Sudano SAS e Lakers, Heat e Magic a forza 8!

Primo successo nel tour ad Est per i San Antonio dopo i K.O a New York e Boston; Spurs che hanno dovuto rimontare 15 punti quando a fine terzo quarto (1’32) il punteggio recitava 75-60 Pacers, Ginobili e Duncan riescono a ricucire il distacco e superare i padroni di casa con 2 liberi di Manu (87-88) a 15″, Hibbert sbaglia il gancio del contro-sorpasso, Dunleavy commette fallo mandando in lunetta Parker a 0″8 dalla sirena, 2/2 e la preghiera di Posey non andrà a segno.

Seconda sconfitta consecutiva per i Chicago Bulls che, malgrado una superba prestazione di Carlos Boozer (31+13), inciampano sul parquet dei Sixers di Jonny Meeks (24 punti); proprio l’ex Bucks si è rivelato decisivo sul finire della terza frazione con 2 bombe consecutive che hanno portato i suoi sul 82-70.
Rivedono la luce della vittoria i Washington Wizardr grazie al duo Lewis-Young (16 a testa) asfaltano i New Jersey Nets Nets (+20); stessa sorte (-22) per i Toronto Raptors di Andrea Bargnani (17 punti) che non sono mai stati in partita a Boston contro i Celtics di Paul Pierce (20 punti).

Ottavo successo filato per Magic e Heat; Orlando scappa via nel 3° quarto (39-21) contro i Rockets mandando tutto il quintetto base in doppia-cifra con Bass e Jason Richardson top-scorer con 18 a testa. Invece hanno avuto bisogno di un supplementare i Miami Heat per centrare il 12° successo consecutivo in trasferta; Earl Boykins segna con 2″ il lay-up del 91-91, Wade ha la palla della vittoria ma a sorpresa sbaglia il “suo” jumper”, nel supplementare i Bucks non mollano e a 1’01 sempre l’ex Virtus Bologna tiene a -2 (95-97) i suoi e addirittura si prende la tripla del sorpasso ma il suo tentativo non trova il fondo del secchiello, Arroyo non trema dalla lunetta a 8″ dando il +4 (95-99), Boykins ci riprova dalla lunga distanza ma anche stavolta niente da fare, James chiuderà i giochi con 2 liberi.

Tra le vittorie in trasferta si uniscono agli Heat anche i Portland Trail Blazers di Wes Matthews (36 punti), vincenti a Minnesota dove la doppia-doppia da 30 punti e 19 rimbalzi firmata Kevin Love non è servita, decisivo il primo tempo chiuso sul +20 (43-63); e i New York Knicks a Phoenix nel giorno del ritorno di Amar’e Stoudemire (23 punti) in un incontro senza storia con i Knicks che chiudono il primo tempo sul +10 (45-55), nel terzo quarto gli uomini di D’Antoni mettono a segno ben 7 triple (delle 17) scappando sul +22 (71-93), ottimo Felton in tripla-doppia con 23 punti, 11 rimbalzi, 10 assist.

Bene i Grizzlies al FedEx Forum contro i Jazz con Rudy Gay e Zac Randolph mattatori del match (28 e 26 punti); ad inizio ultima frazione una tripla di Vasquez e un lay-up di O.J Mayo siglano il massimo vantaggio sul 88-73, distacco che Deron Williams & Co. non ricuciranno più. Golden State supera Cleveland con i 32 punti e 10 assist di Monta Ellis.

Infin Marco Belinelli (17 punti) e i suoi New Orleans Hornets hanno fatto tremare i Los Angeles Lakers di Kobe Bryant (25 punti); è servito un break di 15.3 in chiusura di terzo periodo per consentire a Pau Gasol (21+13) e ai suoi compagni di scrollarsi e di controllare gli Hornets nell’ultima frazione.

Indiana Pacers – San Antonio Spurs 87-90
IND: Granger 15, Hansbrough 23 (12 rimb), Hibbert 10 (14 rimb), Dunleavy 14, Collison 12
SAS: Duncan 15 (15 rimb), Ginobili 25, Parker 10, Hill 16, Neal 11

Philadelphia 76ers – Chicago Bulls 105-99
PHI: Nocioni 11, Brand 11, Meeks 24, Holiday 19, Williams 20
CHI: Deng 22, Boozer 31 (13 rimb), Rose 27

Washington Wizards – New Jersey Nets 97-77
WAS: Lewis 16 (13 rimb), Blatche 14, McGee 15, Young 16, Hinrich 10
NJN: Favors 12, Lopez 14, Farmar 14

Boston Celtics – Toronto Raptors 122-102
BOS: Pierce 20, Davis 14, S.O’Neal 12, Allen 17, Harangody 17 (11 rimb), Robinson 15
TOR: Kleiza 17, Johnson 10, Bargnani 17, DeRozan 20, Calderon 11, Barbosa 15

Italian Job: Bargnani 17 pt (7/14, 0/1, 3/4), 5 rimb (1 off), 3 ass, 2 rec, 3 perse, 2 stop

Orlando Magic – Houston Rockets 110-95
ORL: Turkoglu 12, Bass 18, Howard 13 (11 rimb), J.Richardson 18, Nelson 10,, Anderson 16
HOU: Battier 10, Scola 14, Martin 27, Budinger 10, Patterson 12, Williams 11

Memphis Grizzlies – Utah Jazz 110-99
MEM: Gay 28, Randolph 26 (11 rimb), Gasol 12, Conley 10, Mayo 13
UTA: Millsap 20, Jefferson 16 (13 rimb), Williams 19, Watson 12

Minnesota Timberwolves – Portland Trail Blazers 98-108
MIN: Beasley 17, Love 30 (19 rimb), Ridnour 10 (11 ass), Brewer 10, Webster 11, Tolliver 10
POR: Aldridge 28 (10 rimb), Matthews 36, Miller 16 (10 ass)

Milwaukee Bucks – Miami Heat 95-101 OT
MIL: Mba a Moute 10, Bogut 12 (27 rimb), Salmons 15, Boykins 14
MIA: James 26 (10 rimb), Bosh 16 (12 rimb), Wade 14, Arroyo 15

Phoenix Suns – New York Knicks 96-121
PHX: Hill 10, Carter 19, Nash 14, Dudley 11, Dragic 17
NYK: Fields 14 (10 rimb), Chandler 16, Stoudemire 23, Douglas 11, Felton 23 (10 rimb, 11 ass)

Italian Job: Gallinari DNP

Golden State Warriors – Cleveland Cavaliers 116-98
GSW: Wright 20, Lee 22 (14 rimb), Ellis 32 (10 ass), Curry 15, Radmanovic 13
CLE: Jamison 21, Harris 16 (10 rimb), Williams 16, Hickson 17, Sessions 13

Los Angeles Lakers – New Orleans Hornets 101-97
LAL: Artest 12, Gasol 21 (13 rimb), Bynum 17, Bryant 25, Odom 17 (13 rimb)
NOH: Ariza 17, West 23 (12 rimb), Okafor 12 (13 rimb), Belinelli 17, Paul 12 (10 ass)

Italian Job: Belinelli 17 pt (2/7, 3/4, 4/4), 1 rimb, 3 rec, 2 perse

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B