Durant fa festa a Miami, C.J Miles 40!

Kevin Durant e Russel Westrbook (29 e 18 punti) si prendono la loro rivincita andando a vincere in quel di South Beach contro i Miami Heat; ospiti che hanno avuto il pallino della gara in mano si dall’inizio, toccando diverse volte la doppia-cifra di vantaggio, a 5’18” Wade e Bosh confezionano un break di 5-0 portandosi sul -7 (78-85), Wade sbaglia il layup del possibile -5 e i Thunder non perdonano: tripla di Harden e tiro libero (su fallo tecnico fischiato a Wade) di KD, Heat a -11 (78-89) a 3′ dalla fine. Male i “Three Kings” specialmente LeBron James che ha chiuso con 19 punti ma 8/21 dal campo.

Sono serviti un overtime e un superbo Dwight Howard (31+22) ai Magic per vincere a Milwaukee; un fallo ingenuo di Jameer Nelson a 4″ dal termine ha consentito a Brandon Jennings (23 punti) di andare in lunetta con 3 tiri liberi, 3/3 e parità a quota 79. J-Rich avrà la palla della vittoria ma niente buzzer-beater per lui. Nel supplementare risulterà decisivo il mini-break di 4-0 firmato Turkoglu-Nelson che ha dato proprio il +4 (87-91) a 23″ dalla fine.

Torna Steve Nash (8+10 assist) nelle file dei Phoenix Suns ma non è sufficiente a fermare un Chris Paul (26 punti) particolarmente ispirato; gli Hornets riescono a piazzare un break di 20-5 a cavallo tra la fine del primo quarto e l’inizio del secondo, portandosi sul +10 (42-32), vantaggio che verrà poi amministrato.

Ancora senza Gallinari ma ancora vincenti i Denver Nuggets che stavolta hanno espugnato la Philips Arena di Atlanta; Hawks che guidano di 3 (72-69) grazie al layup di Pachulia sopo 2′ dall’inizio del quarto finale, poi nei 5’50” che seguono si scatena J.R Smith segnando 10 dei suoi 15 punti finali, Denver piazza un break di 21-8 che le darà il +16 (80-96) a 3’36” dalla fine.

Agli Indiana Pacers non riesce un altro colpo tra le mura amiche, stavolta Granger & Co. si sono dovuti arrendere ai Boston Celtics di Jeff Green (19 punti); padroni di casa avanti nel primo periodo (20-15), poi sarà solo un assolo Celtics che vedrà gli uomini di Doc Rivers toccare il +14 (60-74) sulla sirena del terzo quarto con Carlos Arroyo.

Rip Hamilton (24 punti) guida i Detroit Pistons al terzo successo (su quattro incontri stagionali) contro i Toronto Raptors di Andrea Bargnani (20 punti); coach Kuester cambia per la 18esima volta il quintetto base e costui gli regala 38 punti nel primo quarto, avanti di 14 (38-24) i Piston amministreranno il vantaggio.

I Charlotte Bobcats continuano la loro battaglia per non andare ai playoff, stavolta sono stati li Houston Rockets di Kevin Martin (21 punti) ad aiutarli; Charlotte entra nel terzo quarto sotto di 10 e, per contribuire alla causa, sbaglia i primi 10 tiri della frazione, Houston ne approfitta arrivando sul +14 (55-39) dopo 3′.

Ad utah C.J Miles firma il suo career-high (40 punti) nella vittoria dei Jazz sui T-Wolves, con Love con è tornato in doppia-doppia (22+11); dopo una prima frazione chiusa sul +3 Jazz (35-32), nella seconda i padroni di casa scappano con un break di 17-2 portandosi sul +15 (67-42).

Ramon Sessions (20 punti) guida alla 5? vittoria esterna della stagione i Cleveland Cavaliers, vincenti stavolta in quel di Sacramento; 33″ dalla sirena finale con le squadre sul 93 pari, Cousins commette fallo in attacco, successivamente proprio Sessions segna la rovesciata del +2 Cavs, Cousins si rende protagonista ancora nel male sbagliando il layup del possibile pareggio, Gee chiuderà dalla lunetta.

Monta Ellis e Stephen Curry combinano 36 punti ma il solo Dirk Nowiztki ne fa 34 nel successo Mavs a Golden State; texani che hanno rimontato i 9 punti di svantaggio del 1° quarto (34-25) arrivando sull’81 pari ad inizio ultima frazione. A 4’15” da giocare, Dallas piazza il break finale di 15-0 portandosi sul +8 (96-104), di quei 15 punti 8 sono griffati “Bunder Dirk“.

Infine chiudiamo con un’altra W fuori casa (6 su 11 partite giocate) regalataci dai Philadelphia 76ers contro i Clippers di un Blake Griffin che conferma il suo momento di scarsa forma (14 punti con 3/12 dal campo); dopo un primo tempo combattuto (46-49), Philly vola via e si assicura la vittoria finale nel 3° periodo grazie ad un break di 26-8 che le ha dato il +18 (59-77).

Atlanta Hawks – Denver Nuggets 87-102
ATL: Johnson 13, Smith 13, Pachulia 19 (10 rimb), Crawford 13, Williams 10
DEN: Chandler 14 (10 rimb), Martin 12, Nene 20, Afflalo 15, Lawson 8 (10 ass), Smith 15

Italian Job: Gallinari DNP

Boston Celtics – Indiana Pacers 92-80
BOS: Pierce 20, Garnett 10, Krstic 11, Allen 12, Green 19
IND: Granger 15, Hansbrough 10 (11 rimb), George 15, COllison 10, McRoberts 4 (11 rimb)

Detroit Pistons – Toronto Raptors 107-93
DET: Price 22, Monroe 21 (10 rimb), Hamilton 24, Stuckey 3 (14 ass)
TOR: Bargnani 20, DeRozan 16, Calderon 10, Barbosa 18

Italian Job: Bargnani 20 pt (7/19, 1/1, 3/5), 4 rimb (1 off), 1 assm 2 perse, 2 stop

Miami Heat – Oklahoma City Thunder 85-96
MIA: James 19, Bosh 21 (11 rimb), Wade 21, Bibby 10
OKC: Durant 29, Ibaka 6 (12 rimb), Westbrook 18, Harden 12

Milwaukee Bucks – Orlando Magic 89-93 OT
MIL: Mbah a Moute 10, Salmons 22, Jennings 23, Dooling 10
ORL: Turkoglu 19, Howard 31 (22 rimb), J.Richardson 13, Nelson 10, Anderson 7 (13 rimb)

New Orleans Hornets – Phoenix Suns 100-95
NOH: West 16, Okafor 16 (11 rimb), Paul 26, Green 11
PHX: Hill 15, Carter 21, Nash 8 (10 ass), Gortat 10, Dudley 25

Italian Job: Belinelli 3 pt (1/2 da 3), 2 perse

Houston Rockets – Charlotte Bobcats 94-78
HOU: Budinger 19, Patterson 12 (10 rimb), Hayes 9 (17 rimb), Martin 21, Lowry 11, Hill 10
CHA: Diaw 13, Augustin 22

Utah Jazz – Minnesota Timberwolves 119-104
UTA: Kirilenko 15, Favors 13, Jefferson 26 (11 rimb), Miles 40, Harris 12
MIN: Neasley 16, Love 22 (11 rimb), Milicic 10, Ridnour 16, Randolph 10

Sacramento Kings – Cleveland Cavaliers 93-97
SAC: Garcia 14, Cousins 11 (16 rimb), Dalembert 16 (10 rimb), Udrih 14
CLE: Samuels 13, Hickson 17, Sessions 20, Harangody 15

Golden State Warriors – Dallas Mavericks 106-112
GSW: Wright 14, Lee 22, Ellis 26 (11 ass), Curry 10, Law 15
DAL: Nowitzki 34, Chandler 13, Beaubois 18, Kidd 4 (11 ass), Marion 14, Terry 19

Los Angeles Clippers – Philadelphia 76ers 94-104
LAC: Griffin 14, Jordan 16 (15 rimb), Foye 20, Williams 15
PHI: Brand 19 (12 rimb), Hawes 12, Holiday 20, Meeks 22, Williams 14

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B