Heat-Celtics botta e risposta, ok KD

Miami non molla per il 2 posto ad Est a 2 partite dal termine vincendo contro i Bobcats, ormai sempre più lontani dai Pacers per lottavo posto. I Three Kings combinano 77 punti totali, tirando col 57% dal campo e amministrando agevolmente per tutto il match.

Primo tempo in equilibrio al TD Garden di Boston grazie ad un John Wall sempre ispirato. Tutt’altra storia al rientro dagli spogliatoi, Boston prende il largo, i Wizards tirano col 30% dal perimetro nell’ultimo quarto e così una bomba di Allen servito da un devastante Rondo (14 ass) porterà il parziale sul 17-5 per i padroni di casa che chiuderà di fatto i conti. La battaglia con gli Heat per il 2 posto continua.

Bulls che archiviano la pratica Cavaliers senza troppi problemi, pur con un Rose in serata NO (4/10 dal campo). Byron Scott, coach di Cleveland ha commentato così l’andamento del match:” Ogni volta che cercavamo di tornare sotto, sul ribaltamento di fronte segnavano sempre”. Questo, insieme ad un primo tempo chiuso sul -8, hanno reso impossibile la rimonta dei padroni di casa.

Partita gradevole al Conseco Fieldhouse di Indianapolis. Granger (28) in serata ottima coadiuvato dagli ottimi Collison e Hibbert (entrambi in doppia—doppia) hanno la meglio sugli degli Hawks brillanti, che mandano 6 uomini in doppia cifra e si arrendono solo negli ultimi minuti. Cade la striscia di 9 sconfitte dei Pacers contro la compagine georgiana.

Il Derby dell’ Hudson River va ai Knicks (privi di Amar’e Stoudemire). Ospiti che scappano via verso il secondo quarto con una tripla di Billups (22) che da il +13 e un parziale di 9-0 che chiuderà i conti in anticipo. Tra le file dei Nets importante l’assenza di Mo Willimas.

IN Pennsylvania arriva la sconfitta numero 58 per i Raptors ancora privi di Bargnani. Ospiti all’intevallo su -12 (54–42) riusciranno a rimontare fino a -2 nel quarto periodo (82-80) col solito DeRozan (27) ma un grande Elton Brand (22) assicurerà la vittoria ai 76ers.

Vittoria per i Pistons che arriva grazie a n parziale di 17-5 ad inizio del 3 periodo per il 72-58. Milwaukee riuscirà al massimo a tornare sul -4 nell’ultimo periodo ma mai a ricucire del tutto lo strappo.

Partita tirata e indecisa fino in ultimo a Memphis in Tennesse. A 40”dal termine ospiti sul -1 ma 2 tiri dal perimetro consecutivi sbagliati da Evans e Thrnoton e un glaciale Randolph dalla lunetta non permetteranno il sorpasso.

Vittoria anche per gli Hornets di uno spento Paul e un Belinelli non brillantissimo. Però proprio CP3 con un buzzer-beater a fine primo quarto darà inizio a una striscia di 11-0 poi continuata nel 2 quarto che i Suns non riusciranno più ad acciuffare. Green mattatore con 31 punti e 12/17 dal campo.

Veniamo alle 3 partite decisive per il 2,3 e 4 posto ad est. Thunder vittoriosi agevolmente sui Nuggets di un buon Gallinari (17 punti) poco coadiuvato dai compagni. Durant in forma (28) e padroni di casa sempre a -1 dai Mavericks a loro volta vittoriosi sui Clippers e a -1 dai Lakers sconfitti in Oregon. Mavs con un parziale di 9-0 si portano sul 98-88 a 3’24” dal termine gestendo agevolmente i minuti finali e giocando col cronometro.

Brutto passo falso infine per i Lakers. Partita decisa al Rose Garden nei primi 7 minuti del 3 quarto grazie ad un parziale di 21-3 per i Blazers che spegnerà i tentativi di rimonta dei giallo-viola del solo Bryant (24) aiutato dai soli Artest e Odom (13) e mal supportato dal resto dei compagni dal perimetro.
Indiana Pacers – Atlanta Hawks 114 – 102
IND: Granger 28, Hansbrough 13, Hibbert 14 (11 rimb), Collison 16 (10 ass)
ATL: Horford 10, Pachulia 10 (11 rimb), Johnson 17, Hinrich 11, Crawfors 13, Teague 21

New Jersey Nets – New York Knicks 93 – 116
NJN: Lopez 27, Vujacic 13, Outlaw 16, Graham 12
NYK: Anthony 25 (14 rimb), Williams 14, Billups 22, Walker 10, Douglas 10

Philadelphia 76ers – Toronto Raptors 98 – 93
PHI: Iguodala 16, Brand 22, Meeks 10, Holiday 13, Turner 10, Young 20
TOR: Davis 14 (10 rimb), DeRozan 27, Bayless 24

Italian Job: Bargnani DNP

Boston Celtics – Washington Wizards 104 – 88
BOS: Pierce 22 (12 rfimb), Garnett 15 (11 rimb), Krstic 17, Allen 13, Rondo 20 (14 ass)
WAS: Blatche 20 (10 rimb), McGee 15 (10 rimb), Crwford 19, Wall 20

Cleveland Cavaliers – Chicago Bulls 82 – 93
CLE: Gee 11, Hickson 22 (15 rimb), Davis 10, Gibson 14, Sessions 13
CHI: Deng 10, Boozer 24 (11 rimb), Noah 11, Rose 11, Brewer 12, Korver 10

Detroit Piston – Milwaukee Bucks 110 – 100
DET: Prince 16, Monroe 11, Wilcox 27, Stuckey 22, Villanueva 15
MIL: Salmons 10, Jennings 31, Ilyasova 18, Gooden 12, Dooling 11

Miami Heat – Charlotte Bobcats 112 – 103
MIA: James 23, Bosh 27 (10 rimb), Ilgauskas 10, Wade 27
CHA: Diaw 11, Brown 23 (13 rimb), Augustin 11, McGuire 10, White 13, Temple 17

Memphis Grizzlies – Sacramento Kings 101 – 96
MEM: Young 10, Randolph 27 (16 rimb), Gasol 18, Allen 13, Conley 12, Arthur 10
SAC: Dalembert 17 (16rimb), Thornton 18, Evans 16, Thompson 15

New Orleans Hornets – Phoenix Suns 109 – 97
NOH: Ariza 21, Landry 17, Okafor 10, Green 31
PHX: Hill 15, Gortat 17, Dudley 18, Carte 14

Italian Job: Belinelli 9 punti (3/8; 1/3) 1 rimb 3 ass 1 rubata

Oklahoma City Thunder – Denver Nuggets 104 – 89
OKC: Durant 28, Sefolosha 11, Westbrook 17, Harden 14, Mohammed 15
DEN: Gallinari 17, Martin 14, Nene 18, Felton 17

Italian Job: Gallinari 17 punti (2/5; 1/5: 10/11) 9 rimb, 2 ass, 2 rubate

Dallas Mavericks – Los Angeles Clippers 107 – 96
DAL: Marion 13 (10 rimb), Nowitzki 20, Chandler 15, Brewer 20, Barea 15, Stojakovic 10
LAC: Griffin 23, Gordon 11, Williams 29,

Portland Trail Blazers – Los Angeles Lakers 93 – 86
POR: Batum 13, Wallace 19 (13 rimb), Aldridge 24 (11 rimb), Matthews 18, Miller 12 (13 ass)
LAL: Artest 14, Bryant 24, Odom 13

N.S

N.S

N.S

Sangue Romagnolo ma cresciuto 19 anni a Como, si innamora della palla a spicchi nell’ormai preistorico 2001 (militando in squadra con FMB), al Pianella di Cantù per il derby contro i cugini varesotti.
Tifoso Lakers, Packers e del Cesena calcio, venera Jason Williams, le IPA fortemente luppolate e la jersey viola dei Raptors di Damon Stoudamire.

Nickname: N.S