Rose elogia i suoi e Howard

A pochissime giornate al termine della regular season è tempo di assegnare i riconoscimenti individuali, con LeBron James che abdica dal trono di MVP la corsa è a 2 tra Derrick Rose (22 anni) dei Chicago Bulls e Dwight Howard (25 anni) degli Orlando Magic.
Nella scorsa notte proprio i Bulls hanno fatto vista ai Magic vincendo nel finale 99-102 (3-1 la serie stagionale) ma il duello tra le due stelle non è andato in scena visto che “Superman” doveva scontare la gara di squalifica per il 18° fallo tecnico; D-Rose ha parlato del suo diretto avversario sulle pagine dell’Orlando Sentinel: “Dwight ha giocato una stagione sensazionale chiudendo ogni partia con 20 e 15 rimbalzi. Sono anni che cavalca queste cifre e in difesa la sua presenza è un fattore determinante. Penso che lui sia un forte candidato al trofeo di MVP” poi ecco l’umiltà che distingue l’ex Kansas: “Io MVP? Io penso solo a giocare e a vincere più partite possibili. Sono contento di come stiamo giocando e del grade traguardo (1° posto ad Est, ndr) che abbiamo raggiunto. Non sto li a guardare o a pensare di poter vincere l’award” infine sulla recente partita: “Alla squadra dico sempre di uscire, dare il massimo e giocare duro, siamo partiti forti poi loro sono tornati e noi siamo riusciti a mantenere la concentrazione fino alla fine, e questo non lo fai se non sei un team speciale”.
Manca solo l’ufficialità ma, come l’anno scorso con James, il trofeo di miglior giocatore è già nelle mani del PG di Thibodeau con i numeri che parlano da soli (25.1 punti, 4.1 rimbalzi e 7.8 assist) e la prima piazza nella Eastern Conference è stata la ciliegina sulla torta per coronare questa imminente premiazione.
Per Howard si prospetta anche quest’anno il “premio di consolazione” con il D.O.Y (difensore dell’anno, ndr) il quale, se fosse ancora vinto dal centro di Van Gundy, sarebbe il 3° consecutivo. Voi stessi, cari followers, nel nostro sondaggio avevate dato sia Rose (80%) e Howard (65%) vincenti di MVP e D.O.Y.

LE PARTITE DELLA NOTTE (10/4/11)

F.M.B

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B