Meeting: progressi sensibili!

L’incontro tra le due parti è ancora nel vivo ma, dai twitter dei vari giornalisti, si leggono solo buoni propositi e ottimi dialoghi!

Il cruciale meeting tra i giocatori e i proprietari è ancora “on-air” ma pare che FORSE questa sia la volta buona, grazie ad Alex Kenendy (giornalista) siamo venuti a conoscenza che le due parti sono arrivate a risolvere uno dei nodi più duri di questo lock-out ovvero il MLE* (mid-level exception): il giornalista ci ha riportato che in merito all’MLE le fazioni hanno concordato per una nuova versione.

*Una volta all’anno, le squadre sono autorizzate a firmare un giocatore per un contratto pari al salario medio di NBA, anche se la squadra si trova già sopra il tetto salariale. Questo è noto come MLE. Il MLE può essere utilizzato su un singolo free-agent o dividere tra più free-agent ed è disponibile per qualsiasi squadra che supera il tetto salariale all’inizio della offseason. Il Mid-Level Exception per la stagione 2008-09 NBA era $5,585 milioni, nella stagione 2009/10 era pari a $5,854 milioni.

Questo era uno dei 3 punti più importanti di questa serrata, il prossimo sul quale discuteranno sarà il nuovo livello/sistema della “Luxury-tax” e la lunghezza del nuovo contratto collettivo.

Una volta risolti questi problemi burocratici, le parti si immergeranno i quello che è l’ostacolo più dolente: la suddivisione dei profitti (BRI), che come sempre deciderà le sorti del meeting e del lock-out, secondo gli addetti ai lavori questa può essere davvero la fine della serrata!

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B