“Go Time” ep.6

In questo appuntamento riflettori puntati su Carmelo Anthony e il suo futuro, la lotta all’MVP, Blake Griffin e l’ascesa dei suoi Clippers e al momento poco felice degli Heat.

1) Lakers: squadra appagata senza una motivazione forte o tireranno fuori il meglio nei playoff?
Sono tranquilli di andare hai playoffs e di poter dir la loro da qualsiasi posizione di griglia partano….quindi solo li alzeran il volume della radio sapendo di esser sempre tra i migliori, anche perché a Ovest loro e gli Spurs (se saranno tutti sani) sono un gradino sopra le altre

2) Telenovela Anthony: andrà a NY? Se si sarà la stella che riuscirà finalmente a rendere nuovamente competitiva la squadra della Grande Mela?
Melo, involontariamente, ha messo su uno spettacolo che sta iniziando ad annoiare: lui vuole i Knicks, i Knicks vogliono lui ma allo stesso tempo far coesistere Stoudemire e Anthony sullo stesso parquet è un problema non da poco. I movimenti, i tiri, la posizione e lo status che occupa STAT sono quelli che occuperebbe e richiederebbe lo stesso Anthony. Vero che uno come lui nel sistema di D’Antoni sguazzerebbe tranquillamente con media punti sopra i 20, però allo stesso tempo chi va da Stoudemire a dirgli: “Oh torni a fare l’alfiere eh…”.

3) Spurs: Inizio fulminante fuoco di paglia o lotteranno per il titolo?
Gli Spurs possono lottare fino alla fine coi loro migliori effettivi a disposizione: se l’argentino può esprimer tutto il suo enorme potenziale senza stop (infortuni), Duncan pian piano alza il suo livello e l’ex Mr.Longoria tiene botta, attenzione!

4) Miami: momento difficile con gli infortuni di Bosh e James, senza quest’ultimo 2 K.O consecutivi, è davvero la squadra del “King”?
James è di fatto il PG di Miami, le palle che distribuisce e gli spazi che crea lui difficilmente sono replicabili. Non è una bocciatura per Wade, infondo lui fa il suo, certo è che senza Bosh il pitturato Heat è pressoché inesistente, senza James vengono a mancare le peculiarità citate in precedenza, quindi al povero Dwyane tocca tornare agli albori e non è sempre facile. Comunque dopo 13 vittorie consecutive esterne, 3 K.O su campi caldi come L.A Clippers, Denver e Chicago ci possono stare.

5) Griffin è il R.O.Y 2010/11 a mani basse, il Barone sta tornando ai suoi livelli, Gordon è una certezza, vi è la speranza di vederli nella post-season?
Squadra simile ai Warriors,molta corsa e forza atletica con atleti “illegali” come Diogu, Jordan e lo stesso Blakezilla, però la corsa playoffa e lunga e non dimentichiamoci che siamo ad Ovest. Di certo per l’impegno e lo spettacolo che offrono meriterebbero una chance.

6) I Thunder erano stati definiti all’inizio della Regular Season come l’anti-Los Angeles Lakers ad Ovest….Saranno protagonisti o faranno una fine ancora normale come quella dell’anno scorso?
Non do Oklahoma come più probabile finalista a Ovest però ha sicuramente il miglior asse della Lega con Durant e Westbrook, tra le mura amiche sono quasi insuperabili e hanno “fame”. Un buon piazzamento come 4° o 5° posto potrebbe dare agli uomini di Brooks una possibilità di sorprendere.

7) Se i Knicks dovessero inanellare ancora una stagione deludente, per deludente intendo dire con 42/44 vittorie e dei brutti playoff, Walsh dovrebbe pensare a sostituire coach D’Antoni?
New York è attesa da anni al riscatto e nella Grande Mela si tende ad innamorarsi e mollare l’ex coach di Treviso, anche perché sta facendo crescer il livello della squadra e Stoudemire è un vero leader. Vediamo cosa succede nel mese di febbraio con la dead-line.

8) Rasheed Wallace di nuovo con i Celtics, se succedesse che ne dici?
Bè, chi direbbe no a “O’Professore”? Però allo stesso tempo il pacchetto lunghi dei Celtics è forse il migliore della Lega con Perkins pronto a tornare, per non dimenticarsi della Sig.ra Wallace la quale non sembra ben disposta a vedere il marito tornare sul parquet

9) Corsa all’MVP, Rose, Stoudemire o vedi un altro?
Anche se è “fori quota” Griffin si potrebbe candidare prepotentemente e dobbiam tener presente l’assenza di quelli di Miami e L.A sponda Lakers. Rose e STAT se la giocheranno fino alla fine ma occhio ad Oklahoma City dove uno con la maglia #35, fino a prova contraria, è il più costante della Lega.

10) Eccetto Anthony, chi potrà essere il colpo di febbraio?
Gli esterni saranno nel mirino di mole franchigie come per esempio Chicago e Dallas, io azzardo O.J Mayo alla corte di Tom Thibodeau: talento offensivo, ottimo tiro, tatticamente educato e con notevoli fondamentali difensivi.

Go

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B