Suns corsari a OKC, Celtics alla 13esima W

I Phoenix Suns, reduci dalla super trade con i Magic, tirano fuori l’orgoglio ed espugnano uno die campi più caldi dell’NBA, Oklahoma City; Grant Hill (30+11 rimbalzi) e Steve Nash (20+10 assist) tengono avanti i Suns ma nell’ultimo minuto Russell Westbrook laccorcia sul -1 (109-110), Nash non trema e ridà il +3 dalla lunetta, nel capovolgimento di fronte Maynor fa 1/2 dalla lunetta come Frye, quindi a 2″ siamo sul 110-113, Jeff Green ha la tripla del pareggio sulla sirena, ma il suo tentativo no va!

Vincono i Celtics anche se, contro i Pacers, hanno dovuto giocarsela fino alla fine; padroni di casa sempre al comando delle operazione ma con gli ospiti sempre a contatto con distacchi inferiori ai 10 punti, decisivo anche stavolta il duo Pierce-Allen con il capitano che sforna la prima tripla-doppia della stagione (18+12 e “He Got Game” (17 punti) che prima tiene in vita l’attacco Celtics poi confeziona l’assist per il jumper di Glen Davis che chiude i conti (93-83) a 2’30”. Per la cronaca, 13esima W consecutiva per gli uomini di Doc Rivers.

Vittoria al supplementare per i Detroit Pistons sui New Orleans Hornets di un Belinelli ancora sottotono (6 punti); Ben Gordon spara la tripla del 100-100 a 21″ dalla fine dei regolamentari con successivamente Tayshaun Prince che stoppa CP3 nell’ultimo tentativo. L’Overtime si apre sempre nel segno dell’ex Bulls che firma un personale break di 5-0 nei primi minuti, gli ospiti rimontano e trovanoa nche il sorpasso con David West (107-108) a 15″, decide il match il layp-up (con fllo ma senza libero realizzato) di Willy Bynum a 7″ in quanto Trevor Ariza perderà la palla nell’ultima chance.

I Los Angeles Lakers chiudono il loro tour ad Est (5-1) con la vittoria all’Air Canada Center di Toronto contro i Raptors dell’assente Andrea Bargnani (caviglia); ospiti che a cavallo del 2° e 3° quarto volano sul +16 (52-68) con il “Principe” Gasol a dettar legge, break che poi si rivelerà decisivo in quanto i canadesi non riusciranno ai a rimontare.
I Nets guidati dal solito Devin Harris (16 punti) rimontano e vincono alla distanza contro gli Altanta Hawks, ok anche i Rockets di Kevin Martin (22 punti) a Sacramento.

Boston Celtics – Indiana Pacers 99-91
BOS: Pierce 18 (10 rimb, 12 ass), S.O’Neal 11, Allen 17, Robinson 18, Davis 18
IND: Granger, Hibbert 17 (14 rimb), Colison 18, Dunleavy 10, Ford 13

New Jersey Nets – Atlanta Hawks 89-82
NJN: Lopez 16, Graham 10, Harris 22, Vujacic 10
ATL: Smith 15 (10 rimb), Horford 15 (10 rimb), Bibby 19, Johnson 14

Toronto Raptors – Los Angeles Lakers 110-120
TOR: Kleiza 26 (10 rimb), Johnson 14, DeRozan 23, Calderon 20 (12 ass), Barbosa 11
LAL: Odom 11, Gasol 19, Bryant 20, Bynum 16, Barnes 12, Brown 14

Italian Job: Bargnani DNP

Detroit Pistons – New Orleans Hornets 111-108
DET: Prince 28 (12 rimb), Villanueva 17, Gordon 25, Bynum 21
NOH: West 32, Okafor 13 (12 rimb), Paul 23 (10 ass)

Italian Job: Belinelli 6 pt (0/3, 2/3 da 3), 3 rimb (1 off), 2 ass, 1 rec, 1 persa

Sacramento Kings – Houston Rockets 93-102
SAC: Evans 14, Landry 11, Garcia 14
HOU: Scola 17, Hayes 6 (11 rimb), Martin 22, Lowry 13

Oklahoma City Thunder – Phoenix Suns 110-113
OKC: Durant 28, Green 19, Sefolosha 11, Westbrook 19, Harden 11, Collison 19
PHX: Hill 30 (11 rimb), Frye 12, Lopez 19, Nash 20 (10 ass), Childress 10, Dragic 11

Daily Zap

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B