Pierce e Bryant corsari, Atlanta vola sul 2-1!

I Boston Celtics vicono anche al Madison Square Garden portandosi sul 3-0 nella seria grazie ai 70 punti del duo Pierce-Allen (38 con 14/19 dal campo e 32 punti) e alla tripla-doppia di Rajon Rondo. I ragazzi di Doc Rivers fin dai primi minuti del match hanno dato l’impressione di voler chiudere la serie a New York giocando più aggressivi e più leggeri rispetto alle prime due gare dove hanno faticato e non poco; la straordinaria percentuale da 3 punti (14/24, 58%) ha pesato tantissimo sul risultato La partita è cominciata con un parziale di 22-5 per i Celtics, i Knicks (senza Billups e con uno Stoudemire a mezzo servizio) non si lasciano scappare la gara andando a chiudere l’intervallo sotto di 8 (44-52). Nel terzo quarto arriva la svolta definitiva della gara, la difesa di New York non regge l’attacco dei Celtics, Pierce e Allen puniscono ripetutamente dall’arco, Garnett e Jermaine O’Neal dominano l’area mentre Anthony e compagni non rispondono agli attacchi avversari e chiudono la terza frazione sotto di 23 punti (63-86). Senza lo “Smooth Criminal” e con Amar’e (7 punti) in campo più col cuore che col fisico per NY era davvero molto dura: Anthony (15 punti con 4/16 dal campo) aveva tutte le attenzioni della difesa verde e il supporting cast è stato pressoché inesistente, per i Celtics tutto facile se poi “He Got Game” e “The Truth” tirano così…

Alla Philips Arena di Atlanta gli Hawks superano Magic in una sfida sofferta fino agli ultimi istanti; protagonisti della vittoria Jamal Crawford e Joe Johnson (23 e 21 punti), mentre ad Orlando non è bastata la doppia-doppia (21+15) del solito Dwight Howard. Primi tre quarti molto equilibrati, fatti di parziali e contro parziali in cui nessuna delle due franchigie è riuscita a prendere il largo, nell’ultima gli ospiti riescono a recuperare 8 punti di svantaggio (79-71 a 6’ dalla fine) portandosi anche sul +1 grazie al fade-away di Nelson ad un minuto e mezzo dalla sirena finale. Botta e risposta fino a 30” dalla fine quando Turkoglu fallisce da tre l’occasione del controsorpasso, Crawford invece non sbaglia sempre da tre dando il definitivo 88-84 ai suoi, portando la sua squadra in vantaggio nella serie. Per i Magic hanno pesato le brutte percentuali dalla lunga distanza (8/28, 28%). Gli Hawks hanno mostrato solidità mentale nel finale di gara, giocando una partita importante che da molta fiducia per le gare successive.

In chiusura di serata, a New Orleans, i Los Angeles Lakers di un Kobe Bryant (30 punti con 4/7 da tre) battono gli Hornets e si portano in vantaggio nella serie (2-1). I Lakers fin da subito sono riusciti a giocare la pallacanestro che volevano con i lunghi immarcabili per New Orleans, dall’altra parte del campo Chris Paul (22 punti) si è dimostrato ancora una volta una spina nel fianco per la difesa losangelina ma non è riuscito a mettere pienamente in ritmo i suoi compagni, soprattutto il nostro Marco Belinelli (5 punti con 1/7 da tre). Gli Hornets contro i centimetri dei Lakers non possono nulla, il cuore di giocatori come Carl Landry (23 punti) e Emeka Okafor (15 punti) ha permesso agli Hornets di rimanere aggrappati alla gara per tre quarti (68-75 prima degli ultimi 12’). Nell’ultimo quarto è salito in cattedra Pau Gasol (17+10), il “Principe” ha trascinato i suoi sul +14 a 6’ dalla sirena finale sfruttando al massimo le sue doti offensive e finalmente un po’ di carattere. Lakers sul 2-1 con un Bryant meno “hero” ma sempre presente e un Gasol ritrovato, per gli Hornets pesa moltissimo l’assenza di David West e i 14 rimbalzi offensivi subiti la dicono tutta.

PLAYOFFS 2011: 1 TURNO

Eastern Conference

New York Knicks – Boston Celtics 96-113 [BOS 3-0]
NYK: Anthony 15, Douglas 15, Jeffries 12, Williams 17, Mason Jr 10
BOS: Pierce 38, Allen 32, Rondo 15 (11 rimb e 20 ass)

Atlanta Hawks – Orlando Magic 88-84 [ATL 2-1]
ATL: Smith 15 (10 rimb), Horford 13, Johnson 21, Crawford 23
ORL: Bass 10, Howard 21 (15 rimb), Richardson 14, Nelson 13 (10 ass)

Western Conference

New Orleans Hornets – Los Angeles Lakers 86-100 [LAL 2-1]
NOH: Paul 22 , Ariza 12, Landry 23, Okafor 15
LAL: Gasol 17 (10 rimb), Bynum 14 (11 rimb), Bryant 30

Italian Job: Belinelli 5 punti (1/1, 1/7, 0/0), 1 persa

N.P.

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole.

Nickname: Nico P