I Cavs su Gay, Westbrook risponde

La superstar dei Grizzlies potrebbe lasciare il Tennessee già quest’estate, al Draft il centro turco Kanter ha buone possibilità di essere la prima scelta, Westbrook risponde alle critiche

DRAFT LOTTERY, PREVISIONI

PLAYOFFS 2011: FINALI DI CONFERENCE

FINALI DI CONFERENCE: PREVIEW!

E’ stata la squadra che ha stupito in assoluto in questi Playoffs, uscita solo a Gara7 contro gli Oklahoma City Thunder alle semifinali della Western Conference ma, per i Memphis Grizzlies, c’è un forte dilemma per la prossima stagione: cosa fare con Rudy Gay (24 anni)?
L’ex UConn si è infortunato alla spalla a metà stagione, costretto all’operazione, Rudy ha saltato tutta la seconda parte di regular season con i Playoffs compresi, nessuno si immaginava che con la sua superstar fuori (19.8 punti) i Grizzlies avessero giocato così bene e trovato in Zach Randolph (29 anni) il leader e stella assoluta; Randolph, Conley e Marc Gasol sono stati rinnovati per altri 5 anni per un ammontare di $45 milioni, Gay pure con un contratto che lo lega fino alla stagione 2014/15 per $68 milioni! Ma cosa fare? La squadra senza di lui ha giocato la sua miglior pallacanestro raggiungendo un risultato storico, la piazza (finalmente partecipe) ha nominato Zaccaria idolo indiscusso, Tony Allen (29 anni) e O.J Mayo (23 anni), con la l’uscita di Gay, hanno mostrato tutte le loro potenzialità. Troppo facile dire: “Se torna Rudy, questi vanno alle Finals” ma un conto è sulla carta e un conto è vedere in campo, basti pensare ai tiri presi dall’ex Blazers prima e dopo dell’infortunio del compagno.
Ecco dunque spuntare un rumor di mercato curioso, i Cleveland Cavaliers stanno pensando di ripartire proprio dal #22 dei Grizzlies e , contando che al Draft potranno vantare una scelta alta, per coach Byron Scott sarebbe un ottimo inizio, inoltre Gay giocherebbe in una squadra che vive per lui e una piazza pronta ad accoglierlo come “salvatore della patria”.

Oklahoma City: Westbrook non ci sta
Stanotte i Thunder giocheranno la loro prima Finale di Conference contro i Dallas Mavericks, gli occhi sono puntati sul duo Durant-Westbrook, proprio quest’ultimo è stato messo al centro delle critiche per il sue manie di protagonismo che si scontrano con il gioco di KD: “Io gioco il mio gioco, Kevin spesso me mi dice di esprimerlo, tra me e lui non ci sono problemi, siete voi che cercate di metterci contro”.
Nella serie contro i Grizzlies Westbrook ha dato sfogo a tutto il suo talento sia nel bene che nel male: nella celeberrima Gara4  (40 punti con 15/33 dal campo) ha evidenziato entrambi, nella Gara7 invece il PG ha giocato in maniera ordinata e per la squadra, chiudendo con una signor tripla-doppia. Oklahoma ha tutte le carte per poter superare i Mavericks, ma tutto dipenderà dal feeling tra la premiata ditta KD-Westbrook.

Draft 11: un turco alla #1?
Al Draft 2011 potrebbe esserci una sorpresa per quel che riguarda la prima scelta assoluta; dopo il ritiro di Jarred Sullinger, Kyle Irving (19 anni) era il candidato numero 1 per la prima pallina ma, nelle ultime ore, il nome di Enes Kanter (18 anni) del Fenerbache è quello più in voga. Kanter è un 2.11 e, malgrado sia turco a tutti gli effetti, la sua nazionalità cestistica è “Made in USA” infatti ha giocato presso l’università di Washington.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B