Heat-Celtics 97-87

Boston guida tutto il match ma nel finale la classe di Wade ma soprattutto di LeBron James escono e guidano gli Heat alla Finale della Eastern Conference. Vani i 18 di Ray Allen e la grinta di KG.

PLAYOFFS 2011: SEMIFINALI DI CONFERENCE

Miami Heat – Boston Celtics 97-87 (16-24; 47-49; 71-73) [MIA W 4-1]

Heat: James 33, Bosh 14 (11 rimb), Anthony 1, Wade 34 (10 rimb), Bibby 3, Jones 3, Chalmers 2, Howard 5. Miller 2, Haslem ne, House ne, Ilgauskas ne.
All. Spoelstra

Celtics: Pierce 12, Garnett 15 (11 rimb), O’Neal 3, Allen 18, Rondo 6, Green 9, Davis 6, Krstic 8, West 10, Arroyo ne, Murphy ne, Wafer ne
All. Rivers

Top performance:
Rimbalzi: Bosh 11 (2 off, MIA)
Assist: Wade 5 (MIA)
Recuperi: Wade 4 (MIA)
Palle perse: James 5 (MIA)
Stoppate: O’Neal 2 (BOS)

MVP: LeBron James (MIA) 33 punti (6/13, 5/7, 6/9), 7 rimbalzi (2 off), 4 assist, 1 recupero, 5 perse

Cronaca:
La partita inizia con le marce basse per entrambe le squadre, molte palle perse, Rondo c’è ma gioca con un braccio mentre Miami attacca troppo freneticamente causa nervosismo e anche pressione.
Garnett mette molto del suo (7 punti) fruttando il duello contro Anthony e guida i suoi sul 7-11 a 5’32” dalla fine del primo quarto ma, per i Celtics, Pierce ha già 2 falli. Gli Heat continuano a non trovare la via del canestro se non con le giocate del solito D-Wade, un suo spettacolare gioco da 3 punti da il -5 (15-20) a 1’18”, ancora niente da LBJ (0/4) mentre Rondo visibilmente dolorante in panchina. La frazione si chiude sul +8 (16-24) per gli ospit con Garnett e Wade a quota 12 e 11 punti.

Il secondo quarto parte male per i padroni di casa che vanno subito sotto di 10 (16-26) ma ecco il timbro del cartellino di James: tripla sulla sirena dei 24” (viziata da un’infrazione di Bosh) che fa partire un break di 11-2 con 4 punti consecutivi di uno scatenato Wade per il -1 (27-28) dopo 4’ di gioco.
Boston non sta a guardare e contro-break di 6-0 firmato Allen-Pierce per il nuovo +7; Wade continua il suo show cercando di di innescare l’amico James con buoni risultati, Garnett è on-fire, Allen trasforma in oro ogni palla che tocca e la sua tripla, a 2’ dalla sirena, dice +4 Celtics (41-45) con un Rondo stoico in campo.
Le squadre vanno al riposo lungo sul 47-49 esterno, Wade semplicemente immenso e semplicemente è lui Miami.

Numeri: Dwyane Wade va a riposarsi con 23 punti (8/11 dal campo), Garnett con 13 (5/9), Allen e Pierce hanno combinato 16 punti mentre LeBron ne ha 10 (5 rimbalzi) ma con fiammate alterne. Dal campo complessivamente Boston tira col 53% contro il 42% dei padroni di casa, a rimbalzo assoluto equilibrio (18-16).

La ripresa inizia bene per Boston che allunga sul +5 (49-54) e causa il 4° fallo a Joel Anthony ma, allo stesso tempo, James procura il 4° di uno spento “P-Square”.
Il match sale di toni con la difesa verde che si chiude molto su Wade e in attacco trova finalmente i punti dal suo capitano, per gli Heat solo punti “di talento” dai suoi 3 giocatori di punta, a metà periodo i Celtics guidano 59-63.A 5’10” le difese si esaltano con KG che stoppa Howard e, su contropiede lanciato da quella stoppata, Bosh stoppa Pierce; a 5’10” gli Heat hanno 61 punti sul tabellone, 50 portano la firma dei “Three Kings”!
A 3’40” Green perde palla e Wade finalmente impatta la parità a quota 65, Rondo ne perde un’altra e ancora “Flash” buca la difesa, va in lunetta, fa 1/2 e da il 1° sorpasso Miami sul 66-65! L’entusiasmo però viene smorzato in quanto, grazie al jumper dall’angolo di Krstic a 32”, i Celtics chiudono avanti anche il 3° quarto sul 71-73, Wade e James ne firmano 50 in due, ma gli ospiti tengono dal campo tenendo il 50%.

Miami comincia male anche l’ultimo quarto forzando troppo con le sue stelle lasciando scappare gli avversari (con le seconde linee) sul +7 (72-79) dopo 2’.Gli schemi di Spoelstra sono saltati, il tiro da 3 non va, il supporting cast non c’è e quindi James e Wade attaccano da soli, a metà periodo il punteggio dice -4 Heat (79-83).
A 3’43” James Jones si iscrive alla partita con una pesantissima tripla che vale il -2 Miami (85-87), “Flash” è a 34 punti ma pesa sulle sue spalle un inusuale 8/15 dalla lunetta, nelle file dei Celtics Pierce resta in campo malgrado i 5 falli e Rivers si affida a Delonte West in regia.

Allen sbaglia da 3 il possibile +5, sul capovolgimento Bosh schiaccia ed è di nuovo parità (87-87). Anthony (con 5 falli) difende alla morte, consente il recupero ai suoi e il “Choosen One”, senza ritmo, spara la bomba del +3 (90-87) con 2’10” da giocare!!!!! Sanguinosa perda di Pierce a 62” dalla fine, James porta palla e senza pesarci spara la seconda tripla che vale il +6 a 40” dal termine!!! James non si ferma, ruba, schiaccia da solo,  manda i titoli di coda e si prende la sua vendetta.

L’abbraccio finale tra il #3 e il #6 la dice tutta su quanto sentivano questa serie.

Francescom. Bertoli

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B