Bryant record e 8^ W, Miami sottoterra

Non si fermano più i Los Angeles Lakers di Kobe Bryant (26 punti) che nella notte ha superato Moses Malone nella classifica cannonieri All-Time e trascinato i Lakers all’8° successo consecutivo; giallo-viola che nei primi tre quarti dominano il match toccando anche il +22 (57-79) a 2’26” dalla sirena del 3° quarto, Atlanta tira fuori l’orgoglio e riesce ad arrivare col jumper di Hinrich sul -8 (82-90) a 5′ dal termine, ma un 6-0 ospite richiuderà le ostilità.

LeBron James e Dwyane Wade segnano 69 punti (31 e 38) ma i Miami Heat incappano nella quinta sconfitta consecutiva, stavolta per mano dei Portland Trail Blazers del solito LaMarcus Aldridge (26 punti); primi tre quarti equilibrati tanto che la schiacciata di Wade dopo 30″ segna il 77-77, break di 7-0 Blazers per il 77-84, Miami rincorre ma gli ospiti grazie anche all’apporto di Gerald Wallace (22 punti) risponderanno e resisteranno fino alla fine.

Monta Ellis e Stephen Curry combinano 47 punti (24 e 23 punti) nel successo esterno in quel di Cleveland; Cavs che arrivano sul -4 (74-78) con 8′ sul cronomento, ma un break di 9-0 Golden State gelerà la Quicken Loans Arena dove i tifosi di casa devono per giunta vedere J.J Hickson uscire per un infortunio alla caviglia.

I Philadelphia 76ers continuano la loro marcia, specialmente Andre Iguodala che stavolta chiude a referto con una doppia-doppia (16+10 assist) nel successo esterno ad Indianapolis; basta una superba prestazione nei primi 8′ del 1° quarto per portarsti sul +13 (9-22) agli uomini di coach Collins che poi amministreranno senza difficoltà.

Passeggiata nella capitale per i Milwaukee Bucks del duo Jennings-Salmons (23 e 22 punti); dopo una prima frazione equilibrata (21-22) gli ospiti scappano via nei periodi centrali, sfruttando anche la serata no di Nick Young e John Wall (5/13 per il primo e 4/17 per il rookie), ad inizio ultimo quarto il tabellone luminoso recita +20 Bucks (50-70).

Infine vittoria col brivido finale per i Phoenix Suns contro gli Houston Rockets; a 3’16” dalla fine Vince Carter (32 punti) inanella 5 punti consecutivi per il +6 Suns (104-98), i Rockets rimangono in partita e la tripla di Kyle Lowry (32 punti) a 14″ dalla sirena firma il -2 (112-110), Nash (9 punti e 14 assist) fa 1/2 concedendo così un’ultima chance ai teani, ma la tripla di Miller non andrà a segno.

Atlanta Hawks – Los Angeles Lakers 87-101
ATL: Smith 16, Horford 17, Johnson 11, Hinrich 12, Pachulia 8 (10 rimb), Wilkins 10
LAL: Gasol 14 (11 rimb), Bynum 16 (16 rimb), Bryant 26, Fisher 11, Odom 12

Cleveland Cavaliers – Golden State Warriors 85-95
CLE: Samuels 11, Hickson 10, Davis 19, Hollins 14
GSW: Lee 14 (14 rimb), Ellis 24, Curry 23

Indiana Pacers – Philadelphia 76ers 100-110
IND: Granger 11, Hibbert 13, Collison 10, George 6 (10 rimb), Hansbrough 26, Jones 11, Price 12
PHI: Iguodala 16 (10 ass), Brand 12, Hawes 12, Meeks 15, Holiday 16, Young 18, Turner 10

Washington Wizards – Milwaukee Bucks 76-95
WAS: Evans 11, McGee 9 (13 rimb), Young 10, Wall 10, Crawford 22
MIL: Delfino 15, Bogut 14, Salmons 22, Jennings 23, Dooling 12

Miami Heat – Portland Trail Blazers 96-105
MIA: James 31 (11 rimb), Wade 38, Chalmers 10
POR: Batum 11, Aldridge 26, Matthews 10, Miller 14, Wallace 22, Roy 14

Phoenix Suns – Houston Rockets 113-110
PHX: Hill 19, Warrick 32, Carter 32, Nash 9 (14 ass), Gortat 13 (16 rimb)
HOU: Budinger 13, Martin 17, Lowry 32, Patterson 18

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B