Kobe K.O a Cleveland, bene Miami e Melo

I Los Angeles Lakers chiudono nel peggiore dei modi il loro tour ad Est andando a perdere sul campo dei Cleveland Cavaliers!
Parità sull’82 pari a metà 4° quarto quando i Cavs di Ramon Sessions (32 punti uscendo dalla panchina) piazzano un mortifero break di 14-2 portandosi sul +12 (96-84) a 2’27”, Bryant (17 punti con 8/24 dal campo!) e Fisher (19 punti) ci provano ma arriveranno solo fino al -2 (99-97) a 24″ dalla fine, ma i Cavs non tremeranno dalla lunetta cogliendo, dopo quello contro i Celtics ad inizio stagione, un super risultato in una stagione tragica ma, soprattutto, si vendica di quel -55 colto allo Steaples Center.

Dwight Howard continua il suo momento magico firmando a referto l’ennesima doppia-doppai con 30 punti (32) e 10 rimbalzi nel successo casalingo contro i Washington Wizards di John Wall (27 punti); dopo un primo quarto chiuso sotto di 1 (17-18) Orlando domina i periodi centrali e con il terzo (32-16) tocca il +25 (80-55).

Chris Bosh ritorna a Toronto (sotto i fischi) e rovina la superba prestazione di Andrea Bargnani (38 punti); nel terzo quarto Miami piazza un break iniziale di 14-4 portandosi sul +14 (50-63), i Raptors non mollano e con DeRozan (24 punti) arrivano fino al -4 (95-99) a 1’12”, ma il tap-in di James (23+13 rimbalzi) ha spento le speranze canadesi.

Al TD BankNorth Garden di Boston i Celtics faticano per 3 quarti contro i New Jersey Nets prima di staccarli nel finale; Nets sul +1 (77-78) a metà frazione poi è un assolo verde che parte con la tripla di Ray Allen dell’80-78 che si chiuderà con due tiri liberi di Bradley per il 93-78 a 1’13” dalla sirena, in quello che è stato un break di 16-0!

Danny Granger e Roy Hibbert combinano 57 punti (28 e 29 punti) ma non sono bastati ad espugnare Detroit dopo un supplementare; Indiana con un grande sforzo piazza un 4-0 negli ultimi 40″ riuscendo ad aggrappare l’overtime che verrà deciso sempre da un 4-0 però di firma Pistons, con Tayshaun prince (25+11) a realizzare il tap-in del +6 (112-106) a 1’34” dalla fine.

Buon successo in casa New York contro gli Atlanta Hawks grazie anche ai 23 punti del rientrante Amar’e Stoudemire; importanti sono stati i 4 tiri liberi realizzati da Gallinari (17 punti) a 36″ dalla fine terzo periodo che hanno dato il +13 (78-65), distacco mai recuperato dalle aquile che hanno avuto una brutta serata da parte di Joe Johnson con 11 ma 5/12 dal campo.

Rivedono la luce del successo i Los Angeles Clippers di Blake Griffin (29 punti) che nella notte hanno colto la W sul campo dei Minnesota Timberwolves di Kevin Love (18+18); T-Wolves sul -5 (52-57) a 7’15” dalla sirena del 3° periodo, poi break di 11-3 Clippers che ha visto gli uomini di coach Del Negro arrivare sul +13 (68-55), i padroni di casa arriveranno sempre sul -5 ma non riusciranno mai ad agganciare gli avversari.

Festa grande a Dallas dove i Mavericks hanno sfruttato l’assenza di Tyreke Evans nelle file dei Kings mandando ben 8 uomini in doppia-cifra (Kidd 20) in quello che è stato un comodo successo, da sottolineare l’esordio stagionale della guardia francese Rodrigue Beaubois (13 punti).

I Sixers di un super Andre Iguodala (13+12+10) emula Dallas mandando anche loro 8 uomini in doppia-cifra a referto e cogliendo una prestigiosa vittoria andando ad espugnare il Toyota Center di Houston; Rockets sul -5 (96-101) poi break ospite di 6-0 chiuso col lay-up di Holiday per il 96-107 a 1’07” che ha sancito il match.

Carmelo Anthony chiude con 38 punti a referto (16/30 dal campo) nel successo esterno a Milwaukee dove non sono bastati i 33 punti di John Salmons; proprio l’ex Bulls ha dato il +3 (86-83) a 4’23” ma un parziale di 7-0 Nuggets ha dato il +4 (86-90) agli ospiti che riusciranno a mantenerlo fino alla fine. E torna il tormentone, è stata l’ultima di Carmelo in maglia Nuggets?

Continua il periodo nero degli Utah Jazz, sconfitti per la terza volta consecutiva tra le mura amiche; stavolta loro carnefici sono stati i Golden State Warriors di Monta Ellis (35 punti).
Infine LaMarcus Aldridge detta legge (34 punti) contro i New Orleans Hornets che, a parte gli 0 punti di Belinelli, non hanno avuto il solito contributo da Chirs Paul (8 punti e 5 assist).

Orlando Magic – Washington Wizards 101-76
ORL: Bass 15 (11 rimb), Howard 32 (10 rimb), J.Richardson 16, Nelson 10, Anderson 14
WAS: Blatche 15, Wall 27, Hinrich

Toronto Raptors – Miami Heat 95-103
TOR: Bargnani 38, Johnson 5 (11 rimb), DeRozan 24, Calderon 4 (14 ass), Davis 8 (13 rimb)
MIA: James 23 (13 rimb), Bosh 25, Wade 28, Dampier 8 (10 rimb)

Italian Job: Bargnani 38 pt (10/20, 5/6, 3/4), 4 rimb, 3 perse

Boston Celtics – New Jersey Nets 94-80
BOS: Pierce 31, Garnett 14 (10 rimb), Allen 12
NJN: Lopez 18, Morrow 14, Harris 16

Cleveland Cavaliers – Los Angeles Lakers 104-99
CLE: Eyenga 10, Jamison 19 (10 rimb), Hickson 13 (15 rimb), Parker 18, Sessions 32
LAL: Gasol 30 (20 rimb), Bryant 17 (12 rimb), Fisher 19, Brown 15

Detroit Pistons – Indiana Pacers 115-109 OT
DET: Prince 25 (11 rimb), Monroe 13, Stuckey 18, McGrady 15, Gordon 16, Wilcox 12
IND: Granger 28, McRoberts 15 (12 rimb), Hibbert 29, Jones 11

New York Knicks – Atlanta Hawks 102-90
NYK: Gallinari 17, Stoudemire 23, Felton 13 (11 ass), Chandler 20, Fields 11
ATL: Smith 14, Williams 17, Horford 12 (11 rimb), Bibby 15, Johnson 11

Italian Job: Gallinari 17 pt (2/4, 3/8, 4/4), 9 rimb (1 off), 1 ass, 1 rec

Minnesota Timberwolves – Los Angeles Clippers 90-98
MIN: Love 18 (18 rimb), Milicic 12, Webster 11, Ridnour 10, Ellington 18, Tolliver 11
LAC: Gomes 18, Griffin 29, Foye 21, Bledsoe 10

Dallas Mavericks – Sacramento Kings 116-100
DAL: Stojakovic 12, Nowitzki 13, Kidd 20, Beabois 13, Marion 14, Terry 12, Haywood 12 (10 rimb), Barea 11 (10 ass)
SAC: Cousins 16 812 rimb), Dalembert 10, Taylor 17, Udrih 16, Greene 16

Houston Rockets – Philadelphia 76ers 105-114
HOU: Scola 26 (13 rimb), Lowry 36
PHI: Iguodala 13 (12 rimb, 10 ass), Brand 10, Hawes 17 (10 rimb), Holiday 20, Williams 19, Turner 10, Young 19

Milwaukee Bucks – Denver Nuggets 87-94
MIL: Delfino 12, Bogut 3 (20 rimb), Salmons 33, Maggette 16
DEN: Anthony 38 (12 rimb), Martin 11, Nene 10, Billups 20

Utah Jazz – Golden State Warriors 100-107
UTA: Miles 20, Millsap 22, Jefferson 23 (11 rimb), Williams 18 (11 ass)
GSW: Wright 22, Lee 13, Ellis 35, Williams 15

Portland Trail Blazers – New Orleans Hornets 103-96
POR: Batum 14, Aldridge 34, Matthews 24, Miller 18
NOH: Ariza 16, West 27, Green 24, Jack 12

Italian Job: Belinelli (0/1 da 3), 1 rimb

F.M.B

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B