D-Rose detta legge, sorride Denver

Per la seconda volta i Chicago Bulls di Derrick Rose (26 punti) si sono imposti sui Miami Heat che, malgrado i 34 di Wade e i 29 di James, hanno avuto solo 7 punti con 1/18 (!) dal campo da Chris Bosh; Miami comunque ha giocato un fistinto primo tempo andando al riposo lungo sul +9 (44-53), poi nel 3° perioso si scatenano i padroni di casa guidati come sempre da D-Rose, proprio il fade-away del #1 porterà in vantaggio i suoi a 3’17” dalla fine del periodo sul 64-63.
James e Wade non mollano e riescono a risuperare Chicago e ad allungare sull’80-84 a 4’52”, Kyle Korver lancia con la sua tripla un break di 9-0 che porterà i Bulls sul +5 (89-84), m ancora una volta James riprende la partota portando la parità a quota 89 con 36″ da giocare. Momento chiave e Derrick Rose non si nasonde, stavolta il PG offre l’assist per la tripla decisiva a 16″ di Luol Deng (20 punti), James non riesce a rispondere e Korver con un libero a 9″ manderà i titoli di coda.

I Denver Nuggets, alla faccia della crisi post Anthony (per ora), vincono la loro seconda gara consecutiva e lo fanno niente meno che contro i Boston Celtics; a metà dell’ultimo quarto il tabellone del Pepsi Center recita +2 Celtic (73-75) con la tripla di Pierce ma sarà l’ultimo acuto dei verdi prima di incassare un pesantissimo parziale di 16-0 iniziato con la tripla di J.R Smith (12 punti) e chiuso sempre con una bomba dall’eroe di serata, Kenyon Martin (18+10). Pe i nuovi bene Chandler con 16 punti, Fetlon chiude con 4 punti in 27′ mentre solo 2 punti a referto in 19′ per Gallinari.

DEAD-LINE 2011


Chicago Bulls – Miami Heat 93-89

CHI: Deng 20 (10 rimb), Boozer 16, Rose 26, Asik (11 rimb)
MIA: James 29 (10 rimb), Wade 34

Denver Nuggets – Boston Celtics 89-75
DEN: Martin 18 (10 rimb), Nene 12 (10 rimb), Afflalo 13, Smith 12, Chandler 16
BOS: Pierce 17, Garnett 14 (13 rimb), Davis 11, Allen 10, West 10

Italian Job: Gallinari 2 pt (1/4, 0/2 da 3), 4 rimb, 2 rec, 1 persa, 3 stop

Daily Zap

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B