Bryant & Durant 33, colpo Hornets @ BOS!

Kobe Bryant chiude l’anno solare in bellezza trascinando i suoi Lakers contro dei coriacei Sixers; con un gioco da 3 punty Teddy Young pareggia a quota 98 a 1’33”, nel possesso successivo il “Black Mamba” (33 punti) realizza il fade-away che risulterà decisivo in quanto nei possessi finali i Sixers, malgrado le diverse occasioni con Turner, Young e Williams, non riusciranno a buttarla dentro.

Stessi punti a referto anche per Kevin Durant che, insieme alla tripla-doppia dell’amico Russel Westrbook (23+10+10), ha superato gli Atlanta Hawks; ospiti che arrivano fino al -2 (83-81) ad inizio ultimo quarto ma un break di 16-6 porta sul 98-87 OKC a 4’31”, in quei 16 punti 9 portano la firma di KD:

Vittoria prestigiosa e sudata fino all’ultimo per i New Orleans Hornets a Boston; Marco Belinelli segna il +2 (75-77) a 3’07”, KrypstoNate pareggia col fallo ma non segna il libero e sul capovolgimento di fronte tripla pesantissima di Trevor Ariza del 77-80 a 1’24. Pierce non molla e un fallo offensivo di Chris Paul manda in lunetta Ray Allen che porta sul -1 i verdi a 21″ dalla sirena, David West va in lunetta ma non è impeccabile (1/2) ma Ray Allen non riuscirà nel colpaccio!

Successo sofferto in trasferta per i Warriors a Charlotte con i Bobcats che hanno avuto la palla della vittoria con Steph jack; Ellis (punti) porta sul +6 i suoi (90-96) a 1’20”, la franchihia di MJ piazza un 5-0 che li porta ad avere l’ultimo tiro ma “Captain Jack” manca la tripla sulla sirena.
John Wall torna sui suoi standard (25 punti) ma non bastano per vincere ad indiana contro i Pacers del duo Granger-Collison (18 a testa), i Nets fanno soffrire i Bulls per tre quarti poi Boozer (20+15) e Rose (19 punti) danno il colpo di reni nell’ultima frazione.

Dopo un primo quarto sofferto sotto i tabelloni gli Houston Rockets stringono le viti in difesa concedendo solo un contropiede ai Raptors e, con il solito apporto offensivo di Kevin Martin (20 punti), la compagine Texana ha archiviato i canadesi malgrado i 37 punti di DeMar DeRozan (Bargnani ancora ai box).
Prima vittoria per Vince Carter (19 punti) con la casacca dei Phoenix Suns, rei di una convincente e sfolgorante vittoria contro i Detroit Pistons.

Boston Celtics – New Orleans Hornets 81-83
BOS: Pierce 12, S.O’Neal 10, Allen 18, Robinson 11, Daniels 10
NOH: West 19, Okafor 18 (13 rimb), Belinelli 10, Paul 20 (11 ass)

Italian Job: Belinelli 10 pt (2/6, 2/3 da 3), 2 rimb (1 off), 3 ass, 1 rec, 1 stop

Charlotte Bobcats – Golden State Warriors 95-96
CHA: Wallace 20, Diaw 10, Jackson 22, Augustin 12, Henderson 10
GSW: Wright 17, Ellis 25, Curry 24

Indiana Pacers – Washington Wizards 95-86
IND: Granger 18, Hibbert 17, Collison 18, Rush 11, George 13
WAS: Lewis 15, Blatche 8 (12 rimb), Wall 25, Thornton 10

Chicago Bulls – New Jersey Nets 90-81
CHI: Deng 19, Boozer 20 (15 rimb), Rose 19, Brewer 10
NJN: Outlaw 16, Lopez 19, Graham 16, Harris 10

Houston Rockets – Toronto Raptors 114-105
HOU: Scola 13, Martin 20, Miller 11, Patterson 15 (10 rimb), Lee 12, Budinger 22
TOR: Kleiza 17 (12 rimb), Johnson 14 (11 rimb), DeRozan 37, Calderon 11 (11 ass), Barbosa 17

Italian Job: Bargnani DNP

Oklahoma City Thunder – Atlanta Hawks 103-94
OKC: Durant 33, Green 10, Westbrook 23 (10 rimb, 10 ass), Ibaka 10 (10 rimb), Harden 15
ATL: Smith 23, Horford 14, Johnson 16 (11 ass), Ja.Crawford 26

Phoenix Suns – Detroit Pistons 92-75
PHX: Hill 12, Pietrus 11, Carter 19, Dudely 19
DET: Prince 12, Villanueva 10, ordon 19

Los Angeles Lakers – Philadelphia 76ers 102-98
LAL: Artest 11, Gasol 20, Bynum 8 (15 rimb), Bryant 33, Odom 18
PHI: Nocioni 13, Holiday 19 (11 ass), Turner 12, Young 14, Williams 18

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B