Bryant si astiene su Brown

Neanche 24 ore e la notizia di Mike Brown, nuovo head coach dei Los Angeles Lakers, è finita al centro delle attenzioni e, non tanto per la notizia in se, ma per il fatto che Kobe Bryant (32 anni) non abbia proferito parola a riguardo. Fonti vicine alla famiglia del giocatore hanno rivelato che il figlio di Jelly Bean sia rimasto sorpreso e confuso dalla scelta della sua franchigia.
Il “Los Angeles Times” suppone che il “Black Mamba” ci sia rimasto male per due motivi:
1) Perché il consulto tra i giocatori alla fine non è stato preso in considerazione.
2) Lui in primis voleva fortemente l’assistente, Brian Shaw, come head coach nella prossima stagione.
A parlare però è stata l’ex superstar che Brown allenò prima di Bryant, LeBron James (26 anni): “Mike Brown è un grande allenatore, ci diede un’identità, dei concetti di difesa e riuscì a portarci alle Finals, somo certo che i Lakers abbiano fatto un ottimo affare”,  un altro ex Cavs, Mo Williams (28 anni), ha voluto dire la sua: “Avrà molte pressioni, ma dopo quelle avute nei 5 anni a Cleveland, penso possa sopportare qualunque cosa”.
Tutti sanno quanto lo spogliatoio, specie il capitano Derek Fisher e lo stesso Bryant, fosse dalla parte di Brian Shaw per la candidatura a primo allenatore, Shaw è passato da prima scelta a possibile emarginato visto che l’ex coach dei Cavs vorrebbe a suo fianco come assistente Ettore Messina, un maestro di pallacanestro europea…tutti noi sappiamo che quando Kobe Bryant vuole qualcosa alla fine la ottiene sempre, buona fortuna coach Brown!

PLAYOFFS 2011: FINALI DI CONFERENCE

SONDAGGIO: ROOKIES CHE VERRANNO, CHI LASCERA’ IL SEGNO?

 

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B