No Melo? C’è J.R! ok Bryant e James

George Karl non ha mantenuto la parola data ieri (causa anche problemi di tempo); nell’agevole vittoria dei suoi Nuggets contro i Grizzlies (senza Gay), Danilo Gallinari non ha giocato e non è partito neanche nel quintetto base, ma era a bordo campo con i suoi compagni dei Knicks. A trascinare Denver è stato J.R Smith (26 punti) il quale ha contribuito sin dalla palla a due a creare il divario trale due squadre, divario che all’intervallo era già sul +19 (61-42), nel 3° la tripla sulla sirena del J.R ha gelato il match sul +26 (102-76)!

Bene i Bobcats in casa contro i Raptors di Bargnani (18 punti); decisivo il secondo quarto (28-17) che ha visto gli uomini di Silas allungare fino al +17 (61-44) di fine periodo, sfruttando anche 6 palle perse delle 15 totali degli ospiti. Sul finire di 3° quarto la schiacciata di Boris Diaw darà il +22 (89-67) che sancirà i giochi, bene il duo Wallace-Augustin (20 e 23 punti).

Tre sono stati i successi esterni della notte: a Washington, dopo che i Wizards avevano chiuso sul +5 il primo quarto (30-25), i Pacer hanno preso la scena e costruito nei quarti centrali il loro vantaggio chiudendo il primo tempo sopra di 9 (49-58) e il terzo quarto sul +22 (68-90), top-scorer Danny Granger con 21 punti, vana la doppia-doppia di Wall da 15 e 10 assist.
A Detroit il rookie degli Houston Rockets Patrick Patterson realizza il suo career-high (20 punti con 8/11 dal campo) trascinando i suoi al successo; ad inizio 3° periodo i texani hanno piazzato un break di 14-3 e il jumper di Kevin Martin (16 punti) a 7′ dalla sirena ha dato il +11 (54-65).
Infine i Boston Celtics hanno archiviato i Warriors ad Oakland grazi ad un ottimo secondo tempo; il primo si era chiuso in parità sul 60-60, poi Paul Pierce (23 punti) ha suonato la carica ma Monta Ellis (15 punti) non ha mollato, il lay-up di Curry a 9′ dalla fine ha dato il -4 (86-90) ai suoi, ma da qual momento c’è stato un break di 18-2 che ha portato i verdi sul +10 (88-108) con 4′ da giocare.

I “Three Kings” di Miami realizzano 76 punti nella vittoria casalinga contro i Sacramento Kings (privi di Evans)dove già nel primo quarto (35-16) si era decisa la partita.
Soffrono ma vincono nel finale i Milwaukee Bucks di Brandon Jennings (27 punti); Buck sul +3 (91-88) a 42″ dalla fine, i T-Wolves avranno ben tre occasioni per avvicinarsi/pareggiare ma le sbaglieranno tutte, l’ex Roma chiuderà i conti dalla lunetta.

Blake Griffin segna 28 punti con 11 rimbalzi ma la sua prestazione non è servita ai suoi Clippers per espugnare Oklahoma City; dopo aver chiuso la prima frazione sul 23 pari, i padroni di casa guidati da Kevin Durant (21 punti) con 8/21 dal campo) mettono in ghiaccio la partita nella seconda piazzando un parziale fiale di 39-23, ma 18-2 negli ultimi 4′, andando a riposo sul +16 (62-46).

Chiudiamo con la vittoria sfolgorante dei Los Angeles Lakers contro gli Atlanta Hawks in un match che non ha mai visto le aquile scendere in campo; all’intervallo lungo Kobe Bryant (20 punti) & Co. guidano già di 21 (54-33), distacco che si amplierà ancora a fine terzo quarto sul +23 (80-54).

Charlotte Bobcats – Toronto Raptors 114-101
CHA: Wallace 20, Diaw 16, Jackson 13, Augustin 23, Mohammed 8 (14 rimb), Henderson 15
TOR: Weems 19, Bargnani 18, DeRozan 14, Bayless 11 (10 ass), Calderon 6 (11 ass), Ajinca 10

Italian Job: Bargnani 18 pt (7/12, 0/3, 4/5), 8 rimb, 1 ass, 2 perse

Washington Wizards – Indiana Pacers 96-113
WAS: Howard 14, Blatche 21, Young 16, Wall 15 (10 ass)
IND: Granger 21 (10 rimb), Hibbert 16, Collison 11, Hansbrough 17, George 11

Detroit Pistons – Houston Rockets 100-108
DET: Monroe 12 (12 rimb), McGrady 10, Stuckey 19, Gordon 15, Bynum 21
HOU: Martin 16, Budinger 10, Patterson 20

Miami Heat – Sacramento Kings 117-97
MIA: James 31, Bosh 22, Wade 23, Chalmers 14, House 10
SAC: Thompson 13, Taylor 13, Dalembert 18 (13 rimb)

Milwaukee Bucks – Minnesota Timberwolves 94-88
MIL: Delfino 13, Salmons 12, Jennings 27, Brockman 4 (14 rimb), Maggette 20
MIN: Beasley 21, Love 20 (17 rimb), Johnson 14, Ridnour 12

Oklahoma City Thunder – Los Angeles Clippers 111-88
OKC: Durant 21, Green 22, Westbrook 13, Ibaka 6 (10 rimb), Harden 19
LAC: Griffin 28 (11 rimb), Foye 12, Bledsoe 13, Aminu 12

Denver Nuggets – Memphis Grizzlies 120-107
DEN: SMith 26, Nene 15, Afflalo 21, Lawson 21, Forbes 10, Andersen 15
MEM: Allen 26, Randolph 12, Gasol 10, Young 10, Conley 10, Mayo 21, Arthur 10

Italian Job: Gallinari DNP

Golden State Warriors – Boston Celtics 93-115
GSW: Wright 19, Lee 17, Ellis 15, Curry 18
BOS: Pierce 23, Garnett 24 (12 rimb), Allen 18, Rondo 19 (15 ass), Davis 12 (10 rimb)

Los Angeles Lakers – Atlanta Hawks 104-80
LAL: Artest 11, Gasol 14 (10 rimb), Bynum 5 (15 rimb), Bryant 20, Fisher 10, Brown 15
ATL: Horford 13, Johnson 14, Ja.Crawford 12

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B