Bryant 2°, Rose il 1° assoluto!

Tutte in campo nell’ultima giornata di regular-season, andiamo a vedere i primi verdetti: il 2° posto ad Ovest alla fine è finito, se pur a pari record, nelle mani dei Los Angeles Lakers vincenti in quel di Sacramento dopo un tempo supplementare: tanto per cambiare Kobe Bryant (36 punti) a 4″ dal termine dei regolamentari segna la tripla del 99-99 con Marcus Thornton (33 punti) che sbaglierà il jumper sulla sirena. Nell’overtime Lamar Odom (22 punti) si prende la scena segnando 5 punti nel break di 11-0 con il quale L.A si è portata sul 103-111.
Nell’ultima partita della loro storia a Sacramento e con la denominazione Kings, solo il “Black Mamba” poteva rovinare a festa finale.

Per i Mavericks vana strabordante vittoria a New Orleans (Nowitzki 32 punti), mentre gli Hornets devono ringraziare la seconda tripla-doppia stagionale di Blake Griffin (31+10+10) & soci per aver vinto contro Memphis, infatti con il K.O dei Grizzlies il 7° posto ad Ovest va a Marco Belinelli e alla sua squadra.

Bella vittoria al supplementare anche per i Milwaukee Bucks ad Oklahoma City; con un parziale finale di 9-0 nell’ultimo minuto i Bucks hanno acciuffato l’overtime, deciso poi a 56″ dalla rovesciata di Brandon Jennings (16 punti) cha ha dato il +2 (106-108) essendo che Nate Robinson non troverà la tripla del sorpasso a 25″.

Nona vittoria consecutiva e anche miglior record di tutta la Lega (62-20) per i Chicago Bulls, trionfanti allo United Center contro i Nets; a 6′ dalla fine gli ospiti guidano si 6 (78-84), Thibodeau toglie il quintetto base e, con l’apporto di Kyle Korver (19 punti), i Bull trovano il sorpasso con la tripla di Rasual Butler a 46″ (92-90), New Jersey non troverà più la via del canestro e dalla lunetta Chicago chiuderà il match.

Bulls primi assoluti in quanto i Phoenix Suns di Marcin Gortat (21+13) hanno superato di misura proprio gli Spurs; Brooks fa 2/2 dalla lunetta per il 106-103 a 3″ dalla fine, Gary Neal spara da 3 sulla sirena ma niente da fare. Infortunio al gomito per Manu Ginobili.

Le riserve Boston Celtics rifilano lo sweep stagionale (4-0) ai New York Knicks (privi di Anthony) in quello che sarà un primo turno di fuoco ad Est; decisivo il break di 11-0 con il quale i verdi hanno cimonciato l’ultimo quarto, portandosi sul +13 (97-84).

I Charlotte Bobcats regalano la sesta sconfitta consecutiva agli Atlanta Hawks che hanno avuto appena 20 punti dal quintetto base (Johnson, Horford 2 punti a testa); anche qui partita decisa nel 4° periodo quando, a 7′ dal termine, la panchina dei Bobcats ha firmato un break di 7-0 (5 punti di White) per il +11 (85-74).

Grazie a i 27 punti di Ramon Sessions i Cleveland Cavaliers chiudono col sorriso una stagione da incubo, battendo in casa i Washington Wizards; a 2′ dal termine Yi porta i suoi sul -2 (93-91) poi ecco un 5-0 firmato Gibson-Parker che stronca le speranze di vittoria dei capitolini a 1’34”.

Con Danny Granger messo a riposo i Pacers cadono ad Orlando contro i Magic di Dwight Howard da 13+13 in 26′; partita già segnata nel primo tempo chiuso sul +24 (53-29) in favore degli uomini di coach Van Gundy.

Detroit sbanca Philadelphia grazie all’ennesima ottima prestazione di Rodney Stuckey (29 punti); anche questa volta il 3° quarto è sfavorevole ai padroni di casa che, dopo aver chiuso il primo tempo sul 56-52, si ritrovano sotto di 7 (77-83) ad inizio del 4° periodo, vantaggio che i Pistons riusciranno a mantenere fino alla fine malgrado l’arrembaggio finale di Holiday (21 punti).

Con i “Three Kings” tutti a riposo i Miami Heat vincono lo stesso a Toronto dove il top-scorer è stato Eddie House (35 punti con 7/13 da 3); Heat che entrano avanti di 1 (69-70) nell’ultimo quarto ma sarà cun un break di 17-2 (9 punti di House) nei primi 5′ che ghiacceranno il match sul +16 (71-87).

I 35 punti di Chris Budinger battono i 34 punti di Mike Beasley nel comodo successo dei Rockets a Minnesota.

L’ex Butler Gordon Hayward segna 34 punti (career-high) nella vittoria casalinga dei suoi Jazz contro i Denver Nuggets ma, a ecidere le sorti del match, è stato il jumper di Al Jefferson (17+10) a 35″ dalla fine.

Sconfitta in trasferta pure per i Blazers che hanno messo a riposo tutto il quintetto base contro i Golden State Warriors, con quest’ultimi che hanno avuto 48 punti dal duo Wright-Williams (20 e 28 punti).

Boston Celtics – New York Knicks 112-102
BOS: Green 14, Davis 17, Krstic 13, Wafer 14, Bradley 20, Pavlovic 19
NYK: Walker 12, Stoudemire 14, Fields 16

Charlotte Bobcats – Atlanta Hawks 96-85
CHA: Cunningham 14, Brown 11, Henderson 20, Augustin 17, White 12
ATL: Hinrich 10, Crawford 14, Powell 16, Wilkins 14, Teague 10

Cleveland Cavaliers – Washington Wizards 100-93
CLE: Hickson 15 (13 rimb), Hollins 12, Sessions 27, Gibson 10
WAS: Evans 15, Blatche 20, McGee 10, Wall 10, Yi 10 (12 rimb)

Orlando Magic – Indiana Pacers 92-74
ORL: Turkoglu 13, Bass 12, Howard 13 (13 rimb), Anderson 14
IND: Rush 16, Dunleavy 16

Philadelphia 76ers – Detroit Pistons 100-104
PHI: Nocioni 18, Holiday 21, Turner 18, Young 13
DET: Princce 14, Monroe 10 (13 rimb), Stuckey 29, Gordon 10, Summers 10, Maxiell 10

Toronto Raptors – Miami Heat 79-97
TOR: J.Johnson 12, DeRozan 18, Bayless 21
MIA: Jones 12, House 35, Chalmers 5 813 ass), Magloire 8 (19 rimb), Howard 18

Italian Job: Bargnani DNP

Chicago Bulls – New Jersey Nets 97-92
CHI: Deng 11, Noah 10 (10 rimb), Rose 15, Korver 19, Butler 10
NJN: Graham 11, Lopez 17, Vujacic 10, Farmar 21 (12 ass), Petro 13

Dallas Mavericks – New Orleans Hornets 121-89
DAL: Marion 10, Nowitzki 32, Kidd 12, Terry 13, Haywood 10, Barea 14, Brewer 11
NOH: Landry 10, Belinelli 14, Gary (14 rimb), Pondexter 10, Jack 22

Italian Job: Belinelli 14 pt (1/3, 4/8 da 3), r imb, 2 rec

Minnesota Timberwolves – Houston Rockets 102-121
MIN: Beasley 34, Tolliver 6 (13 rimb), Pekovic 10, Ridnour 7 811 ass), Webster 11, Randolph 23
HOU: Budinger 35, Patterson 14, Martin 25, Dragic 11 (11 ass), Miller 10, Lee 22

Oklahoma City Thunder – Milwaukee Bucks 106-110 OT
OKC: Durant 14, Westbrook 20, Mohammes 12 (10 rimb), Harden 12, Mullens 10, Cook 11
MIL: Delfino 10, Gooden 10, Salmons 15, Jennings 16, Ilyasova 14, Redd 11, Maggette 12, Sanders 10

Utah Jazz – Denver Nuggets 107-103
UTA: Millsap 12, Favors 12, Jefferson 17 (10 rimb), Hayward 34, Harris 21
DEN: Chandler 27, Harrington 15, Koufos 14, Forbes 17, Smith 13

Italian Job: Gallinari DNP

Golden State Warriors – Portland Trail Blazers 110-86
GSW: Wright 20, Lee 13, Williams 28, Curry 18, Lin 12
POR: Matthews 18, Johnson 12, Babbit 11 (11 rimb), Mills 23

Los Angeles Clippers – Memphis Grizzlies 110-103
LAC: Griffin 31 (10 rimb, 10 ass), Jordan 14, Gordon 24, Bledsoe 13
MEM: Young 22, Gasol 10, Mayo 12, Vasquez 17, Haddadi 10, Battier 13

Phoenix Suns – San Antonio Spurs 106-103
PHX: Hill 14, Frye 17, Gortat 21 (13 rimb), Dudley 17, Nash 8 (10 ass), Lopez 11
SAS: Duncan 17, Parker 12, Neal 14, Hill 13, Green 13

Sacramento Kings – Los Angeles Lakers 108-116 OT
SAC: Dalembert 16 (18 rimb), Thornton 33, Evans 19, Thompson 16, Udrih 11
LAL: Odom 22, Gasol 18 (13 rimb), Bryant 36, Brown 15

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B