Bryant vince il thriller contro i Suns, ok Rose

A Hollywood va in scena un vero a proprio thirller tra i Los Lakers e i Los Suns; Lakers che guidano di 21 punti del 3° quarto (89-68), poi cuore e triple (17/41, 42%) riportano i Suns pienamente in partita. Con 2 liberi a 8″ dalla fine Derek Fisher da il +3 ai suoi (121-118) ma un’ingenuità di Odom ad 1″ dalla fine mandain lunetta per 3 tiri liberi Channing Frye (32 punti): 3/3 ed overtime #1! Nel primo supplementare i Suns trovano un break di 5-0 firmato Nash (20 assist)-Frye per il +2 (128-130) a 52″ dalla sirena con addirittura il canadese avrà la palla per mettere in ghiaccio il match a 11″, sbaglia il layup, attacco Lakers con fallo di Gortat su tiro di Gasol: il principe catalano fa 2/2 e quindi overtime #2 sul 130 pari!
Il terzo supplementare vede diversi errori dal campo causa anche stanchezza, dopo il +2 Suns con i liberi di Gortat (130-132) entra inscena l’attore per eccellenza dei Lakers, Kobe Bryant (42 punti con 15/31 dal campo), che firma la tripla del sorpasso (133-132) ma non è finita! Come in tutti i film ecco che a segnare le sorti della storia ci pensa il personaggio più improbabile o, come in questo caso, uno che già in passato aveva messo il suo nome contro i Suns: Ron Artest! Dopo la tripla del “Black Mamba“, Ron piazza un suo personale break di 4-0 per il massimo vantaggio (137-132). Phoenix non molla, tripla di Frye per il nuovo -2 a 1’03”, risposta con senso del dramma e cinismo di Kobe col suo “floating jumps hot” e a 14″ i Lakers guidano di 4 (139-135). I giallo-viola piazzano un’ottima difesa sul perimentro consentendo solo la via del layup a Vince Carter, portandosi così a casa una vittoria preziosissima con Kobe che per un assist sfiora la tripla-doppia.

Derrick Rose (30+10 assist) e i suoi Bulls espugnano la Philips Arena di Atlanta contro gli Hawks; a segnare le sorti del match è stato il parziale del 2° quarto (22-41) che ha dato il +29 (43-72) agli ospiti. Per i padroni di casa serata da dimenticare chiusa col 45% dal campo (29/64) contro il 54% degli avversari (43/79).

Nessun problema per i Portland Trail Blazers contro i Wizards di uno spento John Wall (9 punti con 3/12 dal campo); nel 2° quato i Blazers guidano di 3 (37-34), poi Nicolas Batum e LaMarcus Aldridge (22 punti a testa) confezionano un break di 17-5 che li porterà sul +15 (54-39). Inoltre season-high di recuperi per gli uomini di McMillan con 14, per i capitolini 27 palle perse che hanno conseguito a 33 punti subiti.

Atlanta Hawks – Chicago Bulls 81-114
ATL: Smith 14, Horford 14, Johnson 13, Teague 20
CHI: Deng 27, Rose 30 (10 ass)

Portland Trail Blazers – Washington Wizards 111-76
POR: Batum 22 (12 rimb), Wallace 28, Aldridge 22, Matthews 15, Roy 10, Miller 4 (11 ass)
WAS: Crawford 12, Serapin 10

Los Angeles Los Lakers – Phoenix Los Suns 139-137 3OT
LAL: Artest 18, Odom 29 (16 rimb), Gasol 24 (13 rimb), Bryant 42 (12 rimb), Barnes 13
PHX: Hill 11 (10 rimb), Frye 32 (14 rimb), Carter 17, Nash 19 (20 ass), Gortat 24 (16 rimb), Pietrus 11, Brooks 15

Daily Zap

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B