San Antonio trema di nuovo per Ginobili

Notte sciagurata per i San Antonio Spurs; prima il K.O di misura a Phoenix che li ha tolto il miglior record della Lega poi la tegola dell’infortunio al gomito destro di Manu Ginobili (33 anni)! L’argentino ex Virtus Bologna si è infortunato dopo 3′ dall’inizio del match quando, dopo esser scivolato nella zona della lunetta, Grant Hill gli è caduto sopra: Manu è rimasto a terra molto dolorante tanto da lasciare il campo dirigendosi diretto verso gli spogliatoio. Nell’infermeria dell’US Airways Center le prime analisi non hanno riscontrato lesioni serie al gomito ma, per sicurezza nella giornata di oggi, “El Diablo” si sottoporrà ad altre risonanze magnetiche per capire l’entità dell’infortunio. A parlare è stato il capitano, Tim Duncan (34 anni): “Sono cose che non si possono prevedere, dirsi che er meglio riposare tutti oggi e giocare a L.A (Nel K.O contro i Lakers Popovich ha messo a riposo tutto il quintetto, ndr). Per fortuna non è nulla di serio, spero di ri-averlo per i Playoffs, incrociamo le dita che sia un dolore passeggero”.
Gli Spurs inizieranno la loro post-season domenica 17 aprile in casa contro i Memphis Grizzlies.

L.A Lakers: Bryant multato
Ieri sera vi aveva scritto dell’incidente che Kobe Bryant (32 anni) ebbe contro l’arbitro nel match vinto contro gli Spurs; la decisione della Lega è stata quella di multare il “Black Mama” con un ammenda di $100 mila, ecco la motivazione del commisioner David Stern: “Le parole dette da Kobe Bryant non sono accettabili, sono state volgari ed offensive. Questo è un sport di passione e lealtà, comportamenti del genere non possono essere accettati”.

LE PARTITE DELLA NOTTE (13/4/11)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B