assist: Felton 8 (NYK)
Recuperi: Jaaber 7 (MI)
Palle perse: Jaaber 9 (MI)
Stoppate: Gallinari 1 (NYK)

Mvp
:  Amare Stoudemire (NYK) 32 pt (9/12, 1/1, 11/13), 6 rimb (1 off), 3 ass, 2 rec.

Cronaca:
Grande festa e atmosfera delle grandi occasioni al Forum di Milano per l’amichevole tra i New York Knicks e l’Armani Jeans.

Gli undicimila spettatori accorsi salutano calorosamente i due grandi ex Mike D’Antoni ( simbolo di ricordi e successi) e Danilo Gallinari (il giovane talento cresciuto a Milano e in procinto di incominciare la sua terza stagione in NBA), apparso visibilmente emozionato durante il saluto ai suoi ex tifosi che lo travolgono  in una vera e propria ovazione.

La partita inizia e subito il neo acquisto Stoudemire si presenta con un canestro seguito da due triple di un Gallinari emozionato e comunque anchíegli alla prima uscita prestazionale. Milano ha dal canto suo una grande motivazione e nei primi minuti regna un sostanziale equilibrio, perÚ al primo calo di tensione il duo Gallinari-Stoudemire porta NY sul +8 ma nel finale uno scatenato Pecherov riporta a -3 líAJ. Inizia il secondo quarto e Milano passa in vantaggio (+5) grazie a Jaaber, ma Gallo rientra e con una tripla e due libero riporta la situazione in parit‡ e la devastante onnipresenza in entrambe le aree di gioco di Stoudemire porta NY al riposo al +6.

Milano torna in campo un poi meno lucida e riesce a stare al passo dei Knicks grazie a due triple di Maciulis, Stoudemire arriva a quota 30 punti per il momentaneo 78-69 mentre Milano fatica a fare gioco e i tiri dalla distanza hanno esiti alterni e chiudono il quarto con un incredibile canestro di Mordente da 25 metri (perso dalle televisioni e comunque ingiustamente non convalidato dalla terna arbitrale composta da Ayotte, Spooner e Cerebuch). La partita si svolge in un basso profilo nellíultimo quarto dove NY aumenta man mano il vantaggio e Milano che, sfinita, lotta tenacemente e conclude a -12.

Dalla serata di Mike e Danilo si possono trarre comunque delle ottime previsioni per la stagione che sta per incominciare: Milano si candida sicuramente come l’anti-Siena, vogliosa di rialzare un trofeo che manca da ben 14 anni e forse finalmente pronta ad acquisire quella mentalit‡ vincente ch ancora latita. Dall’altra parte ha notevolmente impressionato Stoudemire, un giocatore che nella compagine newyorkese mancava da parecchi anni, in grado, insieme al Gallo, al motivato ex Warriors Turiaf e al promettente Chandler, di ragalare grandi soddisfazioni agli spettatori del Madison Square Garden.

Niccolò Strocchi
F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B