Joe Johnson: “Ero vicino ai Bulls!”

Il leader degli Hawks era ad un passo col firmare con i Chicago Bulls la scorsa estate,  nominati i quintetti difensivi dell’anno, LeBron si scusa per le parole del post gara3.

LE PARTITE DELLA NOTTE (9/5/11)

PLAYOFFS 2011. SEMIFINALI DI CONFERENCE

Joe Johnson (29 anni) la scorsa estate era free-agent e molti rimasero a bocca aperta per l’estensione da $119 milioni per 6 anni, a distanza di quasi un anno escono dei retroscena molto interessanti sulla scelta di JJ, infatti la guardia ex Suns era ad un passo dal firmare con i suoi attuali rivali nei Playoffs, i Chicago Bulls!
In questo momento Atlanta e Chicago stanno dando vita ad una combattuta semifinale di conference (2-2), nel post Gara4 i giornalisti hanno chiesto al diretto interessato se avesse mai pensato di andare a giocare nella “Windy City”, ecco la risposta: “Assolutamente! Ho pensato che fosse una buona meta, c’erano poche alternative e Chicago era tra le più affascinanti ma sono contento della mia scelta, Atlanta è il posto giusto per me. Non ho parlato con Derrick (Rose, ndr) ma con la sue gente e ho capito la situazione che voleva Chicago, va bene così e sono fiero della mia scelta”.
A parte il contrattone, la scelta di JJ è arrivata tramite un semplice ragionamento: meglio essere la stella/prima donna in una squadra medio alta che fare l’alfiere in una da titolo, avrà fatto bene? Intanto i suoi Hawks hanno eliminato gli Orlando Magic (4-2) al primo turno e adesso hanno diverse possibilità di poter compiere un altro upset di rilievo. Stanotte Gara5 allo United Center.

Miami: le scuse di LeBron
I Miami Heat stanotte hanno colto un importante e successo vincendo 90-98, dopo un overtime, sul campo dei Boston Celtics e guidando adesso la serie sul 3-1; nel post-gara LeBron James (26 anni) si è voluto scusare pubblicamente per un’espressione poco felice detta nel post-Gara4. Nella conferenza stampa un giornalista chiese a LBj se il fallo di Wade su Rondo (quello che ha procurato l’infortunio al gomito sinistro al PG di Boston, ndr) fosse sporco/anti-sportivo, James alzò gli occhi al cielo esclamando: “Ma questo è ritardato…” a mostrare il suo disappunto sulla domanda.

NBA: Quintetti difensivi!
La Lega ha recentemente emanato i quintetti difensivi dell’anno, ecco il 1° quintetto:

A differenza dall’anno scorso la new entry è Kevin Garnett che ha preso il posto di Gerald Wallace, Dwight Howard ha ricevuto anche quest’anno il massimo dei punti, 56, seguito a Rondo (39), James (38), Bryant & Garnett a quota 33. Nel secondo quintetto troviamo:
Chris Paul (NOH)
Tony Allen (MEM)
Andre Iguodala (PHI)
Joakim Noah (CHI)
Tyson Chandler (DAL)

 

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B