James ruggisce, CP3 non si scambia!

LeBron va a Dallas col coltello fra i denti, i Mavs rischiano di non avere Haywood, a New Orleans smentite le voci di una trade da fanta-basket mentre a NY Thomas fa tremare a sostituire Walsh. A L.A parla con amarezza Brian Shaw.

ESCLUSIVA: DUE PAROLE CON JOSH SMITH!


NBA FINALS 2011

Stanotte tornano in scena le Finals e lo fanno all’American Airlines Center di Dallas per la già delicata Gara3, dopo il clamoroso K.O subito in Gara2 i Miami Heat vanno in Texas più agguerriti che mai e sicuro del loro valore: “Abbiamo già passato situazioni del genere e ne siamo sempre usciti, sappiamo come e non abbiamo paura” ha dichiarato Erik Spoelstra ma c’è un giocatore che ha il fumo negli occhi, e costui è LeBron James (26 anni)! Alla domanda sulla difesa asfissiante di Shaw Marion in Gara2 LBJ ha risposto più o meno come fece Kevin Durant nelle Finali di Conference: “Penso che nessuno in questa Lega possa tenermi nell’uno-contro-uno, lui difende su di me in queste Finals ma ripeto: nessuno può fermarmi se decido di attaccarlo” poi prosegue sul dato dei tiri liberi, appena 6 in 2 partite: “Lo so (in merito ai tiri liberi, ndr) e dovrò essere molto più aggressivo stasera specialmente nel pitturato. Se riesco a farlo allora posso mettere i miei compagni in condizione di segnare o di prendere qualche fischio”.
Attaccare il pitturato è quindi la tattica del “Choosen One“, tattica che potrebbe essergli agevolata dalla probabile assenza di Brendan Haywood (31 anni); il centro è nella lista !in forse” per Gara3 causa una lesione al flessore dell’anca destra: “Alla fine di Gara2 non si sentiva bene però se c’è l’ok dei medici e lui vuole, giocherà” ha detto coach Rick Carlisle.
Stanotte Gara3 alle 2:00 diretta SKY Sport 2!

New Orleans: Paul incedibile!
Grosse risate nell’ufficio del GM dei New Orleans Hornets Dell Demps alle voci di una super trade che avrebbe visto Chris Paul (25 anni) scambiato con Russell Westbrook (22 anni) degli Oklahoma City Thunder! Uno scambio a 5 stelle che il GM, tornato serio, commenta semplicemente così: “Io e Sam Presti ci conosciamo bene, messaggiamo spesso è vero ma, in merito a questa trade, non abbiamo mai parlato e neanche pensato” concludendo e sorridendo: “Chris non è sul mercato, ha un contratto che lo lega a noi fino a giugno 2012 e lui lo vuole rispettare”. Paul è reduce da un’ottima stagione e da dei Playoffs che hanno riportato il suo nome dove meriterebbe di stare, Westbrook invece è stato “croce e delizia” dei Thunder e ad Oklahoma l’idea di metterlo in una trade ha toccato diverse volte la mente geniale di Sam Presti.

L.A Lakers: le parole di Shaw
Era il candidato numero 1 alla successione di Phil Jackson sulla panchina dei Lakers e il più votato/amato dallo spogliatoi ma, come tutti voi sapete, Brian Shaw non è stato nominato head-coach dei suoi Lakers e, inoltre, non sarò neanche il vice di Mike Brown, ecco le sue parole: “Dopo 11 anni e 5 titoli è strano trovarsi in messo ad una strada, però so che ho dato tutto sia da giocatore che da assistente per rappresentare al meglio a questa grande franchigia” concludendo: “Malgrado come sia finita, i Lakers resteranno in cima ai miei pensieri”.

ALTRE NEWS
Donnie Walsh e i New York Knicks hanno recentemente firmato le carte del divorzio e l’incubo di un ritorno di Isiah Thomas, che noi sulla nostra fan-page di Facebook vi avevamo smentito assolutamente, non è stato escluso proprio dall’ex Pistons: “Ogni finestra è aperta, mai dire mai!”, nella Grande Mela sono già partiti gli scongiuri e le preghiere!

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B