Wade: “Heat come un trend, con LBJ ok!”

In una recente intervista ad ESPN Dwyane Wade (28 anni), presente a Chicago per promuovere la sua associazione benefica, ha parlato della sua relazione in campo con l’amicone LeBron James (26 anni), smentendo ogni male-lingua sui vari problemi in campo e addirittura promuovendo il trio di Miami come una moda per il resto della Lega: “Abbiamo creato una tendenza per il resto del campionato. Non so se sia un bene o un male, ma più ragazzi stanno cercando di formare una squadra con una struttura come la nostra”.
Proseguendo nell’intervista a “Flash” è stato domandato il perché di così tanto odio generale verso la sua franchigia, lui ancora ad oggi sostiene che le critiche piovute dopo le Finals siano state ingiuste: “Onestamente non lo so il perché di tutte queste critiche e vorrei tanto capirlo” aggiungendo: “E’ normale, alle persone i cambiamenti spesso non piacciono, ci vuole tempo per abituarsi. Ogni volta che siete i primi a fare qualcosa non sempre è la cosa migliore, ma alla lunga poi si accetta e si inizia a vedere il buono che c’è” chiudendo con un paragone su un suo ex collega: “Guardate Allen Iverson, quando scese in campo la prima volta con le treccine, i tatuaggi, non era ben visto dalle persone però poi ha avuto più tifosi fuori che dentro le arene e a oggi si vedono tantissimi giocatori con treccine e tatuaggi, lui è stato il primo atleta a farlo”.
Qualche parola anche per la squadra della sua città, i Bulls: “Credo che ai Bulls manchi ancora un giocatore per essere una squadra da titolo, se avessero avuto quel giocatore in più, sicuramente nella Finale della Eastern Conferenece saremmo finiti a Gara7”.
Sul rapporto con James non ha dubbi: “Ci siamo capiti e penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro! Il nostro rapporto in campo non ha danneggiato la squadra, basti vedere che sia io che lui siamo rimasti rispettivamente 3° e 5° nella classifica dei marcatori” infine gli si chiede cosa ne sarà del suo futuro: “Voglio giocare in NBA, è chiaro, ma se non dovessero esserci spiragli per la prossima stagione, vedrò di aprire i miei. L’unica certezza che ho e che posso dare è che ai Giochi di Londra del 2012 vestirò di nuovo la maglia di Team USA”.
Bè, quando Wade e James vogliono giocare e sono “on-fire” possono sparare in pochi minuti parziali vertiginosi o, se non sono in serata, possono scavarsi la fossa da soli; quello che è stato evidente in questa prima stagione dei “Three Kings” è che se Miami deve rimontare o deve fare la partita i due non hanno eguali ma, quando si tratta di amministrazione del vantaggio, escono tutti i problemi che due bocche da fuoco come loro possono avere e poi c’è sempre quell’enigma di Chris Bosh. Se avete notato nell’intervista (anche quella integrale, ndr) il nome dell’ex Raptors non viene mai citato dal #3 anche perché non gli è mai stato domandato nulla in merito a CB1, il giorno che Bosh riuscirà a dire la sua e verrà coinvolto in modo più sensibile nell’attacco (all posto che ricevere gli scarti delle sue stelle), forse per gli Heat le cose potranno migliorare.

PS
Perdonate questa esternazione ma girando nella rete ho  letto su un sito di una rete televisiva italiana una “notizia” a dir poco insensata, Dwyane Wade sarebbe tra gli amanti di Elisabetta Canalis! Allora, dedicata al fantomatico giornalista che ha scritto quella scemenza: Wade è fidanzato da un paio d’anni con Gabrielle Union (attrice protagonista di “Bad Boys 2“) per la quale ha divorziato da sua moglie (Siohvaughn Funches, ndr), sta progettando il matrimonio e ha due figli per i quali ha lottato duramente per l’affidamento totale. Mi chiedo perché certa gente, che magari è iscritta all’albo dei giornalista, debba scrivere queste cavolate…e la cosa triste è che forse vengono pure pagati.

NEWS: ECCO WORLD PEACE, CON NUOVO NUMERO!

NEWS: MEETING IN ARRIVO!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • briga

    be’ adesso…sara’ mica un santo sto dwayne…pensi sia cosi’ fuori dal mondo il fatto d aver fatto un “giro” con la canalis??