Derby agli Spurs, Shaq & T-Mac on-fire

Il big-match della notte è stato il derby tra i San Antonio Spurs e i Dallas Mavericks (senza il tedesco), che ha visto gli uomini di coach Popovich uscirne vincenti con autorità; la franchigia di Cuban si trova sotto di 13 (67-54) a 7’42”, da quel momento i Mavs sbaglieranno 8 degli 11 tiri presi, consentendo agli speroni di volare sul +24 (85-61) con Duncan e Blair a comandare le plance.

La partita più emozionante è andata in scena al Toyota Center di Houston tra Rockets e Hornets; a 25″ dalla fine dei regolamentari il solito Kevin Martin segna il jumper del 95-93, sul capovolgimento di fronte David West non trema dalla lunetta e segna la parità, Lowry ha il tiro del “Buzzer beater” ma niente da fare, overtime! L’equilibrio nel supplementare viene rotto a 41″ quando un break di 4-0 firmato CP3 e Ariza lancia sul 102-106 gli Hornets, negli ultimi 3″ sempre Paul ruba palla a Battier e chiude il match.

Grazie ad un ottimo primo tempo chiuso sul +12 (41-53) e col 45% dal campo i Chicago Bulls passano ad Indiana, top-scorer e migliore in campo Derrick Rose con 29 punti e 10 rimbalzi.
A Phildelphia una tripla dell’ottimo Louis Williams (25 punti uscendo dalla panchina) a 43″ dalla sirena (95-94) ha di fatto segnato la partita malgrado a 3″ Earl Boykins abbia avuto la palla della vittoria.

Vittoria tirata e al foto-finish anche per i Phoenix Suns sui Portland Trail Blazers; 108 pari a 1’11”, Nash (23+13 assist) spara la tripla del +3, Aldridge e Carter sono imprecisi dalla lunetta e a 14″ siamo sul 113-109 Suns, Miller segna il lay-up del -2 (113-11) ma un 2/2 del canadese chiude i conti.

Non è servita un’altra ed ennesima prestazione maiuscola di Andrea Bargnani (31 punti) per regalare la W ai suoi Raptorscaduti in casa contro i Detroit Pistons di un ritrovato Tracy McGrady (22 punti). Altra serata di magia è stata per Shaquille O’Neal: 23 punti in 35′ (season-high) e trascinatore dei Celtics sui Bobcats; Charlotte è sul -4 (78-74) a 8’11” poi un break di 9-2 (87-76) con tre triple consecutive firmate Ray Allen e Rajon Rondo ha gelato le speranze di coach Silas.
Gli Utah Jazz mandano 6 uomini in doppia-cifra a referto nel comodo successo casalingo contro i Cleveland Cavaliers, al loro 12° K.O filato.

Brutto scivolone interno dei New York Knicks contro i Sacramento Kings: Stoudemire e Felton non sono in serata (6/22 dal campo per il primo e 2/15 per il secondo), protagonista della serata è stato l’ex Olimpia Milano Beno Udrih (29 punti) reo di 6 punti filati a cavallo tra il 3° e 4° periodo che hanno dato il +14 (58-72).

Blake Griffin e Eric Gordon combinano 56 punti in due (28 a testa) ma non sono serviti a superare i 53 del suo Ellis-Curry (30 e 23) a Golden State, infine Jordan Farmar viene premiato con l’anello a Los Angeles prima del match dei suoi Nets contro i Lakers, match che ha visto Kobe Bryant (27 punti) trascinare i suoi nell’ultimo quarto; Vujacic porta sul -2 i suoi (78-76) dopo 5′ nel 4°, ma da li un parziale di 9-0 giallo-viola ha segnato il match portando i campioni in carica sull’87-76 a 5′ dalla fine.

Indiana Pacers – Chicago Bulls 86-99
IND: Granger 22, Hansbrough 12, Dunleavy 13, Collison 10, Foster 6 (15 rimb)
CHI: Deng 17, Boozer 14, Thomas 4 (18 rimb), Rose 29 (10 rimb)

Philadelphia 76ers – Milwaukee Bucks 95-94
PHI: Iguodala 15, Brand 15, Holiday 10, Williams 25
MIL: Ilyasova 14, Bogut (10 12 rimb), Salmons 12, Dooling 12, Gooden 12, Maggette 16, Boykins 8 (11 ass)

Toronto Raptors – Detroit Pistons 95-101
TOR: Leiza 13, Bargnani 31, Jonson 7 (10 rimb), DeRozan 15, Calderon 11 (13 ass)
DET: Monroe 12, Wilcox 4 (12 rimb), McGrady 22, Stukey 19, Villanueva 19, Gordon 11

Italian Job: Bargnani 31 pt (12/23, 0/2, 7/9), 9 rimb (6 off), 3 ass, 1 rec, 1 stop

Boston Celtics – Charlotte Bobcats 99-94
BOS: Pierce 19, Davis 11, S.O’Neal 23, Allen 19, Rondo 18 (13 ass)
CHA: Wallace 20, Diaw 11, Jackson 13, Augustin 19

New York Knicks – Sacramento Kings 83-93
NYK: Stoudemire 25 (13 rimb), Douglas 21, Walker 11
SAC: Cousins 16 (10 rimb), Udrih 29, Landry 15

Italian Job: Gallinari DNP

San Antonio Spurs – Dallas Mavericks 101-89
SAS:Duncan 16 (12 rimb), Blair 18 (13 rimb), Ginobili 11, Parker 18, McDyess 6 (10 rimb)
DAL: Marion 14 (10 rimb), Barea 13, Jones 13

Houston Rockets – New Orleans Hornets 105-110 OT
HOU: Battier 13, Scola 14 (11 rimb), Martin 26, Lowry 28
NOH: Ariza 14 (10 rimb), West 29, Okafor 17 (15 rimb), Paul 11, Jack 23

Italian Job: Belinelli DNP

Utah Jazz – Cleveland Cavaliers 121-99
UTA: Kirilenko 15, Millsap 11, Jefferson 15, Bell 15, Williams 26, Miles 20
CLE: Jamison 26 (11 rimb), Hickson 21 (14 rimb), M.Williams 14 (10 ass), Sessions 15

Phoenix Suns – Portland Trail Blazers 115-111
PHX: Hill 21, Frye 12, Lopez 10, Carter 17, Nash 23 (13 ass), Dudley 13
POR: Batum 18, Aldridge 25, Camby 8 (15 rimb), Matthews 26, Miller 19

Golden Sate Warriors – Los Angeles Clippers 122-112
GSW: Wright 11, Lee 19, Ellis 30, Curry 23, Williams 16, Radmanovic 13
LAC: Griffin 28 (13 rimb), Jordan 11, Gordon 28, Davis 15, Diogu 13

Los Angeles Lakers – New Jersey Nets 100-88
LAL: Artest 14, Gasol 20, Bryant 27, Odom 14 (11 rimb), Brown 12
NJN: Lopez 35, Humphries 6 815 rimb), Farmar 12, Vujacic 17

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B