West uccide KD, T-Mac espugna Orlando

Regala tante emozioni il lunedì notte in NBA, ma partiamo con ordine e iniziamo a parlare dell’ennesima sconfitta, la diciassettesima, dei Cleveland Cavaliers, che questa volta hanno perso contro I Nets al foto finish. Quest’ultimi in vantaggio di 4 (97-93) a 2:06”, si fanno riprendere dalla squadra ospite che a 7” dalla fine centrano la parità. A smorzare i sogni di Cleveland però, ci pensa Lopez, che con un jumper dalla lunetta regala la vittoria alla propria squadra a 1″4 dalla sirena.

A sorpresa, passano ad Orlando i Detroit Pistons, che guidati dal trio Prince, McGrady, Daye (20 punti a testa) sono riusciti a centrare la seconda vittoria consecutiva. Consolidato un vantaggio più che sufficiente nel primo quarto (56-46), i Pistons subiscono a 08:59 dalla fine, la rimonta dei Magic che si issano sul -4, qui Detroit, piazza una striscia di 11-3 che regala praticamente il match a T-Mac & Co.

Fra le mura amiche bene i 76ers di Elton Brand (22 punti), che vincono il match praticamente nel primo tempo, dove in vantaggio per 61-47, consentiranno ai Suns di recuperare appena 4 punti, 105-95 lo score finale.

Vincono a Toronto i Memphis Grizzlies, che dopo una partita vissuta sul filo della parità, a rendere inutili le fantastiche prestazioni di Bargnani e DeRozan (29+25), ci pensa Rudy Gay (21 punti), che mette fine ai giochi col jumper a 0.8 dalla fine e segna l’ottava sconfitta consecutiva per la compagine canadese.

Successo casalingo anche dei New York Knicks dopo, 6 K.O filati, che si sono sbarazzati dei Wizards solo nell’ultimo periodo grazie ai soliti Chandler e Stoudemire (25+30) trascinatori.

OK anche i Chicago Bulls che guidati, dal solito Derrick Rose (24+10 assist) chiudono il match contro i Bucks già nel primo tempo.

Vincono soffrendo anche i Rockets, la sfida Kevin Love (24+17) e Kevin Martin (34 punti) non ha deluso le attese, gli ospiti in vantaggio per +14 a inizio quarto periodo (108-93), quasi rischiano il colpaccio di Minnesota, che riescono a rimontar sino al -4, purtroppo per loro, troppo tardi.

Ottima vittoria in trasferta per i Kings che passano al Rose Garden di Portland grazie ai 26 punti di Tyreke Evans; Kings che toccano il +10 ad inizio quarto periodo (65-75), Portland non molla malgrado la brutta serata di LaMarcus Aldridge (4/14 dal campo) e arriva fino al -4 (79-83) ma un break di 7-0 firmato Evans-Casspi ha spento le speranze casalinghe.
Non sono è la bastata la doppia-doppia di David Lee (31+12) contro i San Antonio Spurs di Manu Ginobili (20 punti) che nei periodo centrali hanno scavato il distacco decisivo, entrando nel 4° periodo sul +13 (78-91), vittoria agevole per gli uomini di Popovich che però si sono presi un grande spavento quando Tim Duncan è caduto al suolo dolorante, per loro fortuna niente di grave per TD.

I New Orleans Hornets non si fermano più, stavolta la loro vittima sono stati gli Oklahoma City Thunder; ospiti che con Westbrook (18+10 assist) trovano il vantaggio a 1’07” (87-89), West risponde immediatamente (89-89), nell’ultimo minuto Durant (22 punti) e Westrbook falliranno per due volte il contro-sorpasso, Paul (24 punti) ruba palla a Collison a 9″ dalla conclusione e con 5 decimi sul cronometro David West realizza il fade-away che manda i titoli di coda per il 9° successo consecutivo Hornets.

New Jersey Nets – Cleveland Cavaliers 103-101
NJN: Lopez 28, Harris 14 (10 ass), Farmar 11, Humpries 11 (11 ass), Morrow 16
CLE: Jamison 28, Hickson 12, Gibson 19, Sessions 16, Graham 14

Orlando Magic – Detroit Pistons 96-103
ORL: Bass 12, Howard 20 (16 rimb), Nelson 14, Anderson 21
DET: Prince 20, McGrady 20, Stuckey 16, Wallace 0 (11 rimb), Daye 20, Gordon 16

Philadelphia 76ers – Phoneix Suns 105-95
PHI: Brand 22, Turner 14, Young 24, Williams 14
PHX: Hill 13, Frye 10,Nash 17, Dudley 23, Dragic 12

Toronto Raptors – Memphis Grizzlies 98-100
TOR: Wright 11, Johnson 10, Bargnani 29, DeRozan 25, Bayless 15 (11 ass)
MEM: Gay 21, Randolph 17 (12 ass), Gasol 17, Conley 13, Mayo 15

Italian Job: Bargnani pt 29 (13/23, 0/0, 3/3), 5 rimb, 3 ass, 1 stop

New York Knicks – Washington Wizards 115-105
NYK: Chandler 25, Gallinari 17, Stoudemire 30, Felton 17 (15 rimb)
WAS: Lewis 20, McGee 15 (10 rimb), Wall 18, Young 22, Thronton 10

Italian Job: Gallinari pt 17 (5/8, 1/5,6/8) 4 rimb

Chicago Bulls – Milwaukee Bucks 92-83
CHI: Boozer 14, Thomas 22, Rose 21 (10 ass)
MIL: Ilyasova 17, Bogut 8 (17 rimb), Douglas-Roberts30, Dooling 13 (10 ass)

Minnesota Timberwolws – Houston Rockets 125-129
MIN: Beasley 16, Love 24 (17 rimb), Milicic 15, Ridnour 18, Johnson 19
HOU: Battier 19, Scola 20 (12 rimb), Martin 34, Lowry 14, Brooks 15, Budingher 12

New Orleans Hornets – Okhaoma City Thunder 91-89
NOH: West 20, Okafor 11, Paul 24, Thornton 10
OKC: Durant 22, Green 19, Westbrook 18 (10 ass), Ibaka 0 (10 rimb)

Italian Job: Belinelli 2 pt (1/2, 0/2 da 3), 2 perse

Portland Trail Blazers – Sacramento Kings 81-96
POR: Batum 16, Matthews 21, Miller 18
SAC: Casspi 12, Cousins 14, Evans 26, Udrih 14, andry 16

Golden State Warriors – San Antonio Spurs 102-113
GSW: Wright 18, Lee 31 (12 rimb), Ellis 25, Curry 14
SAS: Duncan 16, Ginobili 20, Parker 18 (11 ass), McDyess 14 (10 rimb), Neal 11, Hill 14

G.P

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B