Dumars vuole T-Mac, Haslem ci siamo!

L’owner dei Pistin ha avuto belle parole sul suo asso e spera di averlo ancora, a Miami Haslem scalpita, Khan continua ad inseguire Rubio e chiede consigli a Love, nessun rancore tra Bosh e Durant, Iguodala infortunato, mentre San Antonio chiama dalla D-League.


NEW JERSEY: JOHNSON: “D-WILL RESTERA’ CON NOI!”

Dopo anni di oblio e di poche soddisfazioni, Tracy McGrady (31 anni) potrebbe aver finalmente trovato pace e gioco in quel di Motor City con i Pistons: “Detroit era in cima alla mia lista quando ero free-agent la scorsa estate, dopo aver parlato con Joe (Dumars, ndr) ero convinto della mia scelta e non me ne sono pentito, forse potrei rimanere qui ancora”, in questa stagione T-Mac è tornato a giocare nel suo primo ruolo, quello del playmaker, con buoni risultati: 8.5 punti (season-high di 22 @ TOR), 3.60 rimbalzi e 3.6 assist in 24 minuti d’impiego.
Nella stagione di “The Big Sleep” non sono mancati i colpi di scena come la famosa risata per l’espulsione di coach Kuester a Philadelphia, risata che gli costò ben 4 partite di punizione, malgrado ciò l’owner Joe Dumars ha parlato bene e con ottimismo in merito al suo #1: “Ho parlato con Tracy ultimamente per quel che riguarda il suo futuro con i Pistons, siamo ottimisti e fiduciosi, parleremo dei dettagli prossimamente”.

Miami: Haslem scalpita
Pochi si ricordano che ai Miami Heat sta mancando dal 20 di novembre il suo giocatore collante, Udonis Haslem (30 anni), fermo ai box causa strappo del legamento del piede sinistro. L’ala ex Florida ieri si è allenata (solo per la parte di tiro) con i suoi compagni narrando che: “Il mio obiettivo è arrivare all’80 o 85% per poter aiutare i miei compagni, spero al più presto di poter svolgere un allenamento totale. 100%? No, per il 100% se ne parlerà per la prossima stagione”.
Sempre restando a Miami, stanotte gli Heat andranno in cerca di un’altra vittoria prestigiosa dopo quelle ottenute contro Lakers e Spurs, all’American Airlines Arena arriveranno gli Oklahoma City Thunder di quel Kevin Durant (22 anni) che ebbe un battibecco con Chris Bosh (26 anni) nella prima sfida stagionale tra le due squadre, l’ala ex Raptors ci ha messo una pietra sopra: “E’ tutto a posto, acqua passata, quel che è successo era dovuto al momento e dall’adrenalina, nessun rancore verso Kevin”.

INFORTUNI
– Dopo il K.O all’overtime ad Utah, ad Andre Iguodala (26 anni) dei Philadelphia 76ers è stata riscontrata un’irritazione della cartilagine sotto la rotula del ginocchio: “E’ normale quando si giocano tante partite, penso che il problema sia iniziato da due settimane, adesso valuterò con lo staff medico se prendere una giornata di riposo”.

ALTRE NEWS
– A Minnesota prende sempre più piede la “telenovela Rubio” con il GM David Khan che non sa più che pesci pigliare per convincere il playmaker del Barcellona a “tornare” in NBA, ultimamente ha fatto un referendum in casa per capire se Ricky è adatto a giocare nella Lega, ecco la risposta di Kevin Love (22 anni): “Certamente! Ha talento e non penso avrà difficoltà ad ambientarsi in questo mondo”. Buona fortuna David!
– I San Antonio SPurs hanno ingaggiato dalla D-League la guardia Danny Green (23 anni)

F.M.B

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B