Mercato 2010, chi avrà ragione?

Foto articolo nicoNon poteva non mancare un post in merito al mercato più caldo degli ultimi anni, analizziamo quali sono stati gli acquisti azzeccati, quali quelli che potranno sorprenderci e quali invece rischiano di essere una delusione.

MIGLIORI
1) LeBron James (25 anni): La squadra dove gioca Lebron James diventa automaticamente favorita per il titolo finale, il prescelto ora non potrà più sbagliare visto che in squadra avrà due compagni del calibro di Wade e Bosh. Sarà sicuramente la prima la prima scelta della squadra e la cosa più interessante sarà vedere l’intesa con il numero #3 degli Heat.

2) Amar’e Stoudemire (25 anni): Bel colpo di New York, dove va ad accaparrarsi uno dei più forti (se non il più forte) giocatore di pick and roll oltre che uomo d’area immarcabile. “Piccolo” problema però: il giocatore a passare la palla non sarà più Steve Nash, e Amar’è dipendeva molto dal playmaker Canadese.

Beasley1403) Michael Beasley (21 anni): Il talento di questo ragazzo è fuori dal comune, i T-Wolves gireranno per forza di cose intorno a lui. L’ex Heat ha tutte le qualità per trascinare la franchigia e farla diventare una bella sorpresa. Chissà la testa però….

4) Manu Ginobili (33 anni): L’argentino di Baia Blanca rappresenta il miglior acquisto per gli Spurs visto che negli ultimi anni hanno potuto contare sulle sue prodezze solo da marzo in poi.

5) Carlos Boozer (28 anni): L’ex Jazz andrà a formare una coppia (Derrick Rose l’altro componente) sulla carta devastante e sul quale dipenderanno le sorti della squadra. Molto probabilmente Chicago troverà quella solidità in vernice che gli è mancata nelle due stagioni scorse.

DUBBIOSI
1) Shaquille O’Neal (38 anni): L’età che avanza e gli infortuni che aumentano, queste due componenti saranno sempre un ostacolo per la continuità del giocatore ex Lakers. Come era per Cleveland lo è adesso per Boston, ovvero prendere un giocatore di quella stazza per non farsi sovrastare dai lunghi avversari, e chissà magari che il ragazzone nato nel New Jersey faccia lo scherzetto al suo vecchio amico Kobe Bryant raggiungendolo nella conquista dei titoli.

2) Chris Bosh (26 anni): A Toronto l’80% degli schemi erano per lui. Ora a Miami si dovrà abituare alle scorribande degli altri due e dovrà sopportare l’idea che sarà sempre e comunque il terzo violino della squadra.

Felton1403) Raymond Felton (26 anni): Il playmaker uscito da North Carolina, è sempre stato un attaccante abbastanza intelligente, ma suscita qualche perplessità l’acquisto quando la punta di diamante della squadra è Amar’è Stoudemire. Motivo? L’obbiettivo è quello di far girare la squadra, non di attaccare a tutto campo come richiedeva Larry Brown.

4) Carmelo Anthony (26 anni) : E’ tutta l’estate che è in bilico tra Denver e altre squadre, se non trova una soluzione altrove, coach Karl rischia di trovarsi in casa una super star scontenta e svogliata, ma mai sottovalutare Melo.

5) Hedo Turkoglu (31 anni) : dopo un mondiale spettacolare, il turco vorrà in ogni caso riscattare la stagione deludente giocata in Canada, la sua fisionomia di gioco non andava d’accordo con quella di coach Triano, intesa che potrebbe risultare vincente invece quella con Alvin Gentry.

SORPRESE
1) Al Jefferson (25 anni): Gli Utah Jazz vanno a colmare il vuoto lasciato da Boozer, con un giocatore fresco con voglia di rivalsa, dopo stagioni con parecchi alti e bassi. L’intesa con Deron Williams potrebbe risultare decisiva ai fini del sistema collaudato da Jerry Sloan.

Blake1402) Steve Blake (30 anni): Il biondo ex Portland, va ad aggiungere esperienza e punti nelle mani alla causa dei campioni in carica, i quali finalmente hanno potuto mettere le mani su di lui. Blake sembra collocarsi perfettamente nell’attacco a triangolo ed è anche per questo che coach Phil Jackson nutre molta stima per lui.

3) Anthony Randolph (21 anni): secondo anno in Nba dove potrebbe confermare i progressi fatti nella stagione da rookie, e chissà che il ragazzo diventi la sorpresa dei Sophmore, certo se riuscisse a dare un po’ più di continuità alle sue giocate….

4) Ronny Brewer (25 anni): A chicago arriva un ottimo contropiedista e uno con le mani veloci in difesa, a Tom Thibodeau non può che non far piacere un giocatore di questo tipo. Il giocatore ex-Utah Jazz può trovare finalmente la sua giusta dimensione in un sistema lontano da quello di Salt Lake City.

5) David Lee (27 anni): Via da New York, approdato a Aukland, il Centro ex-Knicks può forse esprimere tutto il suo potenziale in un contesto molto consono alle sue qualità, non la prima scelta della squadra, il quale non è il ruolo che fa per lui, ma un ruolo dove può dare difesa rimbalzi fisicità e quando serve punti importanti.

Nicolò Paterini

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B