Howard supera Melo, derby al Mago

Non riesce la doppietta in Florida ai New York Knicks, caduti nella notte all’Amway Arena di Olrando contro gli Orlando Magic dell’inarrestabile Dwight Howard (30+16); Nel primo tempo gli uomini di Mike D’Antoni erano riusciti a rimontare il -11 del 1° quarto (32-21) e, con un 2° quarto da 15-27, portarsi a loro volta avanti di 11 (47-58) all’intervallo lungo. Orlando resta in partita con la panchina e ad inizio ultima frazione si trova sotto solo di 5 (79-84). Il sorpasso arriva grazie ad un parziale di 11-4 (3 triple) a 8’57” (90-88), Carmelo Anthony (25 punti con 8/24 dal campo) tiene a contatto i suoi ma a 2’26” Orlando piazza il break decisivo di 6-0 andando sul +9 (115-106) a 48″ dal termine.

Bella vittoria in rimonta degli Indiana Pacers contro i Golden State Warriors; dopo aver chiuso il primo quarto sopra di 10 (19-29) ma il primo tempo sotto di 3 (43-46, parziale di 14-27 Warriors), i padroni di casa e il loro leader Danny Granger (27 punti) giocano un signor terzo quarto tirando col 52% e portandosi sul +9 (80-71) ad inizio di ultima frazione, distacco mai più ricucito dagli ospiti.

A Philadelphia Jason Kidd piazza la sua 107esima tripla-doppia in carriera (13+10+13) e, grazie anche ai 30 punti dalla panchina di Jason Terry, i Mavericks superano a fatica i 76ers di Iguodala (15 punti) portando a 7 le W consecutive; a 1’41 Meeks dava il -1 Philly (91-92) ma un 6-0 firmato Nowitzki-Terry-Kidd ha dato il +7 (91-98) decisivo.

Nel derby italiano andato in scena all’Air Canada Center di Toronto sono stati proprio i Raptors (Bargnani 14 punti) a superare i New Orleans Hornets (Belinelli 13 punti); partita anche qui decisa nell’ultimo quando Josè Claderon (22 punti) ha realizzato il suo 16° assist della serata (record in NBA per lui) a favore di Amir Johnson per il +7 (94-87), sul capovolgimento i fronte sempre l’ex Pistons si è reso protagonista con ben 2 stoppate, per gli Hornets non c’è stato niente da afre, complice anche la serataccia di Chris Paul: 7 punti con 3/10 dal campo.

A Memphis i San Antonio Spurs (senza Parker) incappano nella loro 11esima sconfitta stagionale con una prestazione al quanto mediocre del quintetto base (40 punti); dopo aver allungato sul +11 all’intervallo, i Grizzlies del solito Randolph (21+10 rimbalzi) hanno allungato e preso il controllo totale nel match nel 3° periodo arrivando fino al +16 (83-67).

Unica vittoria di misura della notte ce l’hanno regalata i Milwaukee Bucks contro i Detroit Pistons (McGrady in punizione); con un parziale di 6-2 gli sopiti si erano portati sul -2 a 53″ e hanno avuto ben due occasioni (Bynum e Daye )per pareggiare e sorpassare i padroni di casa, a 5″ Brandon Jenning (21 punti) non ha tremato realizzando i due tiri liberi decisivi per il +4 (92-88).

Kobe Bryant e Pau Gasol (24 punti e 12+17 rimbalzi) trascinano a 5° successo consecutivo i Lakers, andando ad espugnare Minnesota; ad inizio quarto periodo coach Rambis schiera 5 riserve con risultato di 0/10 dal campo e con i giallo-viola che scappano sul +11 (74-63) col jumper di Lamar Odom (12+11), distacco mai ripreso.

Infine vittoria esterna senza difficoltà per gli Houston Rockets al Rose Garden di Portland; avanti di 11 (42-53 ) dopo l’intervallo, i texani hanno segnato i primi 6 punti del terzo quarto portandosi sul +17 (42-59 ), Portland riuscirà solo a toccare il -11, per Brandon Roy 4 punti 21′ mentre man of the match Kyle Lowry con 21 punti e 11 assist a referto.

Indiana Pacers – Golden State Warriors 109-100
IND: Granger 27, Hibbert 12, Collison 13, George 12, Hansbrough 14
GSW: Lee 19 (11 rimb), Ellis 13, Curry 20, Williams 25

Orlando Magic – New York Knicks 116-110
ORL: Howard 30 (16 rimb), Nelson 26, Redick 12, Anderson 16, Q.Richardson 10
NYK: Anthony 25, Stoudemire 30, Fields 6 (11 rimb)

Philadelphia 76ers – Dallas Mavericks 93-101
PHI: Iguodala 15, Brand 12, Meeks 16, Holiday 14, Young 13
DAL: Nowitzki 22, Kidd 13 (10 rimb, 13 ass), Marion 10 (10 rimb), Terry 30

Toronto Raptors – New Orleans Hornets 96-90
TOR: J.Johnson 13, A.Johnson 8 (10 rimb), Bargnani 14, DeRozan 17, Calderon 22 (16 ass), Weems 14
NOH: Ariza 10, West 19 (10 rimb), Landry 17, Belinelli 13, Jack 17

Italian Job: Bargnani (TOR) 14 pt (6/13, 0/3, 2/2), 3 rimb, 3 ass, 2 perse / Belinelli (NOH) 13 pt(3/9, 3/5 da 3), 1 rimb, 1 persa

Memphis Grizzlies – San Antonio Spurs 109-93
MEM: Randolph 21 (10 rimb), Allen 20, Conley 18, Arthur 21
SAS: Neal 14

Milwaukee Bucks – Detroit Pistons 92-90
MIL: Delfino 16 (10 rimb), Salmdon 14, Jennings 21, Maggette 11, Dooling 12
DET: Monroe 13, Gordon 1o, Stuckey 25, Hamilton 10, Villanueva 12

Minnesota Timberwolves – Los Angeles Lakers 79-90
MIN: Beasley 14, Love 13 (11 rimb), Johnson 20
LAL: Gasol 12 (17 rimb), Bynum 14, Bryant 24, Odom 12 (11 rimb)

Portland Trail Blazers – Houston Rockets 87-103
POR: Batum 22, Aldridge 14, Miller 13, Wallace 14
HOU: Budinger 14, Scola 21, Martin 20, Lowry 21 (11 ass), Lee 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B