Troppo James per Chicago, 3-1 Heat!

Anche nella Gara4 tra Miami e Chicago è stato necessario un supplementare per decidere la sfida, stavolta però sono stati i padroni di casa a giubilare grazie al solito LeBron James (35 punti).
Nel primo quarto è una sorte di LBJ contro tutti, infatti il #6 segna 12 dei 16 punti sul tabellone tenendo da solo gli Heat in partita sul -3 (16-19), nel secondo quarto, dopo 3′ di gioco, Miami pareggia a quota 26-26 e firma un break di 11-2 che la porta sul +9 (37-28) a 5’43” dalla sirena, i Bulls non si affossano e riagguantano gli avversari superandoli pure con la tripla di Deng a 41″ dal riposo lungo (44-46). Da sottolineare l’ottima difesa su Dwyane Wade, limitato a soli 8 punti nei primi 24′.
Nella ripresa sono gli ospiti che trovano un mini allungo sul +8 (55-63) a 3’51” ma LBJ firma un suo personale break di 6-0 nell’ultimo minuto che consentirà ai suoi di chiudere sotto di 5 (63-68).
L’ultimo quarto si gioca sul filo delle emozioni, specialmente negli ultimi 3′: Derrick Rose dimostra di essere l’MVP e segna il layup del +2 (80-82) a 2’31”, gli risponde il “Choosen One” con un gioco da 3 punti che porta avanti Miami, successivamente botta e risposta tra Brewer e Bosh e, a 1’14” dalla fine dei regolamentari, siamo sul +1 Heat (85-84), Rose va in lunetta ma i fantasmi del passato tornano a fargli visita facendogli fare 1/2 e quindi 85 pari. Wade si prende il tiro a 53″ ma non va, rimbalzo di Miller che apre per James il quale commette fallo con 8″ sul cronometro. Ultima chance di vittoria per i Bulls nelle mani del #1 ma il suo layup sulla sirena non troverà fortuna: overtime!
Nel supplementare tira e molla nei primi 4′ poi, sul -2 Bulls (91-89), James sale in cattedra e i Bulls iniziano a perdere la bussola perdendo palla sia con Deng che con Rose (7 palle perse), gli Heat scappano sul +6 (95-89) col jumper di D-Wade a 61″ dal termine, vantaggio che dalla lunetta (segneranno tutti gli ultimi 24 tiri liberi)sapranno amministrare per portarsi ad una sola gara dalle Finals.
Il trio dei Bulls Deng, Boozer Rose (8/27 dal campo per lui) ha chiuso a referto con 63 punti, mentre i “Three Kings” con 71 malgrado i 14 con 5/16 dal campo di Wade.

PLAYOFFS 2011: FINALI DI CONFERENCE

Miami Heat – Chicago Bulls 101-93 OT (16-19; 44-46; 63-68; 85-85) [MIA 3-1]

Heat: James 35, Bosh 22, Anthony 2, Wade 14, Bibby 5, Haslem 2, Miller 12, Chalmers 9, House ne, Howard ne, Ilgauskas ne, Jones ne.
All. Spoelstra

Bulls: Deng 20, Boozer 20 (11 rimb), Noah 6 (14 rimb), Bogans 6, Rose 23, Brewer 7, Gibson, Korver 5, Watson 6, Butler ne, Thomas ne
All. Thibodeau

Top performance:
Rimbalzi: Noah 14 (6 off, CHI)
Assist: James 6 (MIA)
Recuperi: Chalmers 4 (MIA)
Palle perse: Rose 7 (CHI)
Stoppate: Wade 4 (MIA)

Mvp: LeBron James (MIA) 35 punti (11/15, 01, 13/13), 6 rimbalzi (2 off), 6 assist, 2 recuperi, 5 perse, 2 stoppate

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B