Rose e Bulls di forza, colpo Hawks!

Grande vittoria in rimonta trovata con le unghie e con i denti per i Chicago Bulls di un superbo Derrick Rose (39 punti) contro dei tenaci Indiana Pacers; ospiti che, dopo aver chiuso il primo tempo sul +4 (51-55), hanno cominciato il 3° periodo con un break di 14-6 che li ha portati sul +12 (57-69) grazie anche al tiro pesante. Rose non ci sta e a 5’30” dalla fine porta i suoi sul -3 (88-91) però arriva un personale break di 7-0 firmato Tyler Hansbrough (22 punti) ha dato il +10 (88-98) a 3’40”.
Ma non è finita quando c’è uno come D-Rose: break di 7-0 Bulls con la tripla di Korver che fa esplodere lo United Center per il +3 Chicago (102-99) a 50″ dalla fine! Granger sbaglia, Deng sbaglia e Kurt Thomas strappa un vitale rimbalzo offensivo a 18″, fallo su Rose che manda i titoli di coda dalla lunetta!

In un’ American Airlines Arena tutta bianca anche i Miami Heat hanno avuto il loro da fare per battere i Sixers; in un primo quarto giocato ad alti ritmi gli uomini di Collins, sfruttando il duello Brand-Bosh, chiudono avanti di 12 (19-31). Poi Phila si spegne contro la zona di Miami che, a sua volta, trova il sorpasso con la tripla dall’angolo Mario Chalmers del 39-38 a 5′ dalla sirena. Lo strappo decisivo arriva nel terzo periodo quando i continui errori dei Sixers hanno consentito a Miami di mettere punti in transizione con James e Wade, il jumper di James Jones a 1’28” segna il +16 (78-62). Gli ospiti però non escono dal match tanto che, a 2′ dalla fine, la difesa di Iguodala su James e la rovesciata di Young danno il -1 Phila (88-87)! A togliere le castagne dal fuoco per coach Spoelstra ci pensa il solito Dwyane Wade (17 punti) con 4 punti consecutivi per il +5 (94-89). Vince Miami, ma la serie non sarà una passeggiata.

Il primo colpo di scena invece ce lo regalano gli Atlanta Hawks, andando a vincere in quel di Orlando malgrado i 46 punti e i 19 rimbalzi Dwight Howard; chiave della partita sicuramente il tiro da 3 dove i Magic hanno tirato col 27% (6/22) grazie all’ottima difesa delle aquile che hanno scelto di difendere il perimetro e non concentrarsi su Howard. Gli uomini di coach Drew hanno costruito il loro vantaggio nei periodi centrali arrivando nell’ultimo perioso su +14 (71-85), bene Joe Johnson (25 punti) e, attenzione, altro tecnico fischiato a Dwight Howard!

Ad Ovest solo i Mavs sono scesi in campo battendo i Blazers con un super Dirk Nowiztki (28 punti) nel finale; dopo aver tirato 5/16 nei primi 3 periodi, il tedesco spara 12 punti consecutivi portando i suoi da -4 (68-72) a +4 (76-80) a 2’36” dalla sirena finale, sarà poi una tripla dell’ottimo Jason Kidd (24 punti) a scrivere la parola fine a 25″ per il +7 (85-78). A Portland non sono serviti i 27 di Lamarcus Aldridge.

PLAYOFFS 2011: 1° TURNO

Eastern Conference

Chicago Bulls – Indiana Pacers 104-99 [CHI 1-0]
CHI: Deng 18 (10 rimb), Boozer 12, Noah 10 (11 rimb), ROse 39, Korver 13
IND: Granger 24, Hansbrough 22, Hibbert 11, Collison 17

Miami Heat – Philadelphia 76ers 97-89 [MIA 1-0]
MIA: James 21 (14 rimb), Bosh 25 (12 rimb), Wade 17
PHI: Brand 17, Holiday 19, Young 20 (11 rimb), Williams 10

Orlando Magic – Atlanta Hawks 93-103 [ATL 1-0]
ORL: Howard 46 (19 rimb), Nelson 27
ATL: Smith 15, Horford 16, Johnson 25, Hinrich 13, Crawford 23

Western Conference

Dallas Mavericks – Portland Trail Blazers 81-89 [DAL 1-0]
DAL: Nowitzki 28 (10 rimb), Kidd 24, Terry 10
POR: Aldridge 27, Camby 4 (18 rimb), Miller 18, Batum 14

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B