Hamilton e l’ammutinamento

Il capitano dei Detroit Pistons Rip Hamilton (33 anni), oltre a giocare a basket, è anche uno specialista di rivolte/ammutinamenti come quello fatto la scorsa stagione a coach John Kuester che gli costò l’esclusione dal quintetto base per più di un mese, in quell’occasione “l’uomo mascherato” si portò dietro altri compagni di squadra come Tracy McGrady.

Questa volta Rip ha deciso di lanciare una guerra al suo agente Leon Rose, reo di aver partecipato alla famosa lettera dove gli agenti esprimevano la loro (spingendo per una decertificazione) su come i giocatori dovevano agire durante i negoziati. Il rivoluzionario Hamilton ha fatto sapere direttamente al suo agente che è rimasto sconvolto dalla volontà di desertificazione da parte sua e degli altri agenti e che cercherà di portargli via anche gli altri clienti.

Da parte del Rose nessuna risposta.

Hamilton ha messo in atto quello che il suo ex compagno di squadra ai Pistons, Chauncey Billups (35 anni), aveva pensato; infatti lo “Smooth Criminal” disse che se il suo agente, Andy Miller, avesse spinto per la certificazione lo avrebbe lasciato.

NEWS: SABATINI ASPETTA BRYANT PER TREVISO!

 

NEWS: PARKER TORNA A CASA!

 

 

 

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B