Rose archivia i Mavs, ok Portland e CHA

I Chicago Bulls confermano di essere squadra da partite di cartello e tra le mura dello United Center anche i Dallas Mavericks escono a testa bassa; nell’ultimo periodo i texani sono sempre a contatto, a 2’14” Nowitzki segna il -1 (78-77) e, a 1’18”, ha anche la palla del del sorpasso ma il suo jumper non va. Momento cruciale e quindi tutti sul carro di Derrick Rose (26 punti), il #1 si prende e segna il jumper del +3 (80-77) a 55″ dalla sirena finale, lo stesso Rose potrebbe chiudere il match ma sbaglia il lay-up consentendo ai Mavericks di poter pareggiare a 15″, ma Jason Terry manca l’appuntamento con la tripla, Korver dalla linea della carità spegne l’entusiasmo dei Mavs che avevano appena interrotto la loro striscia perdente.

Charlotte si prende la sua rivincita sui Sixers dopo il K.O all’overtime a Phila: a 1’52” ospiti sul +1 (90-91), poi mini-break di 6-2 del sophomore Gerald Henderson che da il +3 (96-93) a 26″, Iguodala sbaglia il jumper del possibile -1 e dalla lunetta l’ottimo D.J Augustin (31 punti) chiude i conti.

I Portland Trail Blazers riportano sulla terra i Los Angeles Clippers con una buona vittoria; decisive le due triple consecutive di Nicolas Batum sul finire di 3° periodo che hanno consentito agli uomini di coach McMillan di entrare nell’ultimo periodo sul +3 (84-71). Nel 4° non è bastata la grinta di Eric Gordon (35 punti) e di Blake Griffin (20+18 rimbalzi), per la compagine dell’Oregon 56 punti dal duo Aldridge-Matthews (28 a testa).

Charlotte Bobcats – Philadelphia 76ers 100-97
CHA: Jackson 14, Augustin 31, Henderson 11, Mohammed 15
PHI: Iguodala 19, Brand 12 (10 rimb), Holiday 13, Williams 11, Young 21

Chicago Bulls – Dallas Mavericks 82-77
CHI: Rose 26, Deng 7 (12 rimb), Thomas 9 (11 rimb)
DAL: Nowitzki 19, Chandler 12 (12 rimb), Stevenson 12, Terry 12

Portland Trail Blazers – Los Angeles Clippers 108-93
POR: Batum 10, Aldridge 28, Matthews 28, Miller 15, Fernandez 17
LAC: Griffin 20 (18 rimb), Gordon 35, Davis 16

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B