Frustrazione LBJ e Miami, CP3 sta bene

Parlano i tre di Miami dopo il K.O contro Chicago con James che si scusa, CP3 infortunato e portato in ospedale, Arroyo passa a Boston, Portland progetta l’estensione a McMillan mentre i Nets mirano David West.


PARTITE DELLA NOTTE (6/3/11)

Partiamo dai numeri: 5° K.O nelle ultime 6 partite giocate, 4 sconfitte consecutive con il +24 delapidato contro Orlando, il -30 a San Antonio e la sconfitta di misura dell’altra notte contro Chicago. Se in più aggiungiamo il fatto che LeBron James (26 anni) non la mette più nei finali, che proprio i Bulls li hanno superati ad Est e che il loro record contro i top team è di 1-10, i Miami Heat sono nel gergale “tunnel”!
Nel K.O di ieri è uscita anche una frustrazione mai mostrata quest’anno specialmente dai “Three Kings“, in primis il capitano Dwyane Wade (29 anni) il quale no ha usato mezzi termini: “Bene, adesso i Miami Heat sono nella posizione che tutti si auguravano: perdono! Adesso abbiamo un mondo migliore” , Chris Bosh (26 anni) è stato “più diplomatico” dicendo: “Fa male perdere così, ma vi assicuro che vogliamo vincere e che non ci sono problemi interni, vogliamo dannatamente vincere, tutto qui”. E LeBron? Qui la situazione si complica.
Ad inizio stagione la domanda che si ponevano tutti era su chi avesse preso l’ultimo tiro se la partita fosse stata punto a punto, ecco la risposta porta il #6 sulla maglia, adesso è proprio evidente. Il problema è che il “Choosen One” sta iniziando a soffrire, come detto da Federico Buffa durante l’ultima telecronaca, della famosa ansia da prestazione (vedi la tripla sbagliata sulla sirena Vs ORL e il layup sbagliato ieri Vs CHI), ecco le sue parole, mai così giù di morale da quando veste la divisa di Miami: “Ho promesso ai miei compagni che non li deluderò mai più, mi scuso e mi assumo tutta la colpa delle recenti sconfitte”.
Alla fine è successo quello che molti avevano previsto: gli Heat sono la squadra di James, che Wad elo voglia o no…

INFORTUNI
– Grande paura a Cleveland per Chris Paul (25 anni), il Ph degli Hornets ha dovuto lasciare il parquet della Quicken Loans Arena in barella per una commozione celebrale! Il tutto è accaduto a 4’41” dalla fine del terzo quarto quando CP3 perde palla in entrata e sbatte la testa contro la testa di Ramon Sessions (24 anni) con il PG dei Cavs illeso e quello degli Hornets a terra traumatizzato. Chris è stato portato d’urgenza al Cleveland Clinic dove è stata appunto riscontrata una commozione celebrale ma niente di grave, tanto che il giocatore ha raggiunto i suoi compagni, vittoriosi tra l’altro, a fine gara. Salterà il match di stanotte a Chicago contro i Bulls.

ALTRE NEWS
Carlos Arroyo (30 anni) è un giocatore dei Boston Celtics.
– I Portland Trail Blazers stanno mettendo le basi per estendere il contratto all’head coach Nate McMillan.
– I New Jersey Nets avrebbero individuato in David West (30 anni) l’obiettivo per questa estate, West ha un opzione da $7 milioni per la stagione 2011/12.

F.M.B

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B